venerdì, 28 Febbraio - 07:25
Sportweb
pub_728_90

Cerignola e i due volti della Giornata della Memoria

i più letti

Caso sospetto di Coronavirus nel foggiano. Paziente trasferito da San Severo a Bari

Caso sospetto di Coronavirus in provincia di Foggia. Ad informare è una nota dell'ASL Foggia. Nella serata di ieri...

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano....

Fuggì dopo aver investito finanziere in pieno centro: obbligo di dimora per un incensurato di Cerignola

Era la notte di domenica 23 giugno 2019 quando un Appuntato della Guardia di Finanza in forza presso il...
Gennaro Balzano
Giornalista, corrispondente da Cerignola per La Gazzetta del Mezzogiorno, insegna nella scuola primaria. Collabora con l'Università di Bari ed è consulente in comunicazione in diversi progetti.

Cerignola rivive anche nella Giornata della Memoria, ieri 27 gennaio, le sue contraddizioni. Una città dai due volti, che ha raccontato due storie diverse, agli antipodi: una bella ed una brutta.

LA BELLA STORIA Di primo mattino compare sulla fanpage Facebook della Scuola secondaria di Primo Grado “G. Pavoncelli” un piccolo cortometraggio di 8 minuti dal titolo “Ricordati di noi”. Nel 75° anniversario dalla liberazione del campo di Auschwitz gli alunni tengono vivo il ricordo dell’olocausto. Un modo originale per celebrare le vittime dell’Olocausto.

QUELLA BRUTTA Metà pomeriggio. Due ragazzi di colore finiscono contro un palo con la propria autovettura in via Pasquale Bona. Il palo cade, i ragazzi fortunatamente sono illesi. Sui social la narrazione “poco ragionata” arriva ad affermare che «questi vengono qui a rompere le nostre città». Commento vergognoso. Ancor più grave perché fatto nel Giorno della memoria, momento in cui si dovrebbe – sottolineamo si dovrebbe – avere una maggiore sensibilità nei confronti di ogni intolleranza.

CITTA’ A DUE VOLTI Due volti dunque di una città contraddittoria. A noi piace di più il primo e crediamo sia così anche per l’intera città. Che certo non ha bisogno di “intolleranti”.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Coronavirus, negativo il caso sospetto di San Severo

Il caso sospetto di Coronavirus registrato ieri sera presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di San Severo è risultato negativo....

Caso sospetto di Coronavirus nel foggiano. Paziente trasferito da San Severo a Bari

Caso sospetto di Coronavirus in provincia di Foggia. Ad informare è una nota dell'ASL Foggia. Nella serata di ieri è stato registrato un caso...

Tutti i dettagli sul primo caso pugliese di COVID-19

Sviluppi e nuovi dettagli in merito al primo caso pugliese di Coronavirus. Non avrebbe più febbre e al momento sarebbe asintomatico il 43enne di Torricella...

Fuggì dopo aver investito finanziere in pieno centro: obbligo di dimora per un incensurato di Cerignola

Era la notte di domenica 23 giugno 2019 quando un Appuntato della Guardia di Finanza in forza presso il Gruppo ATPI di Bari, impegnato...

Primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è il governatore Emiliano

C'è il primo caso di Coronavirus in Puglia. A comunicarlo è stato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. «Come avevamo previsto abbiamo il...