More

    HomeNotizieCronacaAssaltati due tir sulla A14 nei pressi di Cerignola

    Assaltati due tir sulla A14 nei pressi di Cerignola

    Pubblicato il

    Due autotreni, carichi di generi alimentari, sono stati assaltati questa mattina da una banda di rapinatori con pistole e i volti coperti. Il commando, almeno sei, a bordo di una Bmw e di un’Audi, ha bloccato i mezzi pesanti sulla A14, tra Cerignola e Foggia, sequestrando gli autisti che sono stati poi rilasciati tra Cerignola e Orta Nova. Uno dei due tir è stato trovato integro sulla provinciale “95” in direzione Canosa. Dell’altro è stata trovata solo la motrice sulla statale “16”, nei pressi di Cerignola. Indaga la polizia stradale.

    22 COMMENTS

    1. Mi dispiace tantissimo per quei poveri autisti che hanno dovuto subire tutto ciò, per il furto ai loro danni e per il sequestro di persona perpretato nei loro confronti, moralmente vicino a loro. Adesso però voglio essere provocatorio. Se acquistassi quella merce rubata e la vendessi in qualche gazebo allestito per la festa patronale, dal momento in cui non devo rilasciare scontrino fiscale, non devo avere alcuna licenza di vendita e non sono sottoposto ad alcun controllo, quella merce diventa “vendibile”? Ho pagato il gazebo quindi posso farlo?
      Legalità dimenticata, e se la povera gente subisce il furto ed il sequestro è perchè qualche “balordo incivile” acquista quella merce e la rivende e noi, contenti, possiamo sfilare per il corso con il capo firmato iceberg o le scarpe hogan. Le istituzioni dove sono?

      • E’ necessario che le forze dell’ordine, nelle loro ore di lavoro giornaliero si impegnino di più. Li vedo la maggior parte delle volte poco impegnati. Se vogliono fare gli impiegati cambino lavoro. Devono sentire dentro il lavoro che fanno, dell’importanza che ha.
        in questi giorni alle giostre si sono viste cose inaudite. La presenza arrogante di stupidi con i motocicli o di delinquenti che erano intenti a sottrarre biglietti ai giostrai i quali si chiedevano in che schifo di paese fossero e dove erano le forze dell’ordine.
        Sono convinto che possano e devono dare di più. Basta girare per il paese e vedere le ultime (vigneti tagliati) per rendersi conto della confusione in cui viviamo.
        Personalmente spero presto di andarmene e non far crescere i miei figli in questo schifo di paese.
        Credo che il Sindaco debba fare maggior pressione anche sul Prefetto affinchè ci sia un maggior impegno delle forze dell’ordine

        • Credo che tutte le forze di polizia, carab. ecc…. di cerignola siano grandemente sotto organico. Ho sentito dire che hanno solo 2 max 3 pattuglie per turno in un paese di 60000 abitanti sono troppo pochi. Cosa vuoi che facciano? Se fossero stati li alle giostre a reprimere l’increscioso evento che descrivi, non sarebbero stati altrove e qualkun altro al tuo posto si sarebbe lamentato della non presenza delle forze dell’ordine.
          Non serve prendersela con loro, che rischiano per 1200 euro al mese e svogono mansioni che a volte non gli competono, bisognerebbe apprezzarli e ringraziarli per la loro nobile attività. Siamo noi la colpa del marcio, bisognerebbe partire dalla scuola e dalla famiglia.

          Ciao.

    2. Il sistema e’ tutto marcio. Sono schifato di vivere in questo paese di omertosi e collusi… Si vive solo di delinquenza. Certo di gente onesta c’e ne ma purtroppo non riesce a emergere perché la feccia e’ tanta. La giustizia poi non serve a nulla…

    3. Le istituzioni????? il tuo discorso fila Cicero, ma permettimi di dire che non condivido l’ultimo passo.. Io penso che la colpa sia nostra perchè noi consumatori compriamo quella merce. Le istituzioni hanno la loro colpa certo, ma la nostra è al 90 x 100.
      Ciao.

      • La colpa delle forze dell’ordine e delle istituzioni locali è quella di non essere presenti.
        La nostra colpa è quella di favorire con le nostre azioni giornaliere il malaffare.

        • Certo ma non culliamoci dietro il fatto che le istituzioni debbano fare tutto….. comportiamoci bene tutti ed educhiamo il nostro “vicino”. Se al nord il cane la fa per strada, i cittadini fanno vergognare come un ladro il padrone…e questo la raccoglie senza batter ciglio….
          Ciao

    4. Caro Aulin, sicuramente io non mi sono spiegato bene. Nella parte finale scrivo appunto: noi, contenti, possiamo sfilare per il corso con il capo firmato iceberg o le scarpe hogan. Questo dimostra la nostra grande colpa. Dopo scrivo: Le istituzioni dove sono? Perchè nessuno controlla noi in quanto collaboratori dell’illecito.
      Grazie per la precisazione, rende più vivo il commento. Grazie e buona giornata

    5. Caro Cicero, noi non dovremmo essere collaboratori dell’illecito.. se non comprassimo la merce le bancarelle scomparirebbero.
      Comunque speriamo che la festa proceda con tranquillità non vorrei far assistere ai miei bambini di 3 e 5 anni la scena, già vista qualche anno fa, dell’arresto o sequestro della merce. Forse anche per questo le istituzioni preferiscono non farlo in momenti di piena come questo. Ciao a tutti e grazie Cicero.

    6. Scusate ,premesso che la colpa e’ sempre di chi aqcuista prodotti rubati ma in questo caso i ‘ tir non trasportavano generi alimentari? Cosa c’entrano le Hogan?

