More

    HomeNotizieAttualitàIaccarino tira dentro al ‘Landella-gate’ anche Michele Grieco, che smentisce (e lo...

    Iaccarino tira dentro al ‘Landella-gate’ anche Michele Grieco, che smentisce (e lo denuncia per calunnia)

    Pubblicato il

    Nel mare magnum di affari e nomi fatti agli inquirenti da Leonardo Iaccarino – ex consigliere presidente del Consiglio Comunale del capoluogo dauno indagato per corruzione, tentata induzione indebita e peculato dalla Procura di Foggia, che sta indagando su un presunto giro di mazzette a Palazzo di Città – finisce anche quello dell’imprenditore cerignolano Michele Grieco.

    Iaccarino, tirando in ballo l’ex sindaco di Foggia Franco Landella – anche lui indagato per tentata concussione in relazione all’appalto milionario riguardo il project financing per gli impianti di pubblica illuminazione -, avrebbe raccontato ai Pubblici Ministeri di una vicenda, a sua volta riferitagli da un avvocato vicino alla famiglia Grieco ma estraneo alle indagini, relativa alla vendita di un appartamento da parte del Gruppo Grieco proprio alla famiglia Landella. Dietro l’operazione si celerebbe una tangente del valore di 200.000 euro, consegnata a Landella al fine di ottenere una variazione di destinazione d’uso di un immobile in via Gramsci con la finalità di realizzare un Hotel. L’imprenditore, secondo Iaccarino, avrebbe quindi fornito all’allora sindaco la provvista di denaro necessario per l’acquisto dell’immobile, al fine di velocizzare il procedimento amministrativo che lo vedeva interessato. A onor del vero, la richiesta di variazione, avanzata nell’agosto del 2020 e trattata nel marzo 2021, non è stata mai poi approvata, in quanto la proposta di deliberazione era stata ritirata alla luce delle perplessità espresse sul progetto da parte della Commissione Ambiente e Territorio maturate, pare, proprio a causa delle voci che stavano iniziando a circolare sulla transazione “sospetta”.

    Immediata la replica dell’imprenditore cerignolano, diffusa tramite la stampa locale, che ha bollato come «fantasiose» le dichiarazioni di Iaccarino ai PM, affermando che «l’immobile venduto da una società del Gruppo Grieco alla famiglia Landella è stato regolarmente e congruamente pagato, con modalità totalmente tracciabili» e che non esiste «qualsiasi ipotesi di dazione di danaro in favore dell’ex sindaco Landella anche sotto forma di utilità». Grieco ha anche reso noto di aver dato mandato ai propri legali di sporgere denuncia per calunnia sia nei confronti dell’ex consigliere sia nei confronti dell’avvocato che gli avrebbe riferito della storia, il quale «non è affatto vicino al Gruppo Grieco dal quale, anzi, è stato espulso già tre anni fa a causa dei suoi comportamenti scorretti e ancora all’attenzione del Giudice Penale, espulsione che con ogni probabilità costituisce il movente della calunnia dallo stesso orchestrata».

    2 COMMENTS

    Comments are closed.

    Ultimora

    “Pietra di Scarto” e “Tavola Valdese” per l’inclusione socio lavorativa delle persone in esecuzione penale

    E’ partito ad ottobre 2023 “In me non c’è che futuro”, il nuovo progetto...

    Carta europea della disabilità, più diritti e meno burocrazia

    Carta europea della disabilità. Procede spedito l’iter verso la sua realizzazione. Avanzamenti concreti anche...

    Continua l’installazione di dossi artificiali sulle strade di Cerignola

    Continua in modo capillare l’installazione di nuovi dossi artificiali per il rallentamento di auto...

    Audace Cerignola, Tisci dovrebbe restare al suo posto ma adesso tutti sotto esame

    Sono ore di riflessione in casa Audace Cerignola, dopo il ko interno inaspettato di...

    Si separano le strade della Flv Cerignola e di coach Pino Tauro

    «La ASD FLV Cerignola comunica di aver risolto consensualmente il rapporto di collaborazione sportiva...

    Torna a vincere la Flv Cerignola, superata 3-1 l’Ancis Villaricca

    Torna al successo dopo quattro sconfitte consecutive e nella gara più opportuna la Flv...

    Altro su lanotiziaweb.it

    “Pietra di Scarto” e “Tavola Valdese” per l’inclusione socio lavorativa delle persone in esecuzione penale

    E’ partito ad ottobre 2023 “In me non c’è che futuro”, il nuovo progetto...

    Carta europea della disabilità, più diritti e meno burocrazia

    Carta europea della disabilità. Procede spedito l’iter verso la sua realizzazione. Avanzamenti concreti anche...

    Continua l’installazione di dossi artificiali sulle strade di Cerignola

    Continua in modo capillare l’installazione di nuovi dossi artificiali per il rallentamento di auto...