More

    HomeNotiziePoliticaRifiuti, Fratelli d'Italia: «Operai a casa tra silenzi e incertezze di sindaco...

    Rifiuti, Fratelli d’Italia: «Operai a casa tra silenzi e incertezze di sindaco e sindacati»

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito e integralmente una nota stampa di Fratelli d’Italia Cerignola, in cui ci si sofferma sulle questione che ha comportato l’interruzione del lavoro di alcuni operai della Tekra. Gli esponenti meloniani ipotizzano la dismissione di altre quindici unità, interrogandosi sui silenzi del sindaco Bonito e dei sindacati.

    Ad ottobre è toccato ai primi 11, nei prossimi giorni probabilmente resteranno a casa anche altri 15 dipendenti che Tekra aveva assunto ad agosto, per consentire piani ferie e sostituzioni e far rifiatare le maestranze fisse. Se restano senza rinnovo di contratto 26 operai della raccolta di rifiuti, chi se ne preoccupa? E pensare che l’attuale sindaco Francesco Bonito aveva garantito in campagna elettorale che nessuno avrebbe perso il posto di lavoro. I sindacati tacciono. Alcuni, ma solo alcuni, incontrano Bonito. Però sull’esito delle discussioni non trapela niente. Perché? A nessuno sta a cuore l’occupazione di 26 cerignolani? O si pensa già al prossimo turno di assunzioni su indicazione di chi oggi tace? Solo noi vediamo lavoratori che girano singolarmente, guidano i mezzi, poi scendono, raccolgono, gettano e ripartono? Qualcuno si preoccupa della sicurezza? Dei turni? Del servizio? Hanno le uniformi invernali e l’equipaggiamento anti-Covid? C’è bisogno di altro personale? Né sappiamo se l’amministrazione abbia avviato una verifica dei servizi di Tekra, rispetto al contratto, alla forza lavoro a disposizione, ai turni di servizio. Il sindaco è stato di recente eletto presidente del Consorzio, ma non una parola è stata detta su cosa si intende fare: si proverà a recuperare gli impianti di Forcone Cafiero? Si tornerà ad una gestione pubblica del servizio? La festa elettorale è finita, ora è tempo di risposte.

    4 COMMENTS

    1. Io riporto alcune considerazioni di cittadini cerignolani che contano………….: “Che ce ne frega a noi se 30 operai e le loro famiglie sono a casa senza lavoro; l’importante è che noi stiamo seduti come si conviene fingiamo di addobbare Cerignola per le feste di natale così teniamo i cerignolani contenti e fregati”

    2. La risposta I meloniani se la danno da soli nel volantino. Assunti per sostituzione ferie, e recuperi di permessi retribuiti !! Quindi erano assunzioni a tempo determinato . Basta strumentalizzazioni politiche sulla pelle della povera gente!!

      • Già il fatto stesso che la tekra abbia assunto 25 operai a tempo determinato per sostituire coloro che erano in malattia o in ferie o in permessi retribuiti spiegano che le maestranze dipendenti fissi della tekra non erano in numero sufficiente per svolgere il lavoro a cui la tejra era stata chiamata. Perchè la società che deve svolgere un lavoro in cui ha vinto un bando doveva avere un numero sufficiente di lavoratori per ricoprire tutte le necessità a cui era stata chiamata a svolgere. Quindi la tekra non poteva/doveva partecipare a quel bando. W i commissari prefettizzi!!!

        • Tu non sai di cosa parli, e dici cose senza senso. Il servizio raccolta immondizia viene svolto 12 mesi su 12 e se i lavoratori maturano e hanno diritto alle ferie e permessi e naturale che la società che svolge il servizio debba far fronte con lavoratori occasionali per un determinato periodo !! Ti ripeto gli operai lavorano 10 mesi all’anno e il servizio necessita di 12 su 12 !!! Poi ci sono i partiti e persone come te che strumentalizzano per fini politici il fatto. Io lavoro in una grande azienda privata che è nella stessa situazione e che ogni anno nello stesso periodo assume circa 200 interinali per tre mesi estivi e nessuno si lamenta

    Comments are closed.

    Ultimora

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...

    I bookmaker non AAMS e la legge italiana: cosa bisogna sapere

    Immergersi nel vasto e complesso universo del gambling online è un'avventura che richiede non...

    Audace Cerignola, indetta la “giornata gialloblù” in occasione del match con l’Avellino

    L’Audace Cerignola si tuffa nel rush finale della stagione regolare, per cercare di ottenere...

    “Pietra di Scarto” presenta “Sfruttamento e Caporalato in Italia” a cura di Marco Omizzolo

    Si svolgerà venerdì 1° Marzo a partire dalle ore 18.30 presso Palazzo Fornari a...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...