    7. E’ semplicemente un esempio che traccia perfettamente la via del prodotto rubato. O lo trovi in qualche bancarella (non solo in quelle di Cerignola) o lo vendono i privati in casa o, ti garantisco, anche a domicilio. Quello delle hogan è un esempio che lascia capire che noi indossiamo, mangiamo, guidiamo tutto ciò in cui troviamo un enorme e smisurato sottocosto senza porci il problema della provenienza… tanti chi se ne frega, vita mia morte tua.

    8. ma l’illecito nn è comprare la scarpa dal marocchino falza a 30 euro e komprare la skarpa firmata a 250 euro , sapendo ke tuo padre risulta disokkupato, tua madre pure, i figli idem….e qui ke sorge un dubbo ma qst km fanno, sapendo ke mio padre si spakka il kulo ogni giorno per 1300 euro e deve mantenere 3 figli di kui 2 all’università…..ma kissà kome fanno

    9. Qui l’apparire vince sull’essere… Molti pur di apparire alimentano il mercato nero.
      Pur di possedere un televisore ultra piatto lo si acquista rubato alimentando cosi la “richiesta” di merce rubata e quindi i “colpi” dei vari brutti ceffi…

      Se nessuno acquistasse merce contraffatta, rubata o di qualsiasi provenienza illecita, gia il 45% della delinquenza verrà frenato.

      Buona festa a tutti.
      Asdrubale

    10. Cerignola è ormai di fatto un grande Bazar.
      Siamo pieni di merce contraffatta e rubata, tra Computer, TV LCD, Condizionatori, etc. etc.
      La verità e che sono in pochi a resistere alle tentazioni di acquistare ciò che si sà che è di provenienza illecita, quindi se la domanda è sostenuta aumenta l’offerta.

    11. Acquistare merce rubata è un reato (ricettazione) che è propedeutico al furto! Smettiamola di fare i moralisti:
      Rinunciare alla tentazione di acquistare articoli ( tv, condizionatori, computer, caldaie a compensazione ecc) a 1/3 del prezzo di mercato per un onesto (?!) lavoratore e padre di famiglia è davvero difficile. Rispetto ai furti e reati vs. la comunità dei rispettati professionisti e non, politici nostrani e nazionali l’acquisto di un condizionatore o tv rubato, x sbagliato che sia, nn mi sembra degno di tanta attenzione.
      Ribadisco, per evitare eventuali commenti scontati, che non voglio legittimare la ricettazione ma considerando il livello di legalità e moralità contingente a livello ITALIA è fuori luogo ogni facile commento moralista . Per quelli che si lamentano di Cerignola … Ma che ci rimanete a fare? Andate via !! Scegliete il posto ideale per voi è andateci! Nn sprecate altro tempo. Si parla tanto di fuga di cervelli!!! Fate scappare anche il Vs. prima che scappi lui!

    12. La ricettazione riguarda TUTTI i Cerignolani, di ogni ceto, età, sesso e religione…..vedi il caso di quelle due che lavoravano da PRISMA: mica le borse le rivendevano ai morti di fame….Le ho viste in giro durante la festa della Madonna…come se nulla fosse…con indifferenza e, forse, anche un pizzico di arroganza!!!! VERGOGNA!!!

      • Con “La zanzara” sono daccordo che la ricettazione riguarda la maggior parte dei Cerignolani,ma sul caso Prisma inviterei Lanotiziaweb ad aprire un altro topic perche secondo me c’e’ molto che non quadra in questa triste vicenda

    13. La ricettazione non riguarda TUTTI i cerignolani…forse non lo sapete, ma qui c’è anche gente onesta che non scende a compromessi, che se non si può permettere la borsa Prada o Gucci (i classici status simbol di persone senza personalità….) non la compra nemmeno contraffatta, nè acquista merce sottocosto da venditori occasionali.
      Ognuno parli per sè, non rappresenti la propria miseria umana come male comune, perchè questo non è vero.

    14. OSTENTARE: dimostrare di poter essere all’altezza di chiunque, (aggiungo) a qualsiasi costo. Nasce così la forsennata corsa a dover possedere questo o quel capo, oggetto firmato, il pantalone griffato, l’auto che mi fa essere in, detesto stare dalla parte degli out. La vita di tanti tantissimi giovani e non di questa città si sente quotidianamente in “ballottaggio” come dalla venditrice di effimero Defilippi, sono in competizione; a proposito della fuga di cervelli, quelli che lo mettono in discussione posseggono per loro solo l’involucro, “il vuoto come ci insegnava la Coca Cola è a perdere”. Ogni giorno sono in “gara” con qualcuno, che in quanto a contenuti della scatola cr. ha gli stessi valori di un paceco australiano in cattività, ma altrimenti quella sfittinzia non mi degna di uno sguardo e deve stare con quel “m……………..”, allora accetto la sfida………………………………..su cosa??????????????? Sul nulla, tanto come sempre avviene nella vita, chi sceglie è sempre e solo Lei!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      La massima contraddizione di un uomo: ai nove mesi non vede l’ora di uscire da li, per tutta la vita insegue il sogno di rientrarci.
      Di cosa stiamo parlando di futilità, no! il preludio che i giovani inizino a pensare che delinquere è la sola “soluzione” per i propri problemi ha origine da queste ragioni………………………..SECONDO ME.

    15. Per Bluuahh, prima di sparare pensa… Che fai vuoi legittimare la ricettazione solo perché il sistema politico cerignolano fa acqua o la vuoi mettere sul piano della crisi economica???
      Pensa a chi a Ceri si e’ visto svuotato la notte un intero capannone… Forse tu non sei stato mai toccato e la cosa non la capisci. Purtroppo e grazie a questa mentalità che ceri non migliora anzi peggiora di anno in anno.

    Comments are closed.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...