More

    HomeEvidenzaEmiliano in tour a Cerignola: «non possiamo regalare la Puglia a Salvini»

    Emiliano in tour a Cerignola: «non possiamo regalare la Puglia a Salvini»

    Pubblicato il

    Ieri sera il tour elettorale di Michele Emiliano, candidato del centrosinistra alla guida della Regione Puglia, ha fatto per la prima volta tappa a Cerignola. Il Governatore uscente ha tenuto un comizio presso il comitato elettorale dem per supportare la propria nomination e quella della cerignolana Teresa Cicolella, già consigliere comunale in quota PD ed in lizza per uno scranno in Via Gentile a Bari. “Sono orgogliosa ed onorata di rappresentare questa città alle prossime elezioni regionali e credo di poter adempiere dignitosamente a questo mandato – dice la candidata consigliera – ma c’è bisogno di uno sforzo comune perché non possiamo permetterci il lusso di consegnare questa meravigliosa regione nelle mani di Matteo Salvini e della peggior destra della storia della Repubblica italiana”. Le fa eco Emiliano, che attacca i suoi competitor: “Quando Raffaele Fitto era Presidente della Regione, la Puglia era il nulla mischiato al niente. Negli ultimi vent’anni anni il centrosinistra ha trasformato questa regione in un’ambita meta culturale e turistica. Scalfarotto? Un amico costretto a candidarsi per farmi perdere”. Sulla mancata alleanza con il Movimento 5 Stelle: “Avevamo l’opportunità di avere una maggioranza schiacciante se avessimo corso assieme, invece ci costringono alle elezioni col brivido, rischiando di consegnare la regione al duo Salvini-Meloni e al loro fantoccio Raffaele Fitto. Mi auguro che in questi giorni gli elettori pentastellati riflettano e facciano la scelta giusta”.

    Parla anche di Cerignola Emiliano, e lo fa parlando di legalità. Ricorda gli anni ’90, quando in veste di magistrato conduceva a Cerignola la celebre operazione antimafia “Cartagine” e Fitto era Presidente della Regione: “Mentre noi in questa città difendevamo la legalità e cercavamo di trovare gli assassini di giovani ragazzi che venivano precipitati vivi nei pozzi, Fitto non ha mai detto una parola a favore delle Forze dell’Ordine o delle famiglie, né aprì bocca per attaccare le organizzazioni criminali, probabilmente perché gli faceva comodo”. Il messaggio politico è chiaro: così dicendo Emiliano, giocando le proprie carte su di un tema mai così caldo dalle nostre parti, visti gli episodi di cronaca recente, si fa garante della prosecuzione della lotta alla criminalità organizzata nel basso Tavoliere, sollevando al contrario dubbi sul suo principale competitor. Tappa anche da Marella Reitani, candidata cerignolana per “Senso Civico”, alle scorse comunali in lista nel Pd a fianco di Tommaso Sgarro. Anche qui Emiliano non manca di scambiare parole con militanti e simpatizzanti. Di fatto avere 9 candidati a Cerignola che portano acqua al mulino del governatore uscente è il segno di come ci sia l’intenzione di spostare l’asse elettorale cittadino verso sinistra.

    PAROLE AL MIELE PER PEZZANO

    Al termine del comizio a fianco di Teresa Cicolella, dopo gli altri incontri, Emiliano ha fatto tappa da Rino Pezzano, candidato consigliere regionale con la lista “Con Emiliano”. Il governatore uscente non ha lesinato elogi per l’ex braccio destro di Franco Metta: “Sono contento di potermi avvalere dell’esperienza di Rino Pezzano in questa  campagna elettorale e mi auguro di poter collaborare con lui anche in veste di consigliere regionale. Pezzano è da sempre un uomo del centrosinistra che per varie vicissitudini ha messo a servizio di altre forze politiche la sua competenza. In politica si può cadere in contraddizione, ma anche nel corso di questi anni ha dato prova nonostante tutto di essere un amministratore competente”. Parole al miele, che suggellano pubblicamente la riconciliazione tra Pezzano ed il centrosinistra pugliese. Un endorsement non di poco conto, se si pensa che l’ex vicesindaco viene dall’esperienza mortificante dello scioglimento per mafia della sua amministrazione. L’assoluzione di Michele Emiliano sancisce anche l’inizio della seconda vita di Pezzano nel centrosinistra, una nuova (vecchia) esperienza che inizia paradossalmente a fianco di chi, il Partito Democratico, negli anni dell’amministrazione Metta lo ha contestato duramente. “L’unità del centrosinistra è fondamentale”, dice Pezzano. Chissà se questo mantra varrà anche per il futuro.

    2 COMMENTS

    1. Non possiamo lasciare la Puglia alla peggior destra di sempre?….
      Riconosco..ci vuole fegato a parlare così…
      Fegato ed una grandissima faccia come il c..o!!!!!
      Perderete e si spera vi squaglietete come neve al sole.

      • Se avesse fatto il suo dovere, specialmente in Capitanata dove ha distrutto il distruggibile a partire dalla sanità non avrebbe neanche dovuto fare campagna elettorale, perché il buono ed il bene si riconosce e si apprezza, quindi avrebbe automaticamente ottenuto la riconferma, invece se ha la cacarella qualche domanda dovrebbe porsi. Chiedere adesso fiducia mi sembra esagerato.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Presunte violenze al carcere di Foggia: tornano in libertà sei agenti della penitenziaria indagati

    Il Tribunale del Riesame di Bari ha rimesso in libertà sei dei dieci agenti...

    Audace Cerignola, con la Virtus Francavilla una delle ultime chiamate per i playoff

    Battute conclusive nel girone C di serie C: in programma la 36^ e terzultima...

    La Polizia Postale di Foggia sequestra oltre 40mila euro a due soggetti per truffa

    La Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica di Foggia, al termine di una attività...

    Dal 15 aprile al via il calendario di disinfestazione e derattizzazione a Cerignola

    Con l'arrivo della primavera e delle alte temperature, l'amministrazione Comunale di Cerignola, come di...

    “Al cuore della democrazia”, verso la cinquantesima Settimana Sociale dei Cattolici in Italia

    Si svolgerà giovedì, 18 aprile 2024, a partire dalle ore 19,30, nel salone “Giovanni...

    Precisazioni del MISAAC sullo sciopero degli assistenti all’autonomia e comunicazione

    Pubblichiamo di seguito e integralmente una rettifica richiesta dal MISAAC, da parte del Portavoce...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Presunte violenze al carcere di Foggia: tornano in libertà sei agenti della penitenziaria indagati

    Il Tribunale del Riesame di Bari ha rimesso in libertà sei dei dieci agenti...

    Audace Cerignola, con la Virtus Francavilla una delle ultime chiamate per i playoff

    Battute conclusive nel girone C di serie C: in programma la 36^ e terzultima...

    La Polizia Postale di Foggia sequestra oltre 40mila euro a due soggetti per truffa

    La Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica di Foggia, al termine di una attività...