More

    HomeNotizieCronacaCerignola, ritrovato il giovane scomparso

    Cerignola, ritrovato il giovane scomparso

    Pubblicato il

    Erano da poco passate le 8.00 stamane quando gli Agenti di Polizia di Cerignola hanno fatto irruzione in una casa nel rione Sant’Antonio. Qui vi hanno trovato il ragazzo scomparso, Pallotta Potito Daniele, riverso su un divano, apparentemente morto, ma in realtà era soltanto addormentato. Quando hanno tentato di svegliarlo il giovane è apparso in evidente stato confusionale, tanto che gli Agenti hanno richiesto l’intervento del 118, per le cure del caso. L’appartamento, di proprietà del nonno, era ormai da tempo in stato di abbandono. Il ragazzo comunque è salvo e dovrebbe riprendersi in brevissimo tempo. Da capire le motivazioni che lo hanno portato a un simile epilogo. Nelle prossime ore, appena le condizioni fisiche del giovane saranno migliorate, la Polizia procederà con l’interrogatorio di rito per ricostruire i fatti e chiudere il caso.

    ORE 10.00 Giunge in Redazione il comunicato ufficiale del Commissariato di Pubblica Sicurezza in Cerignola.

    E’ stato ritrovato il ragazzo di 23 anni, Pallotta Potito Daniele di Cerignola, allontanatosi dalla propria abitazione, martedì 14 maggio, a bordo della propria autovettura, una ford ka di colore blu. L’allontanamento del giovane, che non aveva portato con se alcun documento ne tantomeno denaro o indumenti per il cambio, aveva destato non poca preoccupazione nei genitori e nelle forze dell’ordine; si pensava già al peggio. Infatti, non avendo il ragazzo alcun motivo apparente per allontanarsi, le ricerche si sono concentrate, fin dall’inizio, sul ritrovamento dell’autovettura, in modo da avere un punto di partenza da dove approfondire le indagini. L’intuizione degli investigatori ha dato i suoi frutti. Infatti, in data odierna, una segnalazione anonima, indicava la presenza di un’autovettura simile a quella del giovane in una via di cerignola. Sul posto veniva inviata immediatamente una volante la quale constatava che l’autovettura in questione era proprio quella di proprietà di Pallotta Potito. L’autovettura si presentava in buone condizioni ed era regolarmente chiusa. Gli agenti contattavano i genitori del ragazzo col fine di apprendere se, nelle vicinanze, vi fosse qualche abitazione di loro proprietà o, comunque, a loro riconducibile. I genitori del Pallotta, in un primo momento, dicevano che, nella zona interessata non vi era nulla di riconducibile alla loro famiglia; dopo l’insistenza degli agenti, il padre ricordava che, in quella via, vi era una casa, ormai abbandonata da anni, appartenuta al nonno materno del ragazzo, deceduto da diversi anni. I poliziotti riuscivano a risalire all’abitazione decidendo di entrare al suo interno per effettuare un sopralluogo. Una volta entrati scorgevano, steso su un vecchio divano, impolverato, il giovane Pallotta Potito mentre dormiva.

    Il ragazzo dichiarava di essersi allontanato spontaneamente perché aveva voglia di trascorrere un po’ di tempo da solo; dichiarava, inoltre, di non aver potuto avvisare i genitori perché si era scaricata la batteria del suo telefono cellulare. Grandissima è stata la soddisfazione dei genitori che immediatamente si sono precipitati sul posto per riabbracciare il proprio figlio. Si indaga ora per comprendere se, quanto raccontato dal giovane, corrisponda a verità o se vi fosse qualche altro motivo che lo hanno indotto ad allontanarsi. Per le ricerche del Pallotta era stato avviato il piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse, attivato dalla prefettura di Foggia, al quale avevano preso parte, oltre alle forze dell’ordine, la protezione civile, l’anpana e un elicottero della polizia di stato.

    5 COMMENTS

    1. Sono contentissimo, per questo è importante divulgare i dati della persona.

      La cosa che dispiace, e che questi giovani e parlo soprattutto di quelli sensibili, probabilmente ascoltando la televisione e apprendendo costantemente brutte notizie, creano in loro una insicurezza totale, una paura, non riescono a vedere un futuro.

      Non per recriminare sempre le stesse cose, ma questa società si sta ammalando sempre di più, grazie al menefreghismo totale della politica italiana.

      Cari politici, mettetevi la mano sulla coscienza veramente, non pensate ad accumulare tesori, il vero tesoro della vita è quello di essere disponibili e onesti con tutti.

