More

    HomeSportCalcioPareggio con rammarico per l'Audace Cerignola con il Giugliano (1-1)

    Pareggio con rammarico per l’Audace Cerignola con il Giugliano (1-1)

    D'Ausilio realizza il vantaggio, un paio di ripartenze sciupate e al 96' giunge la rete dei campani. Resta il quinto posto in classifica col terzo risultato utile di fila

    Pubblicato il

    Segna nel finale, sciupa due occasioni in contropiede, accarezza la possibilità del bottino pieno e invece all’ultimo secondo l’Audace Cerignola deve accontentarsi di un solo punto al “Partenio-Lombardi” con il Giugliano (1-1). Pazienza nella prima del nuovo anno ripropone integralmente l’undici partito dal 1′ con il Monterosi, confermando il 3-5-2: attacco con Malcore e D’Andrea, Langella playmaker, Achik e Coccia sulle fasce. Di Napoli si schiera a specchio, con il tandem offensivo Piovaccari-Salvemini. Al 5′ un cross di Felippe filtra pericolosamente dalle parti di Saracco, il portiere è reattivo e distendendosi allontana la minaccia. Il primo tempo però offre rarissimi spunti di interesse: l’iniziativa è pressoché dei padroni di casa, ma i ritmi sono tutt’altro che sfrenati e le numerose imprecisioni in impostazione da ambo le parti fanno il resto. Achik prova a svegliare i presenti con un paio di accelerazioni, poi il fantasista al 43′ su punizione dalla lunghissima distanza non impensierisce particolarmente Sassi. Finisce così una frazione inaugurale specchio fedele di quanto visto sul rettangolo verde.

    In avvio di ripresa, è sempre Achik a cercare di trovare la soluzione buona: dalla bandierina trova la risposta di Sassi, poi suggerimento per Malcore la cui conclusione è deviata in angolo. All’ora di gioco sono D’Ausilio e Ruggiero le prime mosse di Pazienza (rispettivamente per Achik e Sainz-Maza). É un Cerignola decisamente più pimpante e propenso ad offendere, al 67′ Tascone crossa per l’inzuccata di D’Andrea a fil di palo, Malcore arriva con un attimo di ritardo sulla possibile correzione. I gialloblu premono ancora sull’acceleratore, una manovra ariosa porta Malcore a servire D’Ausilio, il cui destro dal vertice dell’area non trova il giro sperato. Tiro di controbalzo di Russo senza esito, poi gli ofantini sbloccano all’84’. Dalle retrovie Ligi innesca sulla corsia mancina D’Ausilio, il trequartista penetra in area e con un tiro in buca d’angolo supera senza appello Sassi per la sua prima rete in campionato. Si aprono varchi invitantissimi per gli ospiti, clamorosa la chance al 90′ quando Malcore alza troppo la traiettoria del pallonetto su invito di D’Andrea. Nuova ripartenza cerignolana, D’Andrea a colpo sicuro causa la bella parata di Sassi al minuto 92. All’ultima azione disponibile, l’ennesima puntata del classico “gol sbagliato, gol subito”: traversone dalla destra, Salvemini spizza la sfera che capita sui piedi del neoacquisto campano Sorrentino (entrato nel corso del secondo tempo), piattone al volo ed è 1-1 negli spiccioli residui del sesto minuto di recupero decretato dall’arbitro.

    Terzo risultato utile per l’Audace, ma forte il rammarico per la terza affermazione consecutiva sfuggita per un soffio: in ogni caso viene conservata la quinta piazza in classifica, domenica prossima per la terza di ritorno in calendario il derby interno con la Fidelis Andria, oggi bloccata sul pareggio dalla Viterbese.

    GIUGLIANO-AUDACE CERIGNOLA 1-1

    Giugliano (3-5-2): Sassi, Berman (87’ Nocciolini), Zullo, Poziello C., Iglio (65’ Rondinella), Gladestony, Felippe, Ghisolfi (65’ Poziello R.), Gomez (65’ Di Dio), Piovaccari (69’ Sorrentino), Salvemini. A disposizione: Viscovo, Coprean, D’Alessio, Ceparano, Scanagatta, Aruta, De Lucia. De Francesco. Allenatore: Raffaele Di Napoli.

    Audace Cerignola (3-5-2): Saracco, Blondett, Capomaggio, Ligi, Achik (60’ D’Ausilio), Tascone (88’ Bianco), Langella (88’ Botta), Sainz-Maza (60’ Ruggiero), Coccia (74’ Russo), Malcore, D’Andrea. A disposizione: Fares, Trezza, Allegrini, Inguscio, Neglia, Gonnelli, Giofrè. Allenatore: Michele Pazienza.

    Reti: 84’ D’Ausilio (AC), 96’ Sorrentino (G).

    Ammoniti: Berman, Gomez, Piovaccari, Sorrentino (G); Langella, Ligi, Achik (AC).

    Angoli: 2-8. Fuorigioco: 1-1. Recuperi: 1’ pt, 6’ st.

    Arbitro: Longo (Cuneo). Assistenti: Grasso (Acireale)-Vettorel (Latina). Quarto ufficiale: Giordani (Aprilia).