More

    HomeNotizieAttualitàCerignola è una città sicura. Facciamo chiarezza sulla “Zona Rossa”

    Cerignola è una città sicura. Facciamo chiarezza sulla “Zona Rossa”

    Pubblicato il

    Da ieri 13 agosto Cerignola è “zona rossa”, ossia un comune con oltre 51 positivi: ma esattamente questo cosa significa? In queste ore sono numerosissime le domande giunte via mail a questo giornale; abbiamo dunque pensato di fornire risposte chiare soprattutto per restituire verità in un momento complicato che vede Cerignola come il comune con più casi in Puglia. Tuttavia la situazione è sotto controllo, come dichiarato a più riprese dall’ASL Foggia e non vi sono rischi per la cittadinanza.

    Che cosa significa “zona rossa”? La cosiddetta “zona rossa” è semplicemente un contrassegno cromatico utilizzato nel bollettino regionale. Viene dunque colorato di rosso quel territorio dove si contano più di 51 casi di positività al Covid-19.

    Se Cerignola è “zona rossa” sono consentiti gli spostamenti in ingresso e in uscita dalla città? Come spiegato il colore rosso è un contrassegno del bollettino. Non c’è alcuna similarità con le zone rosse di marzo (ad es. Vó e Codogno, ndr). Lì vi era una concentrazione di casi in proporzione alla cittadinanza molto alta. In quel caso zona rossa indicava una zona di allerta. Per Cerignola non è così. La città è sicura secondo quanto riferiscono le fonti ufficiali.

    È rischioso uscire e circolare in città? No, non vi sono al momento rischi. Vige però un’ordinanza (precauzionale) della Commissione Straordinaria che obbliga all’utilizzo delle mascherine anche negli spazi aperti.

    Ci saranno controlli? Certo, sono potenziate tutte le attività di controllo sia per le persone in quarantena che per i comuni cittadini e le attività al pubblico. L’obiettivo è innanzitutto la sicurezza delle persone.

    I cerignolani distribuiscono Covid: questa è la voce infamante che circola nelle città limitrofe. Non c’è nulla di più falso. 52 positivi su 58mila abitanti sono numeri bassi e comunque i focolai sono circoscritti. La città e i suoi abitanti stanno bene, non sono untori. Piuttosto chi diffonde allarmismi infondati rischia di risponderne di fronte alle autorità competenti.

    1 COMMENT

    1. Finalmente un pò di chiarezza, dopo però aver diffuso una notizia poco chiara e terrorizzante che ha causato anche danni economici al paese. Siamo passati per paese untore del Covid.!!!
      Da cittadino sono incazzato con chi ha causato questo. Questo chiarimento andava fatto prima!!!

    Comments are closed.

    Ultimora

    Pallavolo Cerignola, stabilite le avversarie nel girone I di serie B2

    Nella giornata di ieri, la Fipav ha reso nota la composizione dei gironi dei...

    L’Audace Cerignola ringrazia e saluta Malcore e D’Andrea

    Tramite una breve nota pubblicata sui propri canali social, l'Audace Cerignola ha ringraziato Giancarlo...

    Autonomia differenziata, da cinque Regioni può partire l’iter per chiedere il referendum

    Con il via libera della Puglia prende forma il quadro dei cinque consigli regionali...

    Provincia di Foggia: assegnate risorse per il progetto “Capitanata in transizione”

    A quasi 10 milioni di euro ammonta l'assegnazione di risorse finanziarie, sancita dal Decreto...

    Un tassello per la porta dell’Audace Cerignola, preso Stefano Greco

    La S.S. Audace Cerignola S.r.l. comunica di aver acquisito le prestazioni del calciatore Stefano...

    La nuova coppia d’attacco gialloblù è fatta: anche Gagliano firma con il Cerignola

    La S.S. Audace Cerignola s.r.l. comunica di aver acquisito dal Calcio Padova le prestazioni...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Pallavolo Cerignola, stabilite le avversarie nel girone I di serie B2

    Nella giornata di ieri, la Fipav ha reso nota la composizione dei gironi dei...

    L’Audace Cerignola ringrazia e saluta Malcore e D’Andrea

    Tramite una breve nota pubblicata sui propri canali social, l'Audace Cerignola ha ringraziato Giancarlo...

    Autonomia differenziata, da cinque Regioni può partire l’iter per chiedere il referendum

    Con il via libera della Puglia prende forma il quadro dei cinque consigli regionali...