More

    HomeNotiziePoliticaCerignola, riduzione della Tari per il secondo anno consecutivo: si allarga la...

    Cerignola, riduzione della Tari per il secondo anno consecutivo: si allarga la platea dei beneficiari

    Il commento del Pd Cerignola: «Abbassamento Tari promessa mantenuta»

    Pubblicato il

    Si allarga la platea dei beneficiari della riduzione della TARI, si conferma il decremento della tassa in controtendenza rispetto aiComuni pugliesi e si abbatte il muro di quella che da più parti era stata definita come la “Tari più alta di Italia”. Su proposta dell’Amministrazione Comunale, il consiglio comunale ha deliberato le nuove tariffe della TARI nel comune di Cerignola. “Abbiamo previsto importanti agevolazioni per le fasce più fragili della popolazione. Con questo provvedimento – spiega l’assessore al bilancio Pietro Gianfriddo – i cittadini con un ISEE fino a 7500 euro potranno beneficiare di riduzioni fino all’80% dell’importo totale. Con la modifica apportata di ieri proseguiamo nel nostro lavoro di riduzione della TARI: come si ricorderà, infatti, già l’anno scorso abbiamo ottenuto un decremento della tassa pari al 5%. La strada è ormai tracciata e va verso una riduzione tout court degli importi spropositati attuati sino ad oggi”. “Inoltre – prosegue Gianfriddo – le agevolazioni saranno a favore di coloro i quali dimostreranno un ISEE sino a 15.000 euro, oltre alle associazioni iscritte al Runts per il 30% della parte variabile della tariffa. Tutto ciò assume maggior rilievo in considerazione del mutato contesto economico: rispetto all’anno scorso l’indice inflazionistico è ben superiore al 10%”.

    “Ringrazio l’assessore Gianfriddo per aver accettato le mie sollecitazioni – aggiunge l’assessore al welfare e vicesindaco di Cerignola, Maria Dibisceglia – perché con la manovra approvata in consiglio comunale andiamo a limare dei costi che, inevitabilmente, gravano sulle fette di popolazione già in difficoltà. L’anno scorso le agevolazioni riguardavano ISEE inferiori a 2500 euro; oggi ISEE inferiori a 7500 euro: ciò significa che migliaia di cittadini potranno godere di benefici immediati e potranno certamente contribuire ad aumentare le entrate nelle casse comunali sfilandosi dalla schiera degli evasori grazie a importi maggiormente contenuti”. “La rivoluzione attuata sui rifiuti è in corso: siamo forse l’unico Comune in Puglia a registrare il segno meno sulle tariffe della TARI. Questo progetto ambizioso – conclude il sindaco di Cerignola Francesco Bonito – è il sintomo di un lavoro di squadra costante e duro. Con il decommissariamento degli impianti, la gara ARO già pronta per le prossime settimane e con la quale avremo un gestore unico per la raccolta a Cerignola e nei Reali Siti, puntiamo a costruire un modello virtuoso che possa cancellare le storture del passato. Nel frattempo, per il secondo anno consecutivo riduciamo la TARI ampliando la platea dei beneficiari. L’anno prossimo ci saranno ulteriori diminuzioni della Tari”.

    IL COMMENTO DEL PD CERIGNOLA: «ABBASSAMENTO TARI PROMESSA MANTENUTA»

    Era una promessa fatta in campagna elettorale, e che con il buon governo stiamo mantenendo. Infatti, il Consiglio Comunale nel pomeriggio del 31 maggio ha ulteriormente abbassato la TARI, che quindi continua a scendere dopo la prima riduzione dello scorso anno. A partire da quest’anno, e questa è la vera e bella novità, si allargano le forbici della platea di beneficiari della riduzione: se l’anno scorso potevano accedere ad una riduzione i nuclei familiari con ISEE fino a 2000 euro, con questa modifica potranno accedere ad una riduzione della tassa fino all’80% i nuclei con ISEE fino a 7500 euro. Questo significa concretamente allargare la platea di moltissimi nuclei familiari, e se questo non rende bene l’idea, questo intervento abbasserà la tassa per migliaia di contribuenti della nostra città. Non solo, la riduzione della TARI per le fasce più fragili di contribuenti significa contrastare in modo pratico ed intuitivo il problema dell’evasione fiscale: perché semplicemente pagare meno per chi oggi ha una difficoltà, vive un disagio, significa comunque versare l’imposta nelle casse dell’ente, aumentando di conseguenza il gettito fiscale e le entrate per il comune, non creando così crediti difficilmente recuperabili e riscuotibili. Ma non ci si è fermati a questo, vengono riviste anche le metrature per correggere ed evitare alcune disparità emerse negli scorsi anni.

    Si tratta di un lavoro straordinario della giunta targata Bonito, e in particolare degli assessori Gianfriddo e Dibisceglia, sostenuti convintamente e costantemente dal nostro partito, il Partito Democratico. La riduzione della TARI, però, è una parte di una complessiva piccola rivoluzione dell’intera gestione del ciclo rifiuti: in un solo anno e mezzo abbiamo ridotto per due volte la TARI, abbiamo ottenuto il decommissariamento dell’impiantistica di Forcone-Cafiero da parte della Regione Puglia, grazie ad un grande successo della filiera istituzionale e del PD, e stiamo avviando la grande gara per l’individuazione di un gestore unico per la raccolta differenziata nel nostro comune e quelli dei Cinque Reali Siti, che porterà ad ulteriori economie di scala nella gestione del servizio stesso. Siamo certi che il combinato disposto di questi tre interventi porterà ad un miglioramento del servizio e ad un’ulteriore riduzione della tariffa. Dopo anni di fallimenti e tari aumentate di oltre il 50% da due anni a questa parte, grazie all’amministrazione Bonito e al PD, si è invertita la rotta.

    Ultimora

    Pallavolo Cerignola, stabilite le avversarie nel girone I di serie B2

    Nella giornata di ieri, la Fipav ha reso nota la composizione dei gironi dei...

    L’Audace Cerignola ringrazia e saluta Malcore e D’Andrea

    Tramite una breve nota pubblicata sui propri canali social, l'Audace Cerignola ha ringraziato Giancarlo...

    Autonomia differenziata, da cinque Regioni può partire l’iter per chiedere il referendum

    Con il via libera della Puglia prende forma il quadro dei cinque consigli regionali...

    Provincia di Foggia: assegnate risorse per il progetto “Capitanata in transizione”

    A quasi 10 milioni di euro ammonta l'assegnazione di risorse finanziarie, sancita dal Decreto...

    Un tassello per la porta dell’Audace Cerignola, preso Stefano Greco

    La S.S. Audace Cerignola S.r.l. comunica di aver acquisito le prestazioni del calciatore Stefano...

    La nuova coppia d’attacco gialloblù è fatta: anche Gagliano firma con il Cerignola

    La S.S. Audace Cerignola s.r.l. comunica di aver acquisito dal Calcio Padova le prestazioni...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Pallavolo Cerignola, stabilite le avversarie nel girone I di serie B2

    Nella giornata di ieri, la Fipav ha reso nota la composizione dei gironi dei...

    L’Audace Cerignola ringrazia e saluta Malcore e D’Andrea

    Tramite una breve nota pubblicata sui propri canali social, l'Audace Cerignola ha ringraziato Giancarlo...

    Autonomia differenziata, da cinque Regioni può partire l’iter per chiedere il referendum

    Con il via libera della Puglia prende forma il quadro dei cinque consigli regionali...