More

    HomeSportCalcioUltima di andata, l'Audace Cerignola a Nardò per sbloccarsi in trasferta

    Ultima di andata, l’Audace Cerignola a Nardò per sbloccarsi in trasferta

    Pubblicato il

    Con la trasferta di Nardò, l’Audace Cerignola concluderà il girone d’andata del girone H, alla ricerca di punti preziosi da mettere in cascina in un campionato di serie D mai così complesso come l’attuale. Nella scorsa domenica, i ragazzi di Michele Pazienza hanno fermato sullo 0-0 il Taranto al “Monterisi”, tornando a muovere la classifica dopo le due sconfitte consecutive per mano di Real Aversa prima e Fasano poi. Si è rivisto il Cerignola tutto grinta, corsa e determinazione latitato nei due impegni precedenti: i marchi di fabbrica ofantini si sono tramutati nell’ottava “x” stagionale, restituendo quantomeno convinzione e giusta mentalità. Nonostante la superiorità numerica nell’ultimo quarto d’ora più recupero, i gialloblu non sono riusciti a portare dalla propria parte l’intera posta in palio, tuttavia la reazione d’orgoglio era il primario obiettivo da ricercare. Il giusto atteggiamento però, d’ora in avanti, dovrà essere accompagnato anche da risultati il più possibile positivi, per non rischiare di soffrire fino all’ultimo per centrare la salvezza. Il torneo in corso, pesantemente condizionato dal Coronavirus, è ancora più incerto e imprevedibile del solito, come si è constatato nei recuperi di mercoledì: tutti possono fare risultato indipendentemente dall’avversario di turno e non sono ammesse lunghe pause in classifica. All’Audace manca ancora una affermazione esterna (e in generale da quattro partite), anche e soprattutto da blitz in campo avverso passa la corsa alla permanenza: Esposito e soci devono dimostrarsi capaci di cogliere le opportunità favorevoli d’ora in avanti.

    Nel match contro gli jonici, Pazienza ha stupito tutti modificando lo scacchiere tattico disponendo i suoi con un 4-2-3-1 in cui la difesa restava a tre in fase di impostazione e possesso: probabilmente il mister ripeterà l’esperimento che comunque ha dato i suoi frutti una settimana fa. Di certo non ci sono assenze per squalifica, mentre si attende il pieno e importante recupero di Malcore per dare una mano ad una prima linea ancora a singhiozzo. Intanto ha salutato la compagnia Savino Leonetti, trasferitosi al Francavilla in Sinni, dopo dodici presenza e un gol in gialloblu.

    Il Nardò è settimo, avendo totalizzato 22 punti con uno score complessivo di sei vittorie, quattro pareggi e sei sconfitte, l’ultima proprio nella precedente giornata a Bitonto, che ha interrotto una serie utile di cinque gare. Ripescata in quarta serie, la società salentina ha affidato la panchina a Ciro Danucci, alla prima esperienza da trainer: la scommessa si sta rivelando azzeccata, specie per il bel calcio proposto sinora. Decisamente di buon livello la rosa neretina, fra i calciatori più rappresentativi ci sono l’under Milli fra i pali, Romeo e Stranieri in difesa, Scialpi e Zappacosta a centrocampo, Potenza, Granado e lo svedese Tornros in attacco. Il pericolo numero uno è Antonio Caputo, miglior marcatore dei leccesi con otto centri, specialista sulle punizioni. Fra le mura amiche il Nardò ha conquistato 16 dei 22 punti, Danucci dovrebbe optare anch’egli per il 4-2-3-1.

    L’ultimo precedente è datato 6 ottobre 2019, l’incontro terminò 0-0. Calcio d’inizio al “Giovanni Paolo II” alle ore 14.30, direzione arbitrale affidata al sig. Restaldo, della sezione di Ivrea.

    Ultimora

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...

    Cerignola, nuovo appuntamento informativo sul “Dopo di Noi”

    Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 17, presso l’auletta conferenze del Comune...

    Raccolta rifiuti, Bonito: «Inammissibile scaricare sui cittadini le questioni aziendali di Tekra»

    Le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle aree più distanti dal...

    “Fumo Zero: un respiro di salute” per il futuro di Cerignola

    Venerdì 19 aprile alle 10:00, nell'Aula Consiliare di Palazzo di Città a Cerignola, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...