More

    HomeEvidenzaGiuseppe Conte a Cerignola: «Dobbiamo creare il deserto intorno alle mafie»

    Giuseppe Conte a Cerignola: «Dobbiamo creare il deserto intorno alle mafie»

    Pubblicato il

    Storica visita del premier Giuseppe Conte a Cerignola, città frequentata da bambino nella quale per la prima volta ritorna da Premier, in un momento in cui la città è in transizione dopo lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. Conte, con la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e il senatore Nicola Morra, presidente della Commissione parlamentare antimafia. Una visita che si inserisce in un progetto di sensibilizzazione sul contrasto alle mafie che in questi giorni sta impegnando alcune scuole pugliesi. Un’iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con la Commissione Parlamentare Antimafia. Nell’auditorium «Teodato Labia» del Liceo «Zingarelli – Sacro Cuore» di Cerignola il presidente del Consiglio è intervenuto alla presentazione del progetto «LegaliTour: percorsi di legalità, formazione ed orientamento nel sistema educativo nazionale di istruzione».

    «Dobbiamo creare il deserto intorno alle mafie – precisa Conte -. Dobbiamo alimentare la cultura contro la mentalità mafiosa, dobbiamo coinvolgere tutti i giovani in queste iniziative perché loro sono il seme della Speranza che ci consentirà di venire a capo dei traffici mafiosi». Parole che assumono significato maggiore in un comune sciolto per mafia e nel quale è a lavoro la commissione straordinaria. «Sono un figlio di questa terra – ha aggiunto – quindi potete immaginare con quanto dolore possa vivere questa situazione. È importante una iniziativa come quella di oggi in cui dobbiamo trarre esempio».