More

    HomeSportCalcioAudace Cerignola-Gladiator 4-2, i gialloblu ai quarti di coppa Italia

    Audace Cerignola-Gladiator 4-2, i gialloblu ai quarti di coppa Italia

    Pubblicato il

    Con la vittoria 4-2 ai danni del Gladiator, l’Audace Cerignola approda ai quarti di finale della coppa Italia di serie D. I ragazzi di Michele Pazienza dominano per un’ora di gioco, poi gli ospiti con orgoglio riescono a rendere meno pesante il passivo. Il tecnico degli ofantini torna per l’occasione al 4-2-3-1, rivoluzionando l’undici di partenza: Fares fra i pali e difesa composta da Botta, Manzo, Silletti e Russo; Tascone e Muscatiello in mediana; Ciccone-Mincica-Loiodice a sostegno di Palazzo. L’ex Grimaldi disegna un 4-3-3 in cui i terminali offensivi sono Esposito, Pinto e Varela Djamanco. Nei primi minuti la capolista del girone H lascia l’iniziativa agli avversari, colpendo alla prima opportunità: Russo fila via sulla sinistra, pallone non allontanato definitivamente dalla difesa, Tascone dal limite centra l’angolino all’11’. Bella azione in verticale dei padroni di casa al 20′, Palazzo assiste Muscatiello che trova la miracolosa respinta col piede di Merola. Dopo un tiro a giro largo di Botta, un imprendibile Russo mette al centro un invito raccolto da Ciccone: sembra fatta ma Merola si salva sulla linea. Il raddoppio quando il cronometro segna il 40′: Loiodice imbecca Mincica, bravo a controllare e battere di prima intenzione col mancino. Il Gladiator si fa vedere al 43′, Varela Djamanco suggerisce per Pinto, il cui tiro è troppo tenero per impensierire Fares. L’uno-due che indirizza la sfida è concluso al 45′: il solito Russo servito da Loiodice centra rasoterra, Tomi deposita nella propria porta per il più classico degli autogol.

    Vivace anche la ripresa, in avvio si distinguono i portieri: Merola salva su Palazzo, Fares respinge su Pinto e un difensore locale evita il tap in da pochi passi di Varela Djamanco. La quaterna è confezionata al 58′: nuova incursione di Russo, Mincica di giustezza mette a segno la doppietta personale. L’Audace fallisce in contropiede una nuova pallagol, Russo di testa va a centimetri dalla meritata soddisfazione personale, poi segna nel prosieguo dell’azione ma in posizione di fuorigioco. I gialloblu subiscono poi il ritorno dei campani: Russo atterra Sambou, il rigore è trasformato da Tomi malgrado Fares indovini l’angolo (65′), il subentrato Mattiolo conclude con successo un assolo penetrando nelle larghe maglie della difesa (70′). Poco dopo la mezzora, sinistro fiacco di Strambelli, ma gli ofantini controllano ormai con sicurezza le operazioni ed anzi creano un’altra chance con Achik, che calcia di un soffio alto sugli sviluppi di un corner nato da un quasi autogol di Sambou.

    La formazione cerignolana ottiene così il venticinquesimo risultato utile consecutivo ed entra nelle migliori otto della manifestazione: ai quarti la rivale sarà il team calabrese del Cittanova. Il match si giocherà il 20 aprile prossimo, necessario il sorteggio per definire la sede dell’incontro. Domenica torna il campionato, con le “cicogne” attese dalla trasferta di Nardò.

    AUDACE CERIGNOLA-GLADIATOR 4-2

    Audace Cerignola (4-2-3-1): Fares, Botta (90′ Mancino), Manzo, Silletti, Russo, Tascone, Muscatiello (75′ Dorval), Ciccone, Mincica (75′ Achik), Loiodice (66′ Strambelli), Palazzo (75′ Longo). A disposizione: Tricarico, Allegrini, Giacomarro, Vitiello. Allenatore: Michele Pazienza.

    Gladiator (4-3-3): Merola, Arcidiacono (55′ Garzia), Puca, Tomi, Sambou, Flores (75′ Mancini), Perrino, Panaioli, Esposito (66′ Mattiolo), Pinto, Varela Djamanco (86′ Pelliccia). A disposizione: Palumbo, Cassaro, Caruso, Marin, Mistretta. Allenatore: Teore Sossio Grimaldi.

    Reti: 11′ Tascone (AC), 40′ Mincica (AC), 45′ Tomi (aut., AC), 58′ Mincica, 65′ Tomi (rig., G), 70′ Mattiolo (G).

    Ammonito: Sambou (G).

    Angoli: 4-7. Fuorigioco: 3-1. Recuperi: 1′ pt, 4′ st.

    Arbitro: Poli (Verona). Assistenti: De Santis (Avezzano)-Moretti (San Benedetto del Tronto).