Pubblicità
Sportweb
pub_728_90

Rifiuti speciali: coinvolto e arrestato il presidente Dinisi

C’è anche il presidente dell’Audace Cerignola, Giuseppe Dinisi, tra le nove persone coinvolte ed arrestate nell’inchiesta della Procura di Napoli per lo smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi. Secondo l’accusa, nel periodo nel periodo compreso tra luglio 2008 e ottobre 2009, due tra gli indagati, fra cui Dinisi, servendosi di due discariche non autorizzate di Cerignola e Cava de’ Tirreni e all’intermediazione di una società di servizi ambientali di Angri e del trasporto realizzato dai mezzi di diverse società, gestivano il traffico illegale di rifiuti speciali non pericolosi prodotti dalla lavorazione del pomodoro. Circa 1000-1500 le tonnellate di rifiuti prodotte da un gruppo industriale conserviero (La Doria) nei suoi tre stabilimenti e poi smaltite fuorilegge con l’ausilio di falsi certificati, identificando i rifiuti come materiale inerte. Quanto basta per modificare la classificazione dei rifiuti ed evitare il maggior costo di conferimento presso gli impianti di compostaggio. I fanghi venivano smaltiti illecitamente nell’impianto di Cerignola in cui era stata realizzata una discarica sfruttando una ex cava nell’azienda di proprietà di Dinisi, ma non abilitata. Al momento della notifica del provvedimento di custodia cautelare, il massimo dirigente della società calcistica è stato colto da malore. Attualmente si trova nel reparto di Cardiologia del “Tatarella” di Cerignola: le sue condizioni sono buone. Già alcuni mesi fa Dinisi fu coinvolto in una inchiesta simile, dalla quale però uscì senza imputazioni. (da daunia mews-tg norba 24, foto daunia news)

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

50enne positivo al Coronavirus viola la quarantena: denunciato per epidemia colposa

È un 50enne del quartiere Carbonara di Bari la prima persona denunciata nell’area metropolitana del capoluogo pugliese per epidemia...

Al via la fase due del piano ospedaliero della Regione Puglia sul Coronavirus

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, insieme al direttore del dipartimento Politiche per la Salute Vito Montanaro e al responsabile del coordinamento emergenze...

Soldi al posto dei “buoni spesa”: la soluzione “fuori legge” degli ex-amministratori

Neppure di fronte all’emergenza Coronavirus si ferma la speculazione politica. Parlare di “soldi" alle famiglie può sembrare apparentemente giusto, se solo non fosse di fatto...

«Misure prorogate fino al 13 aprile». Le novità del dpcm firmato ieri

Misure in vigore prorogate fino al 13 di aprile. Il premier Giuseppe Conte ha firmato stasera il dpcm (decreto del presidente del Consiglio) che...

582mila euro per l’emergenza. Ecco come richiedere e ricevere i buoni spesa

Era già circolata la notizia dei 582mila euro stanziati per il comune di Cerignola, denaro liquido per sopperire all'emergenza Coronavirus da utilizzare per la...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Coronavirus, dopo giorni in rianimazione il decesso. La storia di una famiglia di Cerignola

Le famiglie dei contagiati da Covid-19 sono spesso lasciate sole a vivere una quotidianità di silenzi, con la paura che possa...

Latitante di Cerignola arrestato a Civitavecchia, rientrava dalla Spagna

Arrestato al porto di Civitavecchia un latitante che proveniva dalla Spagna. Si tratta di un pregiudicato originario di Cerignola,...

Dati Covid-19 Cerignola 1 aprile: 35 contagiati (6 decessi) più 81 in quarantena

Come da comunicazione della Responsabile del Servizio Igiene e Sanità Pubblica, il numero dei contagiati ufficiali sul territorio comunale...