More

    HomeSportCalcioAudace Cerignola, il primo tempo costa caro: il Monterosi rifila un tris...

    Audace Cerignola, il primo tempo costa caro: il Monterosi rifila un tris ai gialloblu

    Protagonista l'attaccante laziale Costantino con una tripletta: esordio a mani vuote per i gialloblu in C

    Pubblicato il

    L’Audace Cerignola paga lo scotto dell’esordio in serie C, incassando una netta sconfitta 3-0 a Pontedera dal Monterosi: si decide tutto nel primo tempo, nel quale l’attaccante locale Costantino mette a segno una tripletta. Per il debutto assoluto nel professionismo, Pazienza resta fedele al 4-3-3: Saracco fra i pali, difesa con Coccia, Gonnelli, Allegrini e Russo, Tascone, Langella e Capomaggio in mediana, tridente formato da Sainz Maza, Malcore e Neglia. I laziali replicano con un 4-3-1-2, in cui Carlini agisce alle spalle di Costantino e Rossi. Nemmeno due giri di lancette e i gialloblu sono già sotto: percussione di Rossi, la sfera filtra e coglie di sorpresa la difesa, non però Costantino che da vero rapace d’area infila Saracco. Gli ospiti cercano la reazione con un tiro centrale di Neglia, al 10′ una bomba di Rossi termina di un soffio alta. Il raddoppio dei biancorossi al minuto 17: Costantino triangola con un compagno, sfrutta il velo di Rossi e da pochi passi insacca. Langella non inquadra la porta dalla distanza, la formazione di Menichini tiene il ritmo molto alto e crea diversi pericoli incuneandosi sia sulle fasce che per vie interne. Intorno alla mezzora Rossi prima calcia a lato in diagonale, poi a tu per tu con Saracco si vede respingere la prima battuta e poi spedisce fuori. Costantino si porta il pallone a casa quando scorre il 37′, coordinandosi al volo sul secondo palo su cross dalla sinistra di Cancellieri. Il Cerignola si ravviva un po’ nel finale di tempo, non andando oltre ad una conclusione non molto larga da parte di Neglia.

    Doppio cambio per Pazienza dopo l’intervallo: Achik e D’Ausilio in luogo di Langella e Sainz Maza col passaggio al 4-2-3-1. E’ però Carlini su punizione ad insidiare ancora la porta ofantina (49′), dall’altra parte è Achik a sfiorare il montante. Il Monterosi forte dell’ampio vantaggio fa sfogare i rivali, incapaci di offendere seriamente malgrado anche l’innesto di D’Andrea e Vitali. Proprio a D’Andrea viene annullato un gol per fuorigioco al 69′, Saracco risponde presente in due circostanze su Costantino, alla ricerca di un memorabile poker. Lo spezzone finale del match ha poco da raccontare, il caldo fa il resto abbassando i ritmi e trascinandosi fino al triplice fischio.

    Impatto indubbiamente duro per l’Audace in questa serie C, diverse le disattenzioni difensive e la rete subita a freddo ha magari inciso sul morale dei calciatori cerignolani. Ora c’è da assorbire il colpo, per preparare al meglio il debutto casalingo di domenica prossima contro il Giugliano, vittorioso fra le mura amiche contro la Viterbese.

    MONTEROSI-AUDACE CERIGNOLA 3-0

    Monterosi (4-3-1-2): Alia, Piroli (64’ Tartaglia), Mbende, Borri, Cancellieri, Verde, Parlati (81’ Gasperi), Lipani, Carlini, Rossi (64’ Santarpia), Costantino (93’ Ferreri). A disp.: Moretti, Basile, Burgio, Giordani, Liga, Di Francesco, D’Antonio, Tolomello, Cirone, Di Renzo. All. Menichini.

    Audace Cerignola (4-3-3): Saracco, Coccia, Gonnelli, Allegrini, Russo, Tascone, Langella (46’ Achik), Capomaggio, Neglia (64’ Vitali), Malcore (57’ D’Andrea), Sainz Maza (46’ D’Ausilio). A disp.: Trezza, Fares, Olivera, Bianco, Inguscio, Botta, Mancarella, Farucci, Giofrè. All. Pazienza.

    Reti: 2’, 17’ e 34’ Costantino.

    Ammoniti: Piroli, Rossi, Carlini, Borri (M); Tascone, Vitali (AC).

    Angoli: 2-3. Fuorigioco: 3-3. Recuperi: 1’ pt, 4’ st.

    Arbitro: Crezzini (Siena). Assistenti: Trischitta (Messina)-Allocco (Bra). Quarto ufficiale: Pezzopane (L’Aquila).