More

    HomeSportCalcioC'è la Torres fra l'Audace Cerignola e la finale di coppa Italia...

    C’è la Torres fra l’Audace Cerignola e la finale di coppa Italia di serie D

    I gialloblu di Pazienza sfidano la terza forza del girone G per centrare un altro prestigioso traguardo

    Pubblicato il

    Penultimo atto della coppa Italia di serie D: l’Audace Cerignola sfida la Torres domani al “Monterisi”, per cercare di staccare il pass per la finale prevista a Firenze. Voltata pagina dopo l’eccezionale nubifragio che ha impedito la disputa del match col Brindisi domenica, i ragazzi di Michele Pazienza arrivano all’impegno con qualche energia in più e forti della serie utile di trentaquattro partite senza sconfitte. Un conto che i gialloblu vogliono indubbiamente aggiornare, regalandosi un nuovo traguardo prestigioso in seguito alla storica promozione in serie C. Più volte la società ha dichiarato che la competizione tricolore fosse anch’essa un obiettivo: esser arrivati fra le prime quattro è già un onore, tuttavia non si vuol credere che la pancia dell’Audace sia già piena, allo scopo di arricchire una annata memorabile per quanto staff dirigenziale, tecnico e calciatori hanno già prodotto. Così l’intento è sfruttare appieno il fattore campo, così come accaduto in tutto l’arco della manifestazione: la carica dei tifosi arma in più per venire a capo di una sfida in premessa rognosa e affatto semplice.

    Non ci sono squalificati in casa ofantina, alla vigilia il tecnico può contare praticamente sull’intera rosa eccetto qualche limitata eccezione. C’è curiosità nel vedere se il mister concederà nuovamente fiducia agli “uomini di coppa”, tenendo pronti all’occorrenza gli assi da calare, come accaduto nel precedente turno con il Cittanova. Quali che siano le scelte, l’undici in campo sarà assolutamente competitivo.

    Avversario tosto la Torres, terza nel girone G con 58 punti a -8 dalla capolista Giugliano a quattro turni dal termine: la formazione sarda ha a lungo però occupato la piazza d’onore insidiando i campani e in coppa ha eliminato nell’ordine Muravera, Latte Dolce, Lanusei, Vis Artena, Castenuovo Vomano, Scandicci. Il team sassarese è allenato da Alfonso Greco e nell’organico ci sono calciatori di spessore, conosciuti anche dall’Audace come avversari in queste stagioni, fra cui il difensore Dametto (ex Picerno) e l’attaccante Diakite (ex Taranto, Savoia e Nocerina, 14 centri in campionato). Altri nomi da segnalare nei tre reparti Antonelli, Bianchi e Scotto: in più a marzo è stato ingaggiata la punta Edgar Cani, tante annate di B e C alle spalle con le maglie ad esempio di Bari, Catania e Pisa. Mancherà per squalifica l’esperto centrocampista Lisai, i rossoblu dovrebbero schierarsi con un 3-4-1-2. Sodalizio con una tradizione solida e decine di tornei di C nella propria storia, la Torres ha visto grande protagonista il cerignolano Luca Amoruso: 66 presenze e 28 reti fra il 1999 e il 2001.

    Calcio d’inizio alle ore 16, con la direzione arbitrale affidata al sig. Ceriello, della sezione di Chiari. In caso di parità al 90′, i tiri di rigore decideranno la qualificata all’ultimo atto della coppa.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here