giovedì, 27 Febbraio - 21:44
Sportweb
pub_728_90

Tentò di rubare generatore nella galleria di Mattinata, arrestato pregiudicato di Cerignola

Il fatto risale al 26 dicembre scorso, la prontezza dell'intervento dei carabinieri evitò il furto

i più letti

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano....

Caso sospetto di Coronavirus nel foggiano. Paziente trasferito da San Severo a Bari

Caso sospetto di Coronavirus in provincia di Foggia. Ad informare è una nota dell'ASL Foggia. Nella serata di ieri...

Nuovo sequestro di componenti di mezzi pesanti a Cerignola, in area già visitata giorni fa dalla Polizia

Nella giornata di ieri, Agenti del Commissariato di P.S. di Cerignola e del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo...

La notte del 26 dicembre scorso alcuni malviventi, indifferenti al grave pericolo per l’incolumità degli utenti della strada che avrebbero provocato, approfittando del buio e utilizzando un autocarro con braccio meccanico erano quasi riusciti a caricare un grosso generatore elettrico industriale e, se nessuno li avesse sorpresi, avrebbero portato a termine il furto, con anche un importante danno economico alla ditta proprietaria, stimabile in circa 80mila euro.

I Carabinieri della Stazione di Mattinata, che si trovavano in servizio di perlustrazione proprio nei paraggi, grazie ad una segnalazione di un istituto di vigilanza erano tempestivamente intervenuti mettendo in fuga i ladri, che erano riusciti a far perdere le loro tracce, probabilmente grazie ad un complice in attesa poco distante, abbandonando però sul posto l’autocarro.

Gli accertamenti effettuati nell’immediatezza dai Carabinieri di Mattinata proprio sul mezzo abbandonato in tutta fretta, avevano permesso di repertare, oltre ad una ricetrasmittente ancora accesa, con la quale i ladri potrebbero essere stati avvertiti dell’arrivo dei Carabinieri, elementi utili all’individuazione di uno dei responsabili in un pregiudicato di Cerignola, TIANO Antonio, del ’74, che era stato pertanto denunciato in stato di libertà per tentato furto aggravato.

Nei giorni scorsi il Giudice per Indagini Preliminari del Tribunale di Foggia, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emesso un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del TIANO, misura che è stata eseguita dai Carabinieri di Mattinata a Cerignola, dove l’indagato si trovava già sottoposto sia agli arresti domiciliari, per un altro fatto, che alla detenzione domiciliare, dovendo scontare una pena a otto mesi di reclusione. L’arrestato è quindi stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Coronavirus, negativo il caso sospetto di San Severo

Il caso sospetto di Coronavirus registrato ieri sera presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di San Severo è risultato negativo....

Caso sospetto di Coronavirus nel foggiano. Paziente trasferito da San Severo a Bari

Caso sospetto di Coronavirus in provincia di Foggia. Ad informare è una nota dell'ASL Foggia. Nella serata di ieri è stato registrato un caso...

Tutti i dettagli sul primo caso pugliese di COVID-19

Sviluppi e nuovi dettagli in merito al primo caso pugliese di Coronavirus. Non avrebbe più febbre e al momento sarebbe asintomatico il 43enne di Torricella...

Fuggì dopo aver investito finanziere in pieno centro: obbligo di dimora per un incensurato di Cerignola

Era la notte di domenica 23 giugno 2019 quando un Appuntato della Guardia di Finanza in forza presso il Gruppo ATPI di Bari, impegnato...

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. «Come avevamo previsto abbiamo il...