More

    HomeSportCalcioPer l'Audace Cerignola derby interno con una Fidelis Andria in lotta per...

    Per l’Audace Cerignola derby interno con una Fidelis Andria in lotta per la salvezza

    In serie utile da tre giornate, i ragazzi di Pazienza vogliono continuare a fare bene fra le mura amiche

    Pubblicato il

    É un derby il primo appuntamento casalingo del 2023 per l’Audace Cerignola, che domani riceve la Fidelis Andria nella 22^ giornata del girone C di serie C. I ragazzi di Michele Pazienza sabato scorso ad Avellino sono stati raggiunti al 96′ dal Giugliano, facendo svanire la possibile terza vittoria consecutiva. Il legittimo rammarico per un successo sfumato in extremis, non essendo riusciti a chiudere i conti con un paio di ottime occasioni in contropiede, ha lasciato spazio all’aver preso con soddisfazione il punto in trasferta, che ha lasciato i gialloblu al quinto posto in classifica. Il rientro dalla sosta si rivela spesso pregno di incognite e interrogativi, tuttavia la prestazione della seconda metà della ripresa è stata decisamente incoraggiante e, una volta riassorbito il ritmo gara, il Cerignola continuerà il suo percorso fin qui indubbiamente di livello. Non si vuole assolutamente sottovalutare l’avversario, anzi servirà una gara di concentrazione e intensità al cospetto di una formazione che lotta per la salvezza e in cerca di risultati utili in ogni occasione. Il “Monterisi” inoltre ha regalato due terzi del bottino totalizzato e gli ofantini cercheranno di mantenere alta la media punti davanti ad un pubblico amico atteso in numerosa quantità, grazie alla nuova iniziativa promozionale ideata dalla società del presidente Grieco (biglietti a 10 euro per ogni settore).

    Pazienza dovrà fare a meno dello squalificato Achik, ma non modificherà sostanzialmente l’impianto tattico: il naturale sostituto è Luca Russo, pronto a tornare dal 1′ dopo un paio di uscite in cui è partito dalla panchina. Il napoletano sulla corsia mancina e Coccia sul lato opposto saranno gli esterni di un 3-5-2 nel quale non sono previste altre modifiche negli uomini rispetto alle partite recenti.

    La Fidelis Andria con 16 punti all’attivo è penultima, il bilancio totale conta di tre vittorie, sette pareggi ed undici sconfitte. Sollevato dall’incarico Cudini ad inizio novembre assieme al ds Federico, la panchina è stata affidata a Doudou Diaw mentre il nuovo uomo mercato è stato individuato in Mariano Fernandez, che tornerà a Cerignola per la prima volta da avversario dopo la vittoria dell’Eccellenza nel 2017. I movimenti sul mercato sono stati molteplici negli ultimi giorni da parte dei biancazzurri, i quali hanno acquisito gli attaccanti Ventola ed Ekuban, il centrocampista Marino, mentre in difesa è arrivato l’ex Picerno Finizio. L’1-1 con la Viterbese ha interrotto una serie di quattro ko consecutivi, l’ultimo successo è del quindicesimo turno ai danni del Giugliano. I federiciani hanno ottenuto solo tre pareggi lontano da casa, hanno il terzo peggior attacco del raggruppamento (Bolsius miglior marcatore con quattro centri) e una difesa non certo imperforabile: statistiche che con gli innesti anche futuri la Fidelis spera di migliorare per raggiungere l’obiettivo della permanenza. Assente per squalifica il terzino Ciotti, lo schieramento potrebbe essere il 4-3-3 oppure il 4-2-3-1.

    Nell’ultimo precedente a Cerignola, il 24 febbraio 2021, il match si concluse sullo 0-0. Calcio d’inizio alle ore 17.30, con la direzione arbitrale affidata al sig. Centi, della sezione di Terni.