More

    HomeNotizieCronacaControlli straordinari del territorio, 25 arresti operati dalla Compagnia Carabinieri di Cerignola

    Controlli straordinari del territorio, 25 arresti operati dalla Compagnia Carabinieri di Cerignola

    I provvedimenti presi per la commissione di diversi reati, quali: riciclaggio, furto, spaccio di stupefacenti, maltrattamenti in famiglia

    Pubblicato il

    Prosegue l’azione di contrasto della Compagnia Carabinieri di Cerignola ai fenomeni di criminalità diffusa nel territorio ofantino. Numerosi i reati perseguiti negli ultimi servizi di controllo straordinario del territorio, con 25 arresti per vari reati tra cui riciclaggio, spaccio di sostanze stupefacenti, maltrattamenti in famiglia ecc.. Il risultato è stato possibile grazie al coordinamento delle stazioni e delle sezioni operativa e radiomobile su tutto il territorio della Compagnia, che si estende da Cerignola fino al confine con la Campania, con i comuni di Anzano di Puglia e Monteleone di Puglia. Infatti, tutti e nove i comandi Stazione Carabinieri collaborano per garantire con le proprie pattuglie una copertura continua su tutto il territorio. In quest’ultimo periodo è stato particolarmente attenzionato il fenomeno del riciclaggio e ricettazione di veicoli rubati senza trascurare altre tipologie di reato.

    I Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 51enne che, violando l’obbligo di dimora in Cerignola, cui era sottoposto, è stato colto mentre era a bordo di un’autovettura trafugata poco prima dal centro commerciale “Mongolfiera” di Molfetta. L’arresto è stato possibile grazie un gps installato sull’autovettura a noleggio attraverso il quale la vittima ha monitorato costantemente gli spostamenti del mezzo, consentendo ai Carabinieri di bloccare il soggetto di rientro su Cerignola. L’arresto è stato convalidato dall’A.G. e il soggetto, inizialmente sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, è stato poi collocato presso la casa circondariale di Foggia a seguito di una misura di aggravamento scaturita da alcune violazioni registrate e relazionate all’A.G. sempre dai Carabinieri. In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del tribunale di Foggia, sulla base di risultanze investigative assunte dai carabinieri della Sezione Operativa, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Foggia due soggetti cerignolani di 35 e 42 anni accusati di riciclaggio di parti meccaniche di autovetture oggetto di furto. In sostanza avrebbero modificato tali parti meccaniche al fine di ostacolarne l’individuazione. I soggetti si trovano tuttora reclusi presso la Casa Circondariale di Foggia. In flagranza di reato, invece, è stato arrestato un 43enne colto, insieme ad altri soggetti che si sono dati a precipitosa fuga, a smontare un’autovettura oggetto di furto alcune ore prima in Cerignola. Il soggetto è stato condotto presso la Casa Circondariale di Foggia come disposto dall’A.G. che a seguito della convalida ha confermato la misura custodiale.

    I Carabinieri di Ascoli Satriano e Candela hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un soggetto 31enne. A seguito di una richiesta di intervento per lite familiare, hanno colto il giovane mentre inveiva e minacciava di morte il padre 59enne e il fratello 23enne. Questa era solo l’ultima di altre aggressioni effettuate dal soggetto nei confronti dei familiari. Alla vista dei militari il giovane si è scagliato anche contro di loro, ma fortunatamente i carabinieri non hanno riportato ferite. Il soggetto è stato poi condotto presso la casa circondariale di Foggia, ove tuttora permane a seguito della convalida da parte dell’A.G.. La sezione Radiomobile, unitamente allo squadrone Cacciatori “Puglia”, ha colto due soggetti cerignolani di 34 e 37 anni che, in località “La Tapia” di Cerignola, stavano smontando diverse autovetture. Bloccati dopo un tentativo di fuga, dichiarati in stato di arresto, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Foggia. Entrambi permangono presso il carcere di Foggia a seguito della convalida da parte dell’A.G.. I carabinieri della Sezione Radiomobile, hanno poi arrestato nella zona della stazione ferroviaria di Cerignola Campagna un soggetto rumeno cl. 1997 che aveva prelevato con destrezza un pc dalla borsa di un cerignolano cl. 1966. La refurtiva recuperata è stata restituita all’avente diritto. L’arrestato, sottoposto in regime di arresti domiciliari, ha patito giudizio direttissimo nel corso del quale è stato condannato con pena sospesa e rimesso in libertà.

    I carabinieri della Sezione Operativa hanno arrestato in flagranza per spaccio di sostanze stupefacenti due Cerignolani di 22 e 24 anni che, dopo essere stati notati nel cedere una dose di 0,5 gr di cocaina ad un uomo di Manfredonia cl. 1986, sono stati trovati in possesso di circa 16 gr. di cocaina e 600 euro in contanti suddivisi in banconote di piccolo taglio. Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Foggia. Dopo il giudizio di convalida il più giovane è stato sottoposto all’obbligo di dimora, mentre l’altro rimesso in libertà. Sempre la Sezione Operativa ha arrestato, sempre per spaccio di sostanze stupefacenti un 31enne che, a seguito di una perquisizione d’iniziativa, è stato trovato in possesso di gr 200 di Hashish. L’arrestato è stato collocato presso la casa circondariale di Foggia come disposto dall’A.G. che ha poi convalidato l’operato dei Carabinieri disponendo gli arresti domiciliari. La sezione Radiomobile ha inoltre arrestato un 50enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. L’uomo è stato colto dai carabinieri ad aggredire il padre 71enne, nonché gli altri familiari conviventi. Tutto sarebbe scaturito da pretese economiche generiche del figlio nei confronti della famiglia che non riescono a soddisfare. L’arrestato, collocato presso la casa circondariale di Foggia, ivi permane a seguito della convalida. Inoltre, i Carabinieri hanno dato esecuzione ad una ordinanza di Custodia Cautelare in carcere per lesioni aggravate, detenzione e porto abusivo di armi nei confronti di un 39enne Cerignolano. Il provvedimento è scaturito a seguito di specifiche indagini eseguite dai Carabinieri della sezione operativa che hanno consentito di individuare il predetto come l’autore di un ferimento a colpi d’arma da fuoco di un gambiano cl. 1994. Quest’ultimo era stato ricoverato per diversi giorni presso l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, ma poi dimesso a seguito dell’estrazione dei colpi dalla gamba destra. L’arresto permane tuttora in carcere.

    I procedimenti si trovano nella fase delle indagini preliminari. Va altresì precisato che la posizione delle persone arrestate è al momento al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che le stesse non potranno essere considerate colpevoli sino alla eventuale pronuncia di una sentenza di condanna definitiva.

    Ultimora

    Seminario di aggiornamento per le forze di Polizia e personale tecnico degli Umc a Cerignola

    Seminario di aggiornamento rivolto alle forze di polizia ed al personale tecnico degli UMC...

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Seminario di aggiornamento per le forze di Polizia e personale tecnico degli Umc a Cerignola

    Seminario di aggiornamento rivolto alle forze di polizia ed al personale tecnico degli UMC...

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...