Pubblicità
pub_728_90
Sportweb

Elezioni tedesche: il populismo xenofobo entra nel Bundestag

E cosi la fumosa onda populista di estrema destra valica anche i confini tedeschi. Dopo aver imperversato in Francia, Belgio, Austria, Grecia e altri paesi dell’est Europa, i movimenti xenofobi giungono al centro di Alexander Plaz.

Le elezioni politiche in Germania presentano un quadro così rappresentato: la Cdu di Angela Merkel si conferma primo partito con il 32,9% dei consensi e 246 seggi, ma perde più di 8 punti percentuali rispetto a 4 anni fa. Crolla l’Spd, che supera di poco il 20%  fermandosi a 153 seggi. Per entrambi i partiti storici è il risultato peggiore dal 1950 a oggi. Successo per i liberali dell’Fdp, al 10,7% e tengono la Linke (sinistra) e i Verdi, sulle stesse percentuali del 2013.

Il dato allarmante è il risultato dell’estrema destra dell’Afd che spariglia le carte prendendo addirittura il 12,6% partendo dal 5% delle scorse elezioni, entrando così nel parlamento tedesco come terza forza del paese.

L’Afd con ben 94 deputati al Bundestag si presenta come la terza forza nel paese. A sedere tra quei banchi apprendisti stregoni che hanno miscelato astutamente insano populismo e capisaldi nazisti.
Come il leader antisemita dell’Afd in Turingia, Bjoern Hoecke, uno che ha detto che “non tutto di Adolf Hitler è da buttar via” e che il monumento berlinese all’Olocausto è “una vergogna”. O come Jens Maier, militante degli anti islamisti, che ha definito i profughi ‘feccia’ e che chiede “la fine del culto della colpa” delle guerre e dell’Olocausto. Potrebbe continuare la rassegna della vergogna tra i neodeputati eletti: tra chi ad un incontro con degli studenti lanciò una banana ad un ragazzo di colore a chi definì Obama “negro di quota” o chi ha apostrofato i rifugiati come “scrocconi e parassiti che mangiano la carne dei tedeschi”.

Di fronte a questa rassegna svanisce l’idea di una destra populista, lasciando il posto ad una vera e propria forza di matrice neonazista, che in Germania suscita non poche preoccupazioni. Questi gli strascichi di una crisi economica che ha portato le fasce più fragili della società tedesca (e non solo) tra le braccia di sciacalli senza scrupoli che, appiccando fuochi e avvelenando pozzi, ripropongono uno schema dal quale l’Europa, con la Germania in primis, ha tanto faticato per liberarsene.

Nell’era della post-verità, delle parole svuotate di senso e fatte rimbalzare in ogni dove, delle verità storiche e scientifiche messe in discussione da ricostruzioni raccapriccianti, nelle “bufale” e fake news erte a verità, l’onda populista che alimenta “guerre tra poveri” non tarderà ad imperversare nella nostra penisola anche a livello elettorale, anzi forse è già qui.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

Nella “cella vinaria”: il rinnovo delle nostre promesse sacerdotali annuali. Messaggio del Vescovo ai presbiteri

Carissimi fratelli presbiteri, ci mancherà la Messa Crismale, con il nostro convenire che ci vede uniti come presbiterio per la...

Il messaggio del Vescovo Luigi Renna al mondo della scuola

Pubblichiamo di seguito un messaggio giunto in redazione a cura del Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, Mons. Luigi Renna, il quale si rivolge...

La GdF devolve 9mila litri di alcool etilico per la produzione di disinfettanti galenici

Il Comando Provinciale di Foggia, su autorizzazione del Tribunale e della Procura della Repubblica di Foggia, ha devoluto gratuitamente, all’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza...

Acea punta tutto sull’online e promuove il messaggio: “io resto a casa”

Nella delicata situazione che sta mettendo a dura prova il nostro Paese e la popolazione tutta, grandi aziende come Acea si stanno muovendo per...

Consegnati i primi buoni spesa. Quasi 1500 domande a Palazzo di Città

Consegnati a Cerignola i primi buoni spesa. Sono state moltissime le domande giunte in questi giorni, quasi 1500, e gli uffici hanno già avviato...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Cercano di rubare in un asilo, tre arresti dei carabinieri a Cerignola

Tre giovani ragazzi di Cerignola sono stati arrestati alcuni giorni fa dai Carabinieri per tentato furto ai danni di...

Coronavirus, rischio contagi tra i sanitari. Al Tatarella nuovi sospetti in isolamento

Il rischio contagi tra i sanitari, con un modello organizzativo com'è quello adottato dalla Capitanata, è praticamente inevitabile. Dopo...

Aggiornamento Covid-19, finalmente non ci sono nuovi positivi oggi a Cerignola

La comunicazione ufficiale del Centro Operativo Comunale per oggi consegna dati confortanti. Come da comunicazione della Responsabile del Servizio...