More

    HomeSportStavolta il tie break non sorride, la Bio Gustiamo Flv Cerignola cede...

    Stavolta il tie break non sorride, la Bio Gustiamo Flv Cerignola cede alla Lavinia Group Trani

    Le rossogialloblu sciupano il vantaggio di due set a uno, subendo la rimonta delle adriatiche

    Pubblicato il

    Dopo quasi due ore e mezza di battaglia al pala “Tatarella”, la Bio Gustiamo Flv Cerignola cede al tie break alla Lavinia Group Trani nella prima giornata di ritorno del girone L di serie B2 (24-26; 25-17; 25-16; 21-25; 18-20 i parziali). Coach Claps sceglie il 6+1 formato da: Puro in regia e Viscito opposto, Casa e Fanizzi laterali, Cellamare e Mansi centrali con Sollaku libero. Che il match potesse essere davvero tirato lo si intuisce già dal set inaugurale, che va alle ospiti ai vantaggi. Al rientro in campo è esemplare la gestione delle rossogialloblu, le quali prendono il largo e pareggiano i conti abbastanza agevolmente. Stesso copione nel terzo periodo, le attaccanti della Flv vanno a segno con regolarità e piazzano fin da subito un allungo gestito con sicurezza fino alla doppia realizzazione di Fanizzi per il nuovo cambio di campo. A metà della quarta frazione c’è la reazione di Trani, anche se la sfida resta assai equilibrata: Viscito e compagne restano a lungo a contatto, nella parte finale le biancoblu acquisiscono il margine decisivo per andare al quinto set.

    Frazione decisiva caratterizzata da una incredibile altalena di emozioni: meglio in avvio la Bio Gustiamo, la Lavinia Group non ci sta e mette la freccia, allungando sino all’11-14. Tre match point annullati da Viscito e Cellamare, si va così ad oltranza dove Casa e ancora capitan Viscito regalano anche alle ofantine tre palle per chiudere la contesa. L’Adriatica Trani risponde colpo su colpo e, beneficiando di due errori avversari in prima linea, porta a casa i due punti. Al termine tanto rammarico per la Flv (ora a 7 punti in classifica), una vittoria sfiorata che avrebbe consentito di accorciare ancora sulle dirette rivali alla salvezza. Tuttavia la squadra ha dimostrato di essere viva e con grande propensione alla lotta, segnali più che incoraggianti per il prossimo futuro.