More

    HomeEvidenzaGli espliciti flirts dell'opposizione. Si pensa al futuro candidato sindaco

    Gli espliciti flirts dell’opposizione. Si pensa al futuro candidato sindaco

    Pubblicato il

    Tra i banchi dell’opposizione, si sa, sia Pd che Cicogna puntano ad amministrare questa città. E se nelle fila de La Cicogna i segnali sembrano piuttosto espliciti e Metta pare essere (almeno per ora) l’indiscusso leader, nel Pd, ben nascosti dalle ceneri, ardono isolati fuocherelli fumanti. Il problema reale è che il partito di Bersani è ancora impegnato nel recuperare e ricostruire il “nome” post 2009, mentre il movimento civico non riesce a incrementare le folle mosse in campagna elettorale. A ciò si aggiunge l’impossibilità di nuovi posti in provincia a Palazzo Dogana (per il Pd). E allora cominciano i primi flirts, e quanto meno le parole dei protagonisti non smentiscono certo tali ipotesi.

    Considerata l’attenzione mediatica che Rino Pezzano da mesi pone ai problemi cittadini piuttosto che a quanto accade in Provincia e considerata la quasi certa impossibilità di ritornare a ricoprire il ruolo da Consigliere Provinciale, pare esplicita una quasi auto-candidatura alla carica di Primo Cittadino. Ma lo sa il gruppo consiliare del Pd? Lo sanno in via Mameli? Forse si, ma non al civico del Partito Democratico, nel quale il prossimo candidato si sceglierà con le primarie, e non è una passeggiata, se si pensa che nel Pd c’è fermento e di sicuro potrebbero esserci delle alternative a Pezzano, sia tra i consiglieri che tra gli iscritti.

    Franco Metta, dal suo canto, non ha mai precluso a priori possibilità di accordi per il suo movimento, con nessuno. Ha poi più volte affermato di non voler essere leader maximo e quindi necessariamente “il candidato”. Tali parole inizialmente fecero pensare alla possibilità di un homo novus dal movimento, per intenderci Lepore o Lionetti. Successivamente però l’atteggiamento “politicamente corretto” e di cortesia tra Metta e Pezzano, anche durante l’ultima assise del Consiglio Comunale, ha aperto a nuove possibilità, per ora ancora in ipotesi. La domanda, come direbbe Antonio Lubrano, sorge spontanea: Metta appoggerebbe Pezzano? O al contrario, Pezzano appoggerebbe Metta? Vedremo. Vedrete.

    9 COMMENTS

    1. una cosa è certa. pd e pdl si unirebbero contro la cicogna. il prossimo sindaco sarà o di sinistra o di destra o di centro. non lacicogna

    2. sono scritte personalissime posizioni dell’articolista, senza alcuna base reale. per carità, ognuno può dire ciò che ritiene, ma mi sembra un pezzo scritto tanto per rispolverare l’argomento. Non c’è niente. ma niente.
      Prima di tutto Metta se non si ricandida si rinchiude in convento e da lì non esce più. Non dorme la notte perchè vuol fare il sindaco.
      Poi, con gli scenari descritti, gli ci vorrà un bel po’ di valeriana, perchè è lontano, ma lontano, ma lontano. Scalpita, denuncia, grida, offende: ma non ne azzecca una. E la gente attorno a lui lo sta notando.
      Gli fa la corte Pece. Ma Metta sa che un’alleanza simile fa perdere voti e già sta come sta…
      Su Lepore e Lionetti sindaci, assolutamente impreparati. homo novus è una cosa. Persona amministrativamente all’asciutto delle minime nozioni è altro.
      Gli scenari sono tali e tanti che non sapendo quando si vota, o pensando al 2015, non si può immaginare “satt a satt” niente

    3. Sono pienamente daccordo con Sabbì sul fatto che ciò che è scritto in quest’articolo è ciò che suppone l’articolista, di vero non c’è nulla. Al tempo stesso, però, ciò che scrive lo stesso Sabbì è il frutto di idee de tutto personali che io non condivido affatto. Il Movimento Politico La Cicogna continua per la sua strada poi, se ne azzecca una a no, il tempo farà da testimone. Nessuno non dorme la notte per fare il sindaco come nessuno avrebbe bisogno di valeriana per tranquillizzarsi. La gente sta notando che occorre rivolgersi alla Cicogna per essere ascoltata o aiutata. Consiglierei di andare presso lo studio Metta o altri studi di partecipanti al Movimento per ammirare la fila di persone in attesa di parlare per avere consigli o per denunciare problemi. Al Movimento sempre facce nuove e queste ci riempiono di gioia. Poi, sinceramente, ci sta che molti parlino male di noi e di quello che facciamo ma, si badi bene, questi raccontano la loro verità che non è assoluta ma è la verità vista dalla propia ottica, tutto ciò una persona sensata lo mette in conto.

    4. Cicero pro domo sua…non si smentisce mai!!!! “La gente sta notando che occorre rivolgersi alla Cicogna per essere ascoltata o aiutata. Consiglierei di andare presso lo studio Metta”… cosa è arrivato a dire??? Che pena!!!!!!!!!!!!! E quando si accorgerà che “non s’ò fatt” manco la prossima volta che si voterà??
      Avrà bisogno di un buon aiuto…..ahahahahahah

    5. Cara Rita ti voglio un sacco di bene. Mi hai fatto vincere una scommessa, ti spiego subito. Io non scrivo da parecchio e lo stesso fai tu, dicevo ad un amico: “Scommettiamo un caffè che appena scrivo io una Rita risponderà immediatamente?” Detto fatto, ho vinto un caffè. Attenta perchè adesso è partito un nuovo gioco, altri amici scriveranno utilizzando lo pseudonimo Cicero per avere subito una tua risposta polemica e immediata. Bello vero?
      Buon Natale Rita.

