More

    HomeNotizieAttualitàPresidio Ospedaliero di Cerignola: la Terapia Intensiva torna ad essere no Covid

    Presidio Ospedaliero di Cerignola: la Terapia Intensiva torna ad essere no Covid

    Pubblicato il

    La Struttura Complessa di Terapia Intensiva del Presidio Ospedaliero “Tatarella” di Cerignola, torna ad essere “No Covid”. La Regione Puglia ha, infatti, espresso parere favorevole alla richiesta della ASL Foggia di conversione dei 4 posti letto di Terapia Intensiva ancora dedicati ai pazienti affetti da COVID in posti letto “No Covid”. Una decisione presa alla luce dell’attuale andamento epidemiologico e del numero dei ricoveri di pazienti affetti da COVID presso l’Ospedale cerignolano. La Struttura del Commissario Straordinario è già in contatto con il Policlinico Riuniti di Foggia per garantire la continuità del servizio e la corretta presa in carico dei pazienti risultati positivi al COVID che necessitano di ricovero nei reparti di Terapia Intensiva. L’eventuale riattivazione dei posti letto COVID sarà garantita, d’intesa con la Regione, entro un massimo di 72 ore in caso di recrudescenza della pandemia. Questo sarà possibile grazie al modello di organizzazione flessibile adottato stabilmente dalla ASL Foggia a partire dai primi mesi della pandemia. Si tratta di un nuovo, importante, passo verso il ritorno alla operatività a pieno regime dei Servizi Sanitari della ASL Foggia che consentirà di gestire in maniera più efficace anche le esigenze della popolazione turistica.