More

    HomeSportCalcioL'Audace Cerignola cede di misura a Monopoli (2-1)

    L’Audace Cerignola cede di misura a Monopoli (2-1)

    Tutto nella ripresa: D'Andrea risponde a De Risio, risolve una bordata dalla distanza di Montini per i biancoverdi

    Pubblicato il

    Si interrompe a tre la serie di risultati utili consecutivi dell’Audace Cerignola, sconfitto 2-1 a Monopoli: è un fendente dalla distanza di Montini nel finale a dare la vittoria ai baresi, dopo che gli ofantini erano riusciti a pareggiare il primo svantaggio arrivato a inizio ripresa. Pazienza torna al 4-3-3, lasciando Capomaggio in panchina e col tridente assortito con Achik-Malcore-Neglia. Cambia diverse pedine anche Laterza, Simeri parte dalla panchina e in coppia con Montini c’è il rientrante Fella. Per circa una mezzora la partita non offre un granché, ci prova Neglia un paio di volte senza inquadrare lo specchio, mentre il Monopoli non riesce a sfondare la linea difensiva ospite. La sfida vive un ultimo quarto d’ora assai vibrante, soprattutto per merito dei gialloblu, vicinissimi al gol in almeno quattro circostanze. Malcore per poco non indovina un pallonetto vincente da metà campo al 33′, alla fiacca conclusione di Rolando ben parata da Saracco risponde poco dopo ancora Malcore il cui sinistro termina largo (34′). Neglia sfiora il montante alla destra di Nocchi, poi il portiere di casa respinge una punizione di Malcore e sulla ribattuta si fionda Bianco, calciando però alto sulla traversa (41′). Si va così all’intervallo con un Cerignola che meritava più fortuna date le occasioni avute a disposizione.

    Arriva sugli sviluppi di un piazzato il gol del Monopoli: corner di Rolando, De Risio svetta e insacca all’incrocio quando sul cronometro è il 52′. Pazienza cambia subito, dentro D’Ausilio per Achik e successivamente D’Andrea e Russo per Bianco e Coccia. La scelta ancor più a trazione anteriore paga al minuto 68: D’Ausilio va via sulla sinistra e mette al centro un bel pallone che D’Andrea raccoglie col piattone al volo per l’1-1. Resta comunque una partita bloccata e con rare emozioni: l’Audace dà l’impressione di tenere bene il campo, anche se il subentrato Manzari converge dalla destra e fa partire una parabola comunque fuori bersaglio. Una autentica invenzione di Montini rimette la bilancia del match dalla parte biancoverde: l’attaccante avanza e sferra una bordata assolutamente imprendibile per Saracco, ed è 2-1 (82′). Dentro anche Vitali, le “cicogne” tentano il tutto per tutto, rosso nel recupero al monopolitano Hamlili e l’ultima occasione è per Ligi di testa, che non crea però problemi a Nocchi qualche istante prima del triplice fischio.

    C’è la sensazione di una occasione persa, perché nella parte conclusiva del primo tempo il Cerignola poteva benissimo andare in vantaggio e chissà poi come sarebbero andate le cose. Monopoli che dal canto suo si conferma infallibile in casa, tre vittorie su tre appuntamenti. Uno stop che lascia a 7 i punti di Neglia e compagni, attesi ora sabato prossimo al “Monterisi” da un nuovo confronto con una neopromossa, la Gelbison stasera vittoriosa sul Taranto.

    MONOPOLI-AUDACE CERIGNOLA 2-1

    Monopoli (4-4-2): Nocchi, Viteritti, De Santis, Bizzotto, Falbo, Rolando (79′ Manzari), De Risio, Vassallo (89′ Hamlili), Starita (79′ Simeri), Montini (89′ Piccinni), Fella (67′ Bussaglia). A disposizione: Avogadri, Iurino, Corti, Ahmetaj, Piarulli, Cristallo, Cirrottola. Allenatore: Giuseppe Laterza.

    Audace Cerignola (4-3-3): Saracco, Coccia (63′ Russo), Gonnelli, Ligi, Giofrè, Tascone, Bianco (63′ D’Andrea), Langella, Achik (58′ D’Ausilio), Malcore (86′ Vitali), Neglia. A disposizione: Fares, Trezza, Olivera, Capomaggio, Allegrini, Inguscio, Botta, Sainz Maza, Mancarella, Blondett. Allenatore: Michele Pazienza.

    Reti: 52′ De Risio (M); 68′ D’Andrea (AC), 82′ Montini (M).

    Ammoniti: Montini (M); Bianco, Langella (AC). Espulso: Hamlili (M) al 93′ per scorrettezze.

    Angoli: 2-2. Fuorigioco: 0-2. Recuperi: 1′ pt, 3′ st.

    Arbitro: Bonacina (Bergamo). Assistenti: Lisi (Firenze)-Romano (Isernia). Quarto ufficiale: Collu (Cagliari).

    • Tags