More

    HomeNotizieAttualitàIl Rotary Club di Cerignola in prima linea contro lo spreco alimentare....

    Il Rotary Club di Cerignola in prima linea contro lo spreco alimentare. Si parte dalle scuole

    Pubblicato il

    Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione di Expo 2015 definì lo spreco alimentare come «un insulto alla società, al bene comune ed all’economia del nostro Paese». Sulla stessa lunghezza d’onda Papa Francesco, che ha indicato questo sciagurato fenomeno come una piaga terribile: «Scartare cibo significa scartare persone. È scandaloso non accorgersi di quanto il cibo sia un bene prezioso e di come tanto bene vada a finire male». I numeri a riguardo in Italia destano una certa impressione. Lo scarto di cibo ancora commestibile pesa circa l’1% sul PIL nazionale. Ammonta a 6,4 miliardi di € lo spreco alimentare domestico nel nostro Paese, mentre è di 3,3 quello riguardante le perdite sui campi e gli sprechi nel commercio e nella distribuzione. In totale si sfiorano i 10 miliardi di spreco di cibo nell’intera filiera. Ogni anno nel mondo, invece, vengono perdute e sprecate circa 1,3 miliardi di tonnellate di cibo, 1/3 di tutto quello prodotto.

    È più che evidente che occorra un deciso cambio di direzione. Ed è qui che scende in campo il Rotary Club. Al fine di promuovere sul nostro territorio una campagna anti-sprechi, il Rotary Distretto 2120 di Puglia e Basilicata ha promosso e realizzato un progetto di contrasto al fenomeno rivolto agli Istituti Scolastici, con un concorso apposito per le scuole che vi aderiscono: “Rotaryuniamoci per fare un bidone allo spreco”. Questo progetto si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza della riduzione dello spreco alimentare, per sviluppare in loro comportamenti responsabili volti alla cultura del dono, della solidarietà verso il prossimo che vive in povertà, intendendo tale condizione come il metro che permette di valutare l’uso corretto dei beni materiali, e contribuire a generare una cultura di Comunità in linea con i valori e i principi Rotariani.

    All’appello ha risposto, ovviamente, ‘Presente!’ il Rotary Club di Cerignola che, con la presidenza del dott. Francesco Dibiase, si spende ancora una volta e generosamente in una campagna a favore della crescita del territorio, meritevole di attenzione. Il concorso è riservato agli studenti delle scuole primarie e secondarie di 1° grado di Puglia e Basilicata in cui sono presenti i Rotary Club del Distretto 2120. Vi aderiscono singole classi per ogni ordine di scuola con lavori individuali o di gruppo. Ogni gruppo si avvale del coordinamento e della collaborazione di uno o più insegnanti, che sono stati chiamati ad intraprendere percorsi didattici di informazione e sensibilizzazione sul tema degli sprechi alimentari in generale e degli sprechi alimentari domestici in particolare. Proprio il dottor Dibiase è stato di recente ospite del comprensivo “Carducci-Paolillo” e ha incontrato gli alunni della scuola primaria per presentare l’iniziativa e offrire, attraverso un momento interattivo, l’idea di quanto si spreca e quanto ognuno può fare per evitare ciò. Sprecare meno per mangiare meglio, quanto, cosa, dove e perché sprechiamo, l’impatto sull’ambiente, ridurre gli sprechi migliorando nel fare la spesa e nella conservazione in dispensa e nel frigo, sono alcuni dei quesiti che ci si è posti all’interno del ciclo di incontri, al termine del quale gli alunni si sono ritrovati arricchiti, perché consapevoli.

    Questo slideshow richiede JavaScript.