mercoledì, 26 Febbraio - 20:34
pub_728_90
Sportweb

Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

Disposta una consulenza sulle immagini filmate dalle telecamere dell’appartamento teatro del delitto, analisi anche sui tabulati telefonici

i più letti

Un video con alcune indicazioni per prevenire il contagio da Coronavirus

Poche semplici indicazioni pratiche sono state fornite attraverso un video su Facebook dal dottor Gianni Ruocco della Farmacia del...

Cerignola, sequestrati 64mila litri di gasolio di contrabbando e denunciate dieci persone

Nei giorni scorsi, militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Foggia hanno condotto due distinte operazioni di...

Venti famiglie ancora fuori da Palazzo Lelli. Sarebbero dovute rientrare presto?

Dovevano rientrare nel giro di pochi giorni e invece sono ancora fuori casa. Massimo 72 ore si erano sentiti...

Una consulenza sulle immagini delle telecamere all’interno dell’abitazione e acquisizione dei tabulati telefonici, il tutto al fine di approfondire le indagini e quindi poter valutare un eventuale altro movente alternativo a quello al momento ipotizzato. L’ha deciso il pm di Milano Andrea Fraioli che coordina le indagini sull’omicidio di Amato Dipaola, il ventinovene di Cerignola ucciso l’11 agosto a Tavazzano (vicino Lodi) dal cugino Sebastian Ganci, 40enne guardia giurata, che era andato a trovare. Il giovane è stato ucciso con 5 colpi di pistola all’interno dell’appartamento di una palazzina ex Aler dove Ganci vive: il vigilante ha confessato d’aver sparato per gelosia nei confronti di una diciassettenne romena; l’indagato avrebbe sparato dopo che Dipaola avrebbe detto: «a me di lei non interessa niente, la voglio solo portare a letto».

Dopo questa fase di approfondimento dell’indagine, che dovrebbe risolversi nel breve periodo, la vicenda dovrebbe approdare nelle aule di Tribunale. Difficile al momento la possibilità che si proceda con il rito abbreviato, essendo contestata l’aggravante dei futili motivi, a meno che il Gup non la escluda. Inoltre sono state disposte ed effettuate le analisi sull’indagato per verificare se fosse sotto effetto di alcool o stupefacenti, cosa che potrebbe rappresentare una ulteriore aggravante.

da La Gazzetta del Mezzogiorno

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano....

Servizi catering e banqueting all’IISS “Pavoncelli” di Cerignola

Elemento strategico della mission del Pavoncelli è l’investimento in capitale umano per aumentare la competitività globale e favorire l’occupazione. La formazione professionale diventa pertanto...

Nuovo sequestro di componenti di mezzi pesanti a Cerignola, in area già visitata giorni fa dalla Polizia

Nella giornata di ieri, Agenti del Commissariato di P.S. di Cerignola e del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo e Bari, in seguito ad...

Venerdì 28 febbraio Open Day dell’Associazione Puglia Spettacolo a Cerignola

L’Aps Puglia Spettacolo, Associazione di Promozione Sociale della Cultura Teatrale, informa che Venerdì 28 Febbraio 2020 alle ore 19 a Cerignola presso la Sala Convegni di "Palazzo...

Cerignola, controlli straordinari della Polizia in varie zone della città

Nella giornata di ieri, Agenti del Commissariato di P.S. di Cerignola e del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo, con l’ausilio di unità cinofile...