More

    HomeSportLa classe 2004 Giuliana Lapenna affiancherà Altomonte in regia alla Pallavolo Cerignola

    La classe 2004 Giuliana Lapenna affiancherà Altomonte in regia alla Pallavolo Cerignola

    Nei giorni scorsi c'era stato il rinnovo per la quarta stagione di fila per la laterale Carla Sgherza

    Pubblicato il

    La Pallavolo Cerignola SSD arl comunica di aver raggiunto l’accordo per il diritto alle prestazioni sportive di Giuliana Lapenna. La giovane palleggiatrice di Orta Nova, classe 2004, andrà ad affiancare Margaret Altomonte nel reparto delle registe fucsia. Nelle ultime tre annate, la giovane pantera ha vestito la casacca della Orsa Cuti Volley e della Leonessa Altamura. Per lei si tratta di un ritorno in fucsia dopo la parentesi della stagione 2018/2019. “Quest’anno ho scelto di vivere questa esperienza -dichiara Lapenna- per potermi confrontare con un campionato differente che è quello della B2. Come sempre mostrerò il mio voler continuare a crescere acquisendo sempre più esperienza e conoscenza del mio ruolo. In questo senza dubbio potrò imparare da una palleggiatrice di grande esperienza. Che questa stagione riservi delle soddisfazioni”.

    Nei giorni scorsi, la società neopromossa in quarta serie aveva reso noto il rinnovo della giocatrice Carla Sgherza. La schiacciatrice, nativa di Molfetta, sarà ancora un punto cardine del collettivo cerignolano. Per Carla Sgherza, così come per Viola Valecce, si tratta della quarta stagione con la divisa delle pantere. “Dopo un’attenta analisi riguardo ad una mia questione prettamente personale, ho deciso di sposare ancora una volta il progetto legato alla società Pallavolo Cerignola. La vittoria del campionato di serie C e gli importanti progressi e successi ottenuti nel settore giovanile sono stati i fattori decisionali determinanti. Sono alla mia quarta stagione consecutiva con il collettivo fucsia, ragion per cui l’obiettivo è dare continuità al lavoro iniziato nella stagione sportiva precedente, non soltanto rivestendo il ruolo di atleta ma anche come preparatore fisico e come tecnico del settore giovanile. Il campionato di B2 che ci accingiamo ad affrontare sarà abbastanza competitivo, caratterizzato da squadre con ottimi roster, ma sono convinta che duro lavoro ed una meticolosa programmazione possano sempre fare la differenza. Per il resto, non vedo l’ora di ricominciare e ritornare a calcare il nostro parquet unitamente al calore dei nostri fedelissimi tifosi”.