More

    HomeSportCalcioAchik e Palazzo in gol, il Cerignola batte il Giugliano e avanza...

    Achik e Palazzo in gol, il Cerignola batte il Giugliano e avanza in coppa Italia

    Pubblicato il

    Obiettivo centrato per l’Audace Cerignola, nella sfida dei trentaduesimi di finale di coppa Italia: al “Monterisi” finisce 2-1 sul Giugliano, in un match vivo fino agli ultimi istanti. La missione riscatto voluta dalla dirigenza ha il suo inizio, con il successo ai danni della capolista imbattuta del girone G. Pazienza opera un sostanzioso ricambio nella formazione iniziale: si rivedono fra gli altri Botta, Spinelli e Basile, Longo debutta dal 1′ e Palazzo in attacco. Ferraro sceglie un 4-3-1-2, con Raffaele Poziello alle spalle di Scaringella-Mekki. Subito una grande azione dei padroni di casa (8′): Basile per Achik, centro per Palazzo che si destreggia bene in area, la girata lambisce il palo; a seguire una punizione tagliata di Achik non trova nessuno a deviare il pallone verso la porta. Ancora il fantasista su palla ferma, Baietti para in due tempi. Episodio da moviola al 32′: servito a centroarea da Longo, Palazzo viene ostacolato al momento di calciare, per l’arbitro si può continuare. Il meritato vantaggio degli ofantini arriva al 36′ con una manovra ad ampio respiro in tutta l’ampiezza del campo: il pallone giunge sulla destra per Achik che con un bolide sul primo palo sorprende Baietti e conferma l’ottimo momento personale. Palazzo si libera bene sulla trequarti, conclusione però centrale: il Cerignola chiude bene gli spazi ed è molto attento, non è lo stesso per Ciro Poziello, il quale balbetta davanti alla sua area, con Muscatiello rapace nel soffiargliela. Il difensore ospite lo stende e stavolta il sig. Sacchi indica il rigore, con cartellino giallo al 6 campano: Palazzo non sbaglia dagli undici metri ed è 2-0. Proprio pochi istanti prima del duplice fischio, il Giugliano riapre la contesa: palla inattiva di Flores, Ciro Poziello stacca e mette in rete, riscattando il pasticcio precedente.

    Al rientro dagli spogliatoi, Ferraro rivoluziona i suoi con ben quattro sostituzioni, fra cui Cerone, Rizzo e Kyeremateng: l’ex Andria vede deviato in corner un suo tentativo all’alba della ripresa, ma pochi secondi più tardi su altra palla persa malamente dai napoletani, Achik stavolta sbaglia la mira (49′). Allo scoccare dell’ora di gioco, coast to coast di Palazzo, il sinistro dopo la gran corsa finisce largo alla destra di Baietti, a seguire alta la botta di Ceparano. Pazienza mischia le carte nel suo schieramento servendosi dell’esperienza di Agnelli e del dinamismo di Tascone: al 64′ Oyewale pennella sulla testa di De Rosa che spedisce di un soffio a lato. L’Audace attende gli avversari, concedendo il giusto e affidandosi alle ripartenze dei suoi scattisti: il Giugliano si fa rivedere col traversone di Boccia impattato da Cerone senza esito, poi la pioggia intermittente e le fatiche ravvicinate si fanno un po’ sentire. Ultima chanche per i “tigrotti” al 91′, ma è fuori misura il sinistro di Cerone e dopo sei minuti di recupero Sacchi manda tutti sotto la doccia.

    Un buon viatico per il Cerignola, in vista dell’importante confronto di domenica in campionato contro il Lavello: nei sedicesimi di finale, Achik e compagni affronteranno una fra Team Altamura e Molfetta, gara che ha avuto inizio alle ore 18.

    AUDACE CERIGNOLA-GIUGLIANO 2-1

    Audace Cerignola (4-2-3-1): Brescia, Basile, Manzo (46′ Sirri), Silletti, Russo, Botta (52′ Tascone), Spinelli (57′ Agnelli), Achik, Longo (76′ Mincica), Muscatiello (66′ Dorval), Palazzo. A disposizione: Fares, Allegrini, Malcore, Vitiello. Allenatore: Michele Pazienza.

    Giugliano (4-3-1-1): Baietti, Boccia, Mazzei, Poziello C., Gentile (46′ Oyewale), De Rosa, Ceparano, Flores (46′ Cerone), Poziello R., Scaringella (46′ Kyeremateng), Mekki (46′ Rizzo). A disposizione: Costanzo, Vivolo, Caiazzo, Biasiol, Aruta. Allenatore: Giuseppe Ferraro.

    Reti: 36′ Achik (AC), 44′ Palazzo (AC, rig.), 46′ pt Poziello C. (G).

    Ammoniti: Dorval, Achik (AC); Flores, Poziello C., Poziello R., Kyeremateng (G).

    Angoli: 5-7. Fuorigioco: 4-1. Recuperi: 1′ pt, 6′ st.

    Arbitro: Sacchi (Macerata). Assistenti: Scafuri (Reggio Emilia)-Licari (Marsala).