    6. Dominus, i tuoi scagnozzi ti imitano come un santino ma non hanno il tuo “stile” compositivo!!! Comunque, mi fa piacere averti fatto risparmiare il costo del caffè, ma sono costretta a farti notare che non rispondi mai nel merito, perchè non hai niente di sensato da dire a chi scopre il tuo semplice giochetto.
      Detto questo, ti lascio nel tuo brodo, divertiti a manipolare ‘sti quattro poveracci,non vorrei essere al tuo posto la mattina che, guardandoti allo specchio, capirai che la tua intelligenza poteva essere davvero utile alla città, invece che sprecarla in odi personali e rancori che cerchi di far diventare sentimenti generali del tuo movimento. Ti rassicuro…… visto che ti disturba il dissenso, e visto che quello che avevo da dirti l’ho detto pubblicamente, ti saluto con la massima disistima e ti garantisco che non leggerai più il mio nome.

    7. Cara Rita, penso seriamente che tu abbia preso un’enorme cantonata, mi hai confuso con Franco Metta e ti sei sbagliata alla grande. Probabilmente perchè non si accetta che altre voci, altre menti, altre persone, altri cervelli siano in totale sintonia con Metta. In ogni commento sono sempre entrato nel merito della questione (ad eccezione del penultimo commento in cui scherzavo con te). In tutti i miei commenti non ho mai dato dello stupido, del cretino o del delinquente a nessuno, non ho mai scritto commenti contro le persone in quanto tali ma contro le scelte politiche che non condivido affatto.La terminologia da me utilizzata e, scusami, la correttezza dei termini non sono mai state riprese dall’attentissimo staff di lanotiziaweb ( e credo me ne possano dar merito). Per quanto riguarda la divergenza di vedute tra me e te credo non ci sia nulla di male o di sbagliato, viviamo in democrazia e ritengo doveroso riconoscere il diritto di esposizione del proprio pensiero ma al tempo stesso ritengo sia un mio diritto scrivere ciò che penso, senza offese e senza tacciare nessuno della fama di esser GURU (cosa che tu fai sempre). Stando a questo dal momento in cui io non condivido il tuo modo di pensare ma lo accetto, ti chiedo di fare lo stesso nei miei confronti. Sei liberissima di non condividere ma sei obbligata ad accettare, ripeto sta alla base della democrazia. Detto ciò, nonostante la tua disistima nei miei confronti, continuo ad augurarti Buon Natale.

    8. E’ stupefacente che due commentatori di parte prendano questo spazio per un “democratico” confronto unilaterale: Io sto con quello e tu? No! io sto contro di quello. Un consiglio del tutto scanzonato: perchè non comprate casa uno di fronte all’altro, così magari seguendo le più affrancate tradizioni “apulo-napoletane” vi potete scambiare opinioni dalle finestre o balconi.
      Tornando a questo tormentone, che l’articolista ha voluto “metterci sotto gli occhi” ben sapendo che sono ancora lontani i giorni che,ci si augura la “parola” tornerà ai cittadini. Allora, senza trasforarmi in “Cassandra”, ci saranno delle sorprese,disattese.
      La pazienza è la virtù dei forti, così come il mio nik; seguendo quelle che sono le tradizioni cinesi, in tanti saremo seduti sul greto del fiume ad attendere il passaggio: “i cadaveri dei nemici”, le feste, le varianti, le riqualificazioni del territorio, l’arricchimento dei soliti noti, la squallida gestione dei rifiuti, l’impertubabile indifferenza dimostrata (ancora oggi) nell’affrontare l’allarmante questione dei rifiuti, dell’inquinamento atmosferico e della falda acquifera. NON AVETE RISPETTO PER I VOSTRI SIMILI, COME PENSATE CHE DOVREMO REAGIRE CONTRO TUTTI VOI ??????????? BUON NATALE

    Comments are closed.

    Ultimora

    Serie C, il campionato 2024/25 prenderà il via domenica 25 agosto

    Tramite un comunicato ufficiale, la Lega Pro ha diffuso le date principali della stagione...

    Cerignola, stretta sulle bici elettriche: dieci sequestri dopo trenta requisizioni nel weekend

    Sono dieci le bici elettriche sequestrate questa mattina dopo i controlli effettuati dalla Polizia...

    Lutto nell’editoria pugliese: morto Matteo Tatarella, fratello di Pinuccio e Salvatore

    Lutto nel mondo del giornalismo e dell’editoria pugliesi. È morto a 84 anni Matteo...

    Nasce a Cerignola la Consulta comunale per parità e pari opportunità

    Il Consiglio Comunale di Cerignola ha approvato, su proposta dell’assessore alle Pari Opportunità, Domenico...

    Trasporta alimenti violando norme su salute del consumatore, multato un cerignolano

    Un uomo di Cerignola (Foggia) dovrà pagare una multa di cinquemila euro perché trasportava...

    Montascale per interni: perché installarli

    Nei luoghi pubblici avrete già avuto modo di osservare in azione i montascale. Sono...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Serie C, il campionato 2024/25 prenderà il via domenica 25 agosto

    Tramite un comunicato ufficiale, la Lega Pro ha diffuso le date principali della stagione...

    Cerignola, stretta sulle bici elettriche: dieci sequestri dopo trenta requisizioni nel weekend

    Sono dieci le bici elettriche sequestrate questa mattina dopo i controlli effettuati dalla Polizia...

    Lutto nell’editoria pugliese: morto Matteo Tatarella, fratello di Pinuccio e Salvatore

    Lutto nel mondo del giornalismo e dell’editoria pugliesi. È morto a 84 anni Matteo...