More

    HomeNotiziePoliticaAgevolazioni Tari, richieste presentabili fino al 30 giugno

    Agevolazioni Tari, richieste presentabili fino al 30 giugno

    Bonito: “Invertiamo la rotta e continueremo ad abbassare la tassa”

    Pubblicato il

    Ci sarà tempo fino al 30 giugno per presentare la richiesta utile ad accedere alle agevolazioni sulla tassa dei rifiuti previste grazie al nuovo regolamento TARI adottato dal consiglio comunale lo scorso 30 maggio. La modulistica potrà essere scaricata sul sito istituzionale del Comune di Cerignola o presso gli uffici competenti ubicati a Palazzo di Città, in Piazza della Repubblica.

    Queste le dichiarazioni del sindaco Bonito: «Per la prima volta dopo sette anni, Cerignola può tornare a segnare piccoli interventi di riduzione sulla tassa. Fino al nostro insediamento vi è stato un progressivo aumento della TARI fino ad un complessivo +61% rispetto al 2015. Con fatica invertiamo la rotta e nei prossimi anni gli interventi di riduzione sulla tassa dei rifiuti saranno maggiormente corposi. Non è un cammino facile ma dopo otto mesi di governo della città portiamo la TARI ad un -5% e proseguiremo in questa direzione anche nei prossimi anni con interventi strutturali che riguarderanno l’intera gestione del ciclo dei rifiuti. Grazie al prezioso lavoro dell’assessore Gianfriddo e grazie al nuovo regolamento da noi proposto e successivamente deliberato sono previste riduzioni fino al 100% per i nuclei familiari che versino in situazioni di comprovato disagio economico e sociale e con un ISEE inferiore a 2000 euro. Inoltre prevediamo anche riduzioni del 30%, sempre per le utenze domestiche, per i nuclei familiari composti da un solo occupante ultraottantenne ed il cui valore ISEE non superi il limite di 7500 euro. Per le agevolazioni al 100% si dovranno poi rispettare ulteriori requisiti: i beneficiari della misura dovranno dimostrare di essere proprietari della sola abitazione principale ricadente nelle categorie A3, A4 e A5; nessun componente del nucleo familiare dev’essere proprietario di altro immobile o di automotoveicoli di potenza superiore a 70Kw; nessun componente del nucleo familiare dev’essere titolare di partita IVA o essere socio e amministratore di società ed enti senza personalità giuridica; nessun componente del nucleo deve aver beneficiato nell’anno precedente a quello della richiesta di misure quali Reddito di Cittadinanza e non deve averne beneficiato nell’anno corrente».

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!