More

    HomeSportCalcioPareggio a reti inviolate dell'Audace Cerignola a Potenza

    Pareggio a reti inviolate dell’Audace Cerignola a Potenza

    Sesto risultato utile consecutivo per i gialloblu, ora da soli al quarto posto

    Pubblicato il

    Pareggio ad occhiali per l’Audace Cerignola a Potenza, nella 16^ giornata del girone C di serie C: entrambe le squadre proseguono nelle rispettive serie utili, con gli ofantini soli al quarto posto a quota 24. Due i cambi apportati da Pazienza nella formazione iniziale: torna Ligi al posto di Blondett in difesa, Malcore inizialmente in panchina con D’Andrea in attacco affiancato da Neglia nel 3-5-2. Schieramento speculare per il Potenza, Raffaele si affida a Caturano e Di Grazia in avanti. La prima offensiva è di marca ospite, al 4′ Neglia prova a giro, pallone largo. La prima frazione va avanti a strappi, al 21′ una conclusione di Di Grazia deviata da Ligi per poco non beffa Saracco: nell’occasione però si infortuna capitan Allegrini, sostituito da D’Ausilio con Russo arretrato nei tre di difesa. Intervento ruvido del già ammonito Armini al 25′, per l’arbitro non ci sono gli estremi del secondo giallo mentre anche Steffè deve lasciare il campo per noie muscolari come Allegrini, in una serata fredda e piovosa. Gasparini sceglie bene il tempo per anticipare D’Ausilio su invito di Neglia, Saracco non ha difficoltà nell’intervento su Caturano, poi al 40′ spunto di Di Grazia sulla destra, Saracco allontana sui piedi di Talia ed è bravo Russo a schermarne la conclusione. Grossa chance per il Cerignola al 45′: bella imbeccata di Langella per D’Andrea al limite dell’area, la girata però è ampiamente fuori misura.

    Al rientro dagli spogliatoi, veemente partenza dell’Audace: minuto 48, Laaribi stende Achik lasciando la sensazione di un possibile calcio di rigore, il direttore di gara propende invece per la punizione dal limite. Ancora D’Andrea vanifica una ghiotta opportunità poco più tardi sul lancio a lunga gittata di Russo: l’attaccante viene ipnotizzato dal portiere di casa, Sainz-Maza calcia out il tap in. Col passare dei minuti i lucani prendono fiducia anche in fase offensiva: Laaribi a colpo sicuro a centroarea, decisiva l’opposizione di Ligi. Un giro di lancette più tardi Saracco è provvidenziale nella parata sul tiro da corta distanza del subentrato Emmausso. Il portiere gialloblu si ripete quando il cronometro segna il 74′, presidiando ottimamente il primo palo sulla botta di Talia. Il tempo scorre senza particolari sussulti, tuttavia l’ultima emozione la regala Tascone, il cui destro in controbalzo da oltre trenta metri sibila ad un soffio dal palo.

    Il Potenza si conferma squadra regina dei pareggi, per il Cerignola è il sesto risultato utile consecutivo, ottenuto su un campo tradizionalmente ostico per chiunque. Qualche recriminazione su scelte arbitrali discutibili, in ogni caso le ‘cicogne’ confermano il momento positivo. Domenica prossima è tempo di big match al “Monterisi”, con la sfida al Crotone vicecapolista, ma con una difesa a ranghi ridotti visto l’infortunio di Allegrini e la squalifica di Capomaggio che, diffidato, ha collezionato la quinta ammonizione stagionale.

    POTENZA-AUDACE CERIGNOLA 0-0

    Potenza (3-5-2): Gasparini, Matino, Girasole, Armini (73’ Del Pinto), Gyamfi, Logoluso (52’ Sandri), Steffè (38’ Talia), Laaribi (73’ Verrengia), Rillo, Caturano, Di Grazia (52’ Emmausso). A disposizione: Alastra, Celesia, Del Sole, Riccardi, Polito, Belloni, Masella, Schimmenti. Allenatore: Giuseppe Raffaele.

    Audace Cerignola (3-5-2): Saracco, Allegrini (24’ D’Ausilio), Capomaggio, Ligi, Achik (61’ Coccia), Tascone, Langella (79’ Botta), Sainz-Maza (79’ Bianco), Russo, D’Andrea (61’ Malcore), Neglia. A disposizione: Fares, Trezza, Olivera, Inguscio, Gonnelli, Basile, Vitali, Giofrè, Signorile. Allenatore: Michele Pazienza.

    Ammoniti: Armini (P); Capomaggio, Langella, Ligi (AC).

    Angoli: 2-7. Fuorigioco: 4-2. Recuperi: 4’ pt, 3’ st.

    Arbitro: Collu (Cagliari). Assistenti: Ferrari (Rovereto)-Nasti (Napoli). Quarto ufficiale: Molinaro (Lamezia Terme).