More

    HomeNotizieCultura“Storie da tè”, Alessio Rega protagonista dell’ultimo appuntamento della rassegna letteraria

    “Storie da tè”, Alessio Rega protagonista dell’ultimo appuntamento della rassegna letteraria

    L'autore barese ha presentato "Giro di vita", romanzo in cui si attraversano gli anni tanto belli quanto difficili dell'adolescenza

    Pubblicato il

    È stato Alessio Rega l’ospite dell’ultimo appuntamento della seconda stagione di “Storie da tè” (domenica 1° marzo), il ciclo di incontri letterari tenuti da “Bramo-Cioccolateria Perrucci” a Cerignola, con la partnership della book-blogger Sara Giorgione e della libreria “L’albero dei fichi”. Originario di Bari, Alessio Rega ha presentato il suo «Giro di Vita», romanzo di Les Flaneurs della quale è lui stesso editore (dopo una prima edizione con Adda nel 2014, ndr).

    Al centro di quello che si può identificare come romanzo di formazione, c’è quell’età tanto bella quanto complicata che è l’adolescenza. Il protagonista è Gabriele, un diciottenne le cui certezze ritenute consolidate vengono messe in discussione da una realtà più dura di quel che immaginava. L’evento che finirà per disorientarlo e lasciare in lui un enorme vuoto è la separazione dei genitori. La storia è ambientata a Bari, un atto d’amore dell’autore nei confronti della città d’origine, per la quale ha compiuto un non indifferente sacrificio professionale pur di restarvi e di scommetterci. Scommessa che con audacia è riuscito a vincere. «L’idea del libro è nata alla fine delle scuole superiori – spiega Alessio Rega a lanotiziaweb.itquando, dopo aver letto diversi libri che mi sono rimasti nel cuore come “Due di due” di Andrea De Carlo e “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” di Enrico Brizzi, è venuta anche a me la voglia di raccontare un periodo molto particolare della vita che è quello dell’adolescenza. Il titolo è molto significativo perché il protagonista compie veramente un percorso quasi circolare per chiudere tutti quei cerchi che erano ancora aperti».

    Nel protagonista Gabriele possono riconoscersi tanti degli adolescenti dei giorni nostri: «La sua è una storia di ordinaria quotidianità. Gabriele ha a che fare con quelli che sono i temi più importanti: l’amore, l’amicizia, la scuola, il difficile passaggio all’età adulta. Sono tutte cose che permettono a qualsiasi giovane lettore di immedesimarsi». In queste pagine non mancano anche parti del vissuto dello stesso autore: «Sicuramente c’è molto di me. Quando si scrive un romanzo è difficile che un autore non faccia parte di quello che scrive. La storia è completamente inventata. Quello che è invece completamente reale è tutto ciò che riguarda la sfera emotiva dei personaggi, che sono anche parte di quello che ho vissuto». In conclusione, l’autore svela un curioso retroscena riguardante la stesura del romanzo: «Quando mi approccio alla scrittura e inizio a scrivere un romanzo, parto sempre dal finale. Quando ho il finale in testa vuol dire che effettivamente la storia già c’è. Penso che scrivere il finale sia la parte più difficile, perché si tratta di trovare il modo migliore per chiudere il romanzo. Ma quando mi si crea in testa la fine significa che il romanzo c’è veramente».

    Quella di domenica 1° marzo è stata l’ultima serata della seconda edizione di “Storie da tè”, una rassegna che, al pari della prima, si è contraddistinta per il coraggio di scommettere, di smuovere le acque in una comunità che in generale non è solita mettere la lettura ai primi posti nei propri interessi. L’auspicio è che iniziative come quella posta in essere da Sara Giorgione, “L’albero dei fichi”, “Bramo” e tutti coloro i quali hanno fornito il proprio sostegno, non restino oasi nel deserto, bensì fungano da stimolo per vederne di nuove, con nomi e formule magari differenti, ma con la stessa ed encomiabile capacità nel fare rete.

    Questo slideshow richiede JavaScript.

    Ultimora

    Tratto Foggia-Cerignola della ss16, interventi urgenti in arrivo per la sicurezza stradale

    Si è tenuto ieri mattina un tavolo di coordinamento in Prefettura, convocato dal Prefetto...

    Cerignola, cinque arresti dei carabinieri per detenzione di droga ai fini di spaccio | Video

    https://youtu.be/KyKkCYMODM0 I Carabinieri della Compagnia di Cerignola, nell’ambito di predisposti servizi finalizzati al contrasto dei...

    Lucia Annunziata inaugura con Francesco Boccia il comitato Pd di Cerignola per le Europee

    Sarà Lucia Annunziata, nota giornalista e candidata del Partito Democratico al Parlamento Europeo, ad...

    Asl Foggia: al via i bandi per l’assunzione di medici di varie discipline

    La ASL Foggia recluta Medici. Al via le procedure pubbliche per l’assunzione di ginecologi,...

    Festa in onore di Santa Rita, il programma delle celebrazioni a Cerignola

    Torna la tradizionale Festa in onore di santa Rita da Cascia, alla parrocchia "Cristo...

    Primo evento a Cerignola dedicato ai disturbi alimentari e al body positive

    Si terrà venerdì 17 maggio a Villa Bautier, Contrada Quarto Cerignola, il primo evento...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tratto Foggia-Cerignola della ss16, interventi urgenti in arrivo per la sicurezza stradale

    Si è tenuto ieri mattina un tavolo di coordinamento in Prefettura, convocato dal Prefetto...

    Cerignola, cinque arresti dei carabinieri per detenzione di droga ai fini di spaccio | Video

    https://youtu.be/KyKkCYMODM0 I Carabinieri della Compagnia di Cerignola, nell’ambito di predisposti servizi finalizzati al contrasto dei...

    Lucia Annunziata inaugura con Francesco Boccia il comitato Pd di Cerignola per le Europee

    Sarà Lucia Annunziata, nota giornalista e candidata del Partito Democratico al Parlamento Europeo, ad...