Sportweb
Pubblicità
pub_728_90

“La terza stagione”, Andrea Martina ieri a Cerignola per il ciclo “Storie da tè”

Un attore sulla cresta dell'onda, la sua truccatrice e una giornalista emergente vedono le proprie vite stravolta e irrimediabilmente intrecciate nella trama del libro

È stato Andrea Martina l’ospite del quinto appuntamento di questa stagione (domenica 23 febbraio) con le “Storie da tè”, il ciclo di incontri letterari tenuti presso “Bramo-Cioccolateria Perrucci” a Cerignola, con la partnership della book-blogger Sara Giorgione e della libreria “L’albero dei fichi”. Scrittore, sceneggiatore ed autore teatrale, Andrea Martina ha presentato la sua ultima fatica letteraria, «La terza stagione» (Edizioni Esperidi), con copertina di Paolo Sollazzo.

Un attore tornato a rinverdire il proprio successo dopo anni di assenza dalle scene, la sua giovane truccatrice, che comincia a sentire sempre più strette queste vesti professionali e sempre più forte il richiamo della sua vera passione (la pittura), e una giornalista emergente ed ambiziosa, sono i protagonisti di una storia dalla quale essi stessi finiranno per essere travolti. Ma è lo stesso autore, concessosi a lanotiziaweb.it, ad illustrare lungo quali sentieri si orienti la sua ultima opera: «La mia nuova storia si muove dietro le quinte del mondo del cinema. Il centro dell’azione è il famoso attore Tom Vega, tornato alla ribalta grazie al ruolo di protagonista nella serie televisiva di successo “GreyZone”. A pochi giorni dalla messa in onda della terza stagione della serie, una trasmissione televisiva lancia uno scoop relativo al passato di Tom Vega. Da quel giorno la sua vita precipita nel vuoto. A farne le spese ci sono anche due donne: Amelie, la truccatrice di Tom che negli anni di lavoro insieme ha iniziato a provare una forte attrazione per lui, e Lara, la giornalista che lavora sullo scandalo in cui è coinvolto l’attore. È un intreccio continuo, dove i tre personaggi sono investiti da una profonda trasformazione dall’inizio alla fine della storia».

Come detto, Andrea Martina ha con sé un importante bagaglio artistico che gli permette di esprimersi con linguaggi che vanno anche al di là di quello tipico dello scrittore. Tracce di ciò sono presenti anche in questo ultimo libro: «In realtà, ha un’impostazione fortemente cinematografica. È stato scritto come se fosse una sceneggiatura e ho provato a scrivere pagine da proiettare nella mente, sperando che il lettore possa trasformarsi in un regista. C’è un monologo teatrale usato durante le presentazioni di questo libro che si chiama “Capitolo Zero”. È un prologo recitato che non troverete nelle sue pagine, ma che racconta come i personaggi entrano nella storia. È nato semplicemente pensando ad un modo originale di far conoscere i protagonisti ai lettori senza svelare nulla e lasciare libera la loro immaginazione. Chiaramente, il registro che uso durante il monologo riflette molto sullo stile di scrittura che cerco di portare avanti».

Non manca, in conclusione, uno sguardo su quello che sono diventati nel tempo mondi come quelli di cinema, spettacolo e informazione, senza però eludere il punto di partenza: «È un libro che parla di persone – sottolinea Andrea Martina -. Cinema e spettacolo sono delle cornici in cui raccontare dei profili piuttosto complessi: quello di un attore perennemente preoccupato della propria immagine e quello di una pittrice che si scontra con l’indifferenza della gente nei confronti delle nuove creazioni artistiche e di quello che ci circonda. In tutto questo si aggiunge la figura di Lara, la giornalista, che fa conoscere il lato distorto dell’informazione di oggi: sempre più concentrata su slogan, vendite e indici di ascolto. Ma, appunto, al centro di tutto ci sono le persone. C’è la vita con tutta la sua imprevedibilità. E, tra le righe, si nasconde anche il mio mondo».

Il prossimo appuntamento con le “Storie da tè” è fissato per domenica 1° marzo, quando Alessio Rega presenterà il suo «Giro di vita».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

Sindacato medico CIMO: «No a chiusura temporanea di reparti a Cerignola. Asl revochi come a San Severo»

Se la politica nicchia di fronte alle scelte organizzative del direttore generale dell'ASL Foggia Vito Piazzolla, i medici la pensano...

«Disordine organizzativo» Covid-19. Gentile: «a casa il management sanitario foggiano»

«Michele ci vuole coraggio e hai dimostrato in passato di averlo, di averne tanto. Oggi servono decisioni drastiche ma indispensabili. Manda a casa il...

In Puglia 105 nuovi casi di Covid (2182 dall’inizio). Nel foggiano 25 positivi e 6 decessi

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi venerdì...

Coronavirus, oggi due decessi e un nuovo contagio a Cerignola

C’è un nuovo contagiato da Coronavirus a Cerignola, mentre si riduce di una unità il numero delle persone in quarantena. Come da comunicazione della Responsabile...

Asta di beneficenza a cura di Terre di Cerignola: obiettivo donazioni per la Regione o per l’ospedale “Tatarella”

Nuova iniziativa benefica, fra le tante che si stanno susseguendo in questi giorni, per combattere la pandemia causata dal Covid-19. Il gruppo di Terre...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Coronavirus, oggi due decessi e un nuovo contagio a Cerignola

C’è un nuovo contagiato da Coronavirus a Cerignola, mentre si riduce di una unità il numero delle persone in...

Cerignola: violenza domestica ai tempi del Coronavirus, tre arresti dei Carabinieri

Il coronavirus non sta fermando le violenze domestiche e i maltrattamenti in famiglia; anzi, come ipotizzato anche dall’O.N.U., l’isolamento,...

La New Grieco dona apparecchiature agli ospedali per l’emergenza Covid-19

Un ventilatore per il Centro Provinciale COVID di Foggia e due apparecchiature di ultimissima generazione per l’ospedale ‘Tatarella’ di...