More

    HomeNotizieItaliaEGOInternational, riprende la corsa del settore wine pugliese

    EGOInternational, riprende la corsa del settore wine pugliese

    Pubblicato il

    Volano le vendite all’estero del vino pugliese, che negli ultimi 5 anni ha segnato un +46%, con performance che superano di gran lunga la media dei prodotti vitivinicoli italiani. Un dato che trova riscontro anche nei risultati dei primi mesi dell’anno, in cui si è registrato un +24% di vendite di vini pugliesi nei mercati stranieri. Questo nonostante i recenti rincari dell’energia e l’attuale situazione geopolitica mondiale: una conferma di come la qualità del Made in Puglia abbia saputo conquistare i palati dei consumatori di tutto il mondo. È quanto emerge dalla recente analisi di Coldiretti Puglia: lo scenario è il convegno svoltosi a Lecce sui mercati e l’identità territoriale del vino, in cui è stato condiviso il report sul posizionamento nei nuovi scenari internazionali.

    La necessità di scegliere con attenzione il mercato estero più redditizio, in cui collocare i prodotti delle aziende, è stata ribadita spesso anche dagli esperti del settore. La corretta selezione del target di riferimento per l’export pugliese è infatti il fulcro di una solida strategia di internazionalizzazione. Opinione confermata anche da EGO International, azienda specializzata nei servizi di export che, all’interno della sua recensione sui paesi target per l’esportazione del vino, sottolinea l’importanza di adottare strumenti che favoriscano il consolidamento della presenza delle pmi italiane nei mercati più floridi. Un esempio è l’export verso gli Stati Uniti, che conferma l’opinione degli esperti riportata anche nella recensione di EGOInternational: la presenza di uno spedizioniere qualificato e di un corrispondente specializzato è la formula vincente per dare supporto all’azienda durante le pratiche necessarie allo sdoganamento dei prodotti. Stando alla recensione di Coldiretti sull’export del vino gli Stati Uniti si collocano tra i player principali delle esportazioni regionali, insieme alla Germania, con un +70%, seguiti dalla Cina (+69%) e dalla Svizzera (+33%).

    Le opinioni sui recenti dati sono in linea con il trend positivo regionale, che riesce a raggiungere e a superare la media di esportazioni nazionale, pari al +18,6%. Il traguardo è merito del dinamismo delle PMI pugliesi, che hanno saputo affrontare con determinazione un periodo di incertezza, superando le avversità grazie alla valorizzazione dei propri prodotti e alle nuove strategie di promozione nei mercati stranieri. Opinione che sembra convalidare la recensione di EGO International, relativa alle strategie necessarie per vincere la partita dell’export del Made in Italy. Da un articolo del suo blog si ribadisce infatti l’importanza per le aziende del Food & Beverage di affidarsi ad un Export Manager professionale, che favorisca i contatti diretti con i buyer di altri paesi e costruisca una fitta rete qualificata di distributori e rivenditori. Opinione questa che trova riscontro nella recensione di Coldiretti sui risultati raggiunti dalle aziende locali: un punto da cui la Regione potrà ripartire per svolgere un ruolo di traino dell’economia di tutto il Paese. È quanto emerge dal commento del Presidente di Coldiretti Puglia, che sottolinea altresì l’importanza di garantire un veloce sblocco delle infrastrutture nazionali, al fine di migliorare i collegamenti all’interno del Paese e incentivare le esportazioni verso il resto del mondo anche per via marittima e ferroviaria.

    Infatti, è tramite il sistema infrastrutturale italiano che viaggiano le merci pugliesi, con modalità che ovviamente cambiano rispetto ai canali scelti per indirizzare la commercializzazione dei prodotti. Dall’analisi dei dati emerge infatti una flessione delle vendite di vini DOP nella Grande Distribuzione Organizzata, mentre la piena ripresa delle attività di ristorazione ha fatto raggiungere un balzo del +89% al canale Ho.Re.Ca.. La scelta dei canali di vendita all’estero è quindi centrale per una strategia di internazionalizzazione che voglia raggiungere degli ottimi risultati di business. Come infatti viene confermato da EGOInternational, per i beni di consumo è importante l’avvio di partnership con le imprese estere di distribuzione al dettaglio, che si possono intercettare solo attraverso un’approfondita conoscenza del mercato di sbocco e con la presenza di figure professionali specializzate. La necessità di lavorare sull’internazionalizzazione delle imprese sostenuta da EGO International e ribadita da Coldiretti, richiede dunque sempre più l’adozione di strategie ad hoc per le vendite all’estero, un importante driver che consentirà alle aziende pugliesi di espandersi o consolidare la presenza in nuovi mercati.

    Ultimora

    Avvocato evasore totale nasconde al fisco ricavi per oltre 190mila euro

    Ammontano ad oltre 190 mila euro i ricavi occultati al fisco da un avvocato...

    Olio e contraffazioni, Sicolo: “Il sistema dei controlli un fiore all’occhiello”

    “L’operazione dei Carabinieri contro il falso extravergine e l’olio colorato con la clorofilla è...

    Cerignola, le importanti novità su raccolta e smaltimento dei rifiuti con Teknoservice

    Con l’aggiudicazione definitiva della gara d’appalto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti...

    Cibo e abbronzatura: quali sono i cibi per una pelle abbronzata uniforme e intensa?

    L’estate è arrivata e come ogni anno, insieme a lei, la corsa all’abbronzatura perfetta,...

    Beach Soccer Tour a Cerignola, presentato il programma degli eventi

    È stato presentato oggi il ricco programma di eventi che accompagneranno i cerignolani durante...

    Cerignola, la Polizia ha eseguito altri quattro arresti per le rapine ai bancomat

    La Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Avvocato evasore totale nasconde al fisco ricavi per oltre 190mila euro

    Ammontano ad oltre 190 mila euro i ricavi occultati al fisco da un avvocato...

    Olio e contraffazioni, Sicolo: “Il sistema dei controlli un fiore all’occhiello”

    “L’operazione dei Carabinieri contro il falso extravergine e l’olio colorato con la clorofilla è...

    Cerignola, le importanti novità su raccolta e smaltimento dei rifiuti con Teknoservice

    Con l’aggiudicazione definitiva della gara d’appalto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti...