More

    HomeEvidenzaScrivo per...denunciare un'aggressione a dei volontari

    Scrivo per…denunciare un’aggressione a dei volontari

    Pubblicato il

    A scrivere quest’oggi è un cittadino, lettore de lanotiziaweb.it, che denuncia una aggressione a dei volontari del Centro di Ascolto Don Antonio Palladino. Alle parole del cittadino la narrazione dei fatti.

    Oggi, 10 ottobre, alle ore 10,30-11,00 si è verificato a Cerignola nei pressi della sede del Centro d’Ascolto Don Antonio Palladino un fatto grave. Responsabili alcuni giovani “residenti e stanziali” dello spazio antistante i servizi igienici comunali, quello che solitamente occupano i “baldi vecchietti”. Gli stakanovisti delle carte da gioco, a loro insaputa fanno da scudo a giovanotti che del gioco delle carte non hanno nessun interesse, ma tessono “loschi” affari alle spalle degli ignari giocatori. Oggi quando si apprestavano ad aprire il Centro dove solitamente vengono distribuiti e consumati i pasti per i bisognosi, messi a disposizione gratuitamente dalla ditta Ladisa, alcuni componenti del gruppetto di giovanotti nullafacenti si sono scagliati contro uno degli operatori responsabili, sferrandogli un pugno in pieno viso, tumefando una parte dell’occhio e dell’arcata sopraciliare. Nella concitata e animata aggressione, sono state rivolte contro gli stessi operatori minacce di altre ritorsioni se non avessero provveduto ad andare altrove a fare quello che solitamente si affannano a compiere ogni santo giorno: assistere ed accudire tutti coloro che hanno bisogno. Bel modo di ringraziarli. Complimenti ai giovanotti che forse si sono visti soffiare una fetta del loro sporco mercato di morte?

    12 COMMENTS

    1. Vergogna. non c’è altro da dire. Ma, mi chiedo, questa aggressione non è salita alla attenzione della cronaca? Quanto ci vuole perchè vigili e polizia possano intervenire?

      • e basta!!! sempre co sti vigili…..devono internenire polizia e carabinieri, che a dire di molti nostri concittadini , quasi sempre ,alla chiamata per urgenze, sono sempre impegnati da qualche altra parte…

        • Si parla e riparla, ma alla conclusione non si arriva mai.
          Purtroppo, devono con una pattuglia o al massimo due assolvere a:
          notifiche documenti
          controlli domiciliari (che a Cerignola non sono pochi)
          interventi in viabilità (incidenti ed altro)
          chiamate di emergenza ed altro,
          su di un territorio, poichè devono andare anche nelle borgate e terreni agricoli, che se non vado errato è di oltre 500.000 mq.
          Matematicamente non è possibile.
          Se non aumentano di almeno un’altra unità le pattuglie, saremo a dicutere sempre dello stesso problema.
          Se non aumentano le denunce ed aiuti attivi da parte dei cittadini, saremo sempre nella medesima situazione.

    2. Condivido pienamente. Credo sia giunta l’ora che l’assessore alla sicurezza si faccia sentire con i vari comandi di Polizia e Carabinieri perchè è impossibile che questi siano sempre impegnati altrove.

    3. In villa ……. in pieno giorno ,e i vigili urbani in quale veicolo erano inboscati ??? Assessore Reddavide , comandante Mandrone , suvvia , ma non vi rendete conto che non siete capaci di garantire un minimo di sicurezza sul territorio! Cosa aspettate a tornare a fare quel poco che avete sempre fatto e che sapete fare. Mi domando cosa ci fanno quattro vigili nell’auto di servizio che circola lentamente per il corso , ” dico Quattro “; la passeggiatina pomeridiana ……….. In questa barbar città succede questo e ben altro!

    4. Visto che hanno ripristinato ,la videosorveglianza non dovrebbe essere difficile sorvegliare determinati luoghi della città.
      Ci sono vigili carabinieri finanza ,e polizia a videosorvegliare, gherardo voglio sperare che non sei uno di quelli che si girano guando avvengono determinati crmini, perchè e facile giudicare gli altri,ma piu difficile giudicare se stessi. Non vuole essere una polemica ma una riflessione.

    5. Questo è un atto intimidatori e vessatorio molto pericoloso, deve destare preoccupazione, poichè all’interno della villa comunale ci passano tutti. Questi soggetti sprovvisti della più elementari regole di buona decenza che hanno messo su un mercato “full time”, ai quali farebbero riferimento anche i ragazzi che non hanno molta simpatia con la frequenza assidua a scuola.
      Il fenomeno deve preoccupare i genitori? Considero questo episodio propedeutico, allora poniamo un freno. I nullafacenti devono essere dispersi e segnalati ai servizi sociali, oltre che controllati dalle istituzioni.

    6. Rispondo a “sempre sti vigili”… Mi stupisce molto che anzichè prendere posiszione e denunciare la barbarie avvenuta (tra l’altro nei confronti di persone che aiutano i più deboli), si prendano posizioni a tutela di chi, evidentemente, potrebbe e dovrebbe avere una presenza più “presente” (mi si perdoni il gioco di parole) ed invece molto spesso latita. E con questo non intendo minimamente ridurre l’appello a polizia e carabinieri che infatti ho citato, ma è necessario che ci sia coordinamento tra le forze dell’ordine NESSUNA ESCLUSA. o vogliamo che i vigili urbani servano solo come coda nelle processioni? In molte città d’Italia i vigili sono temuti e rispettati. Qui secondo voi come sono considerati???

    7. carabinieri e polizia impegnati da qlk altra parte? Ma se li kiami t risp pure signò lasciateli stare sò ragazzi x denunciare un gruppo d ragazzi ke all’1 e mezza d notte fanno un bordello della madonna a 10 metri dalla porta di casa?????

    8. Ha ragione gianluca la caserma dei carabinieri quando la radiomobile fa la notte e nei paese ke fanno capo a cerignola xkè la nostra è comando compagnia devono coprire anke ascoli san ferd le borgate ecc ecc e credetemi io ke ho provato cosa vuol dire basta ke intervieni su un tentato furto nemmeno furto e tra carte ed altro perdi due ore e se di makkina come sempre c è ne solo una ti puoi dimenticare di controllare il resto.quindi la mia conclusione è ke servono piu uomini operativi.i vigili in certe cose sono di supporto ogni tanto lasciamoli perdere.

    9. Dimenticavo se nella notte fai un controlli e trovi droga o altro ke fa scattare l arresto addio vigilanza del paese e viato ke anke la polizia ha una makkina fuori credetemi ke stiamo messi male.mi dispiace ma é la verità nn si possono moltiplicare.

    10. Non riesco a comprendere la riflessione di Roberto , fuori tema secondo me , ma mi associo ad Alamo per cio che ha scritto , caro roberto qui effettivamente si parla di latitanza di coloro che sono preposti al presidio del territorio , o se vuoi alla errata disposizione degli stessi sul territorio . La mia considerazione era incentrata sul fatto che , va bene la video sorveglianza , ma per eseguirla ci vogliono uomini, fissi dinanzi ai monitor, allora se è vero che gia le forze di polizia sono in numero esiguo , come si può pensare di approntare un servizio di video sorveglianza senza sguarnire ulteriormente il territorio ? Questo è il vero nocciolo della questione , non chi si gira da una parte o dall’altra , caro Roberto!

    Comments are closed.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...