More

    HomeNotizieCronacaScende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

    Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

    Sull'accaduto indagano i Carabinieri della locale Stazione

    Pubblicato il

    E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio. L’uomo, Savino Tristano (classe ’76), con precedenti, non è in pericolo di vita. Il ferimento, avvenuto nella prima parte della mattinata, ha interessato il polpaccio, con un solo colpo di pistola.

    L’uomo è stato accompagnato da un conoscente al locale Pronto Soccorso, dove ha ricevuto le prime cure. Ai Carabinieri, giunti sul posto dopo essere stati allertati dal personale medico, ha riferito di essere stato raggiunto dal colpo mentre era intento nell’espletare un bisogno fisiologico. L’uomo si sarebbe fermato con la sua auto su via Trinitapoli vecchia e proprio mentre stava urinando sarebbe stato sparato.

    Una ricostruzione che i Carabinieri della locale stazione stanno verificando, un episodio sul quale si prova a far luce scavando nella vita personale dell’uomo. Tristano è titolare dell’autodemolizione “All Car” sulla statale 16 bis in direzione Foggia. Nel corso della giornata di ieri i militari hanno, tra le altre cose, anche perquisito l’azienda della vittima. Dalle prime ipotesi formulate dagli inquirenti, la narrazione dell’uomo non avrebbe convinto appieno i militari. Potrebbe dunque esserci dell’altro, legato a questioni lavorative o personali che interessano la vittima ferita la scorsa mattina.

    Indagini a trecentosessanta gradi per i Carabinieri, che accelerano per dare subito un nome a chi ha sparato. La vittima guarirà in pochi giorni, ma l’episodio non può ritenersi – secondo gli inquirenti – casuale. Da qui la perquisizione nell’autodemolizione, non l’unica nel corso della giornata di ieri.

    Episodi simili si sono verificati non molto lontano nel tempo. Nel 2018 furono due gli episoidi nel centro ofantino. In via Trapani vennero esplosi cinque colpi di arma da fuoco all’indirizzo di un 25enne. Nello stesso anno su via Santuario Madonna di Ripalta vi fu il ferimento di un uomo con arma da fuoco.

    tratto da La Gazzetta del Mezzogiorno
    (Redazione Cronaca)