      Questi giovani non hanno nessuna colpa, è facile dire inventatevi il lavoro, e smettetela con questa frase maledetta.

      Non c’è nulla da inventare, bisogna comportarsi semplicemente da persone oneste, solo così veramente saremo tutti felici e amorevoli verso il prossimo.
      Un abbraccio al ragazzo e alla famiglia.

      • Gentile utente, così come già risposto sulla sua stessa affermazione apparsa su Facebook, le facciamo notare che non è stata presa dal foggia today. Come può notare l’articolo è diviso in due parti: la prima, redatta alle 8.30 del mattino, è stata scritta da un nostro Redattore che era sul posto al momento del ritrovamento; la seconda parte, così come precisato nell’articolo stesso, è il comunicato ufficiale del commissariato di Cerignola, giunto in Redazione poco dopo le ore 10 del mattino.
        Inoltre, ogni qualvolta attingiamo a notizie di altri colleghi, citiamo sempre la fonte, com’è giusto che sia.
        Sperando di aver reso chiarezza, la salutiamo e le auguriamo una buona giornata.
        Redazione

        • L’articolo, nella stesura attuale è differente dalla stesura iniziale apparsa ieri, quando era del tutto identico all’articolo che per puro caso poco prima avevo letto su FoggiaToday. Non voglio insinuare, a questo punto, che siate stati voi ad aver copiato, può anche darsi che sia viceversa, magari presi dalla volontà di dimostrare tempestività nel divulgare la notizia. Spero con la presente di non dimostrare nei Vs confronti tono polemico. Con affetto vi saluto

    2. E’ certamente una notizia da accogliere con grande soddisfazione
      e sollievo per il suo epilogo.

      Spero quanto prima si possa risalire alle motivazioni che hanno spinto la vittima
      ad un simile gesto, onde evitare che in futuro si ripeta un simile episodio con risultato più spiacevole.

      Condivido totalmente l’analisi dell’anonimo Signore dallo
      pseudonimo “TamTam”con una sola eccezione.
      Invocare la coscienza dei politici è cosa giusta ed importante, però la
      realtà dimostra che molto spesso tale messaggio non viene recepito dalla
      stragrande maggioranza dei nostri delegati per
      assenza di dignità istituzionale Da qui scatta la necessità di essere
      protagonisti diretti, avendone passione e
      caparbietà, scendendo in campo di persona per attuare una politica diversa, rispondente a quella
      desiderata. Questo può concretizzarsi o operando
      all’interno del partito o movimento in
      cui uno milita o simpatizza, oppure
      costituendo un movimento politico locale, se non altro per contribuire a
      risolvere problemi che riguardano il territorio in cui vive.

      23-5-2013

    Comments are closed.

    Ultimora

    Sabato 20 luglio va in scena a Cerignola l’Aufidus Summer Fest

    Sulle rive del fiume Ofanto, una giornata di Sport e Musica per celebrare e...

    Cerignola, un “World Cafè” con la comunità LGBTQ+ per demolire gli stereotipi

    Si svolgerà giovedì 18 luglio 2024 alle ore 18.00, a Cerignola presso Caffè Bramo (Via Don...

    Cerignola, potenziati i collegamenti bus per gli aeroporti di Foggia e Bari

    Grazie alla collaborazione tra il Comune di Cerignola, la Regione Puglia e Cotrap-Metauro Bus,...

    Cerignola vola su Sky Sport per la tappa dell’International Beach Soccer

    «Stanco ma soddisfatto per la riuscita di questo fantastico evento che ha visto la...

    Via alla campagna abbonamenti dell’Audace Cerignola per la stagione 2024/25

    La S.S. Audace Cerignola comunica che a partire dalle ore 15.00 prenderà il via...

    La Commissione d’inchiesta sul lavoro in visita nel foggiano, prima tappa a Cerignola

    Tappa in provincia di Foggia della commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Sabato 20 luglio va in scena a Cerignola l’Aufidus Summer Fest

    Sulle rive del fiume Ofanto, una giornata di Sport e Musica per celebrare e...

    Cerignola, un “World Cafè” con la comunità LGBTQ+ per demolire gli stereotipi

    Si svolgerà giovedì 18 luglio 2024 alle ore 18.00, a Cerignola presso Caffè Bramo (Via Don...

    Cerignola, potenziati i collegamenti bus per gli aeroporti di Foggia e Bari

    Grazie alla collaborazione tra il Comune di Cerignola, la Regione Puglia e Cotrap-Metauro Bus,...