More

    HomeNotizieCulturaSport per tutti, un progetto del comune per 400 persone

    Sport per tutti, un progetto del comune per 400 persone

    Pubblicato il

    Quasi 40mila euro per consentire alle categorie sociali più disagiate di fare sport gratis. A tanto ammonta il contributo concesso al Comune di Cerignola dalla Regione Puglia-Area Politiche per la Promozione della Salute delle Persone e delle Pari Opportunità, per l’attivazione del Servizio Buoni Sport, uno degli interventi previsti dalle “Linee guida sulla programmazione dello sport per tutti” della Regione a favore dei comuni pugliesi. Il progetto è rivolto, in particolare, a minori a rischio, le cui famiglie siano in condizioni di disagio economico, a immigrati, anziani e persone diversamente abili, attraverso la copertura totale o parziale delle spese effettivamente sostenute, mettendo a disposizione le strutture sportive della nostra città. “E’ un’ottima notizia – commenta il Sindaco Antonio Giannatempo – la Regione ha certificato la validità del nostro piano di promozione dello sport. Questo progetto è uno degli interventi da noi programmati per diffondere l’attività motoria e sportiva come mezzo di prevenzione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica e come importantissima opportunità educativa per i minori a rischio di devianza o già entrati nel circuito penale, che purtroppo a Cerignola non mancano. Adesso possiamo dire davvero che questa città consente a tutti di fare sport”. Cerignola è il comune pugliese che ha ottenuto il maggior numero di buoni sport tra quelli che beneficeranno del contributo.

    Saranno ben 400, infatti, i fruitori di questa opportunità: 100 minori, 100 immigrati, 100 persone diversamente abili e 100 anziani. Il Comune metterà a disposizione i locali del Palazzetto dello Sport e le palestre comunali. A gestire le attività sarà la Polisportiva Dilettantistica “Mediterranea“ di Cerignola secondo la proposta presentata in Regione, all’importo pro capite per ciascun beneficiario di 98,86 euro. E’ la Polisportiva, infatti, ad aver presentato nei mesi scorsi al Comune di Cerignola un articolato progetto. L’Ente, persuaso della validità della proposta, lo ha fatto proprio, utilizzandolo per avanzare alla Regione Puglia la richiesta di concessione del contributo per l’attuazione del servizio. La polisportiva, inoltre, vanta i requisiti richiesti dalla legge regionale 33/2006, articolo 11, comma 2, n.1, e dell’articolo 90, comma 17 lettera “b” (associazione sportiva priva di personalità giuridica disciplinata dagli articoli 36 e seguenti del codice civile) della legge 289/2002. La Mediterranea è inoltre affiliata alle federazioni sportive nazionali Fipav, Fip, Fihp e il Centro Sportivo Italiano, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni. E’ da tre anni, in realtà, che la polisportiva sollecitava il Comune di Cerignola a sfruttare la possibilità per tante persone di fare sport gratis offerta dalla legge regionale, ma prima di quest’anno questa proposta di partnership non era mai stata presa in considerazione.

    Si potranno praticare basket, pallavolo, pattinaggio artistico, scherma, pugilato, tennis tavolo. Previste anche ippoterapia e attività di avviamento dei più piccoli allo sport. Per quanto riguarda i minori, saranno coinvolti 60 maschi e 40 femmine di età compresa tra gli 8 e i 14 anni. Venti maschi saranno avviati al basket; 25 femmine e 15 maschi alla pallavolo; 10 femmine al pattinaggio; 5 femmine e 10 maschi alla scherma, 15 maschi alla boxe. Le attività si svolgeranno il pomeriggio presso il Palazzetto dello Sport, con due turni settimanali per ogni singola disciplina. Le persone diversamente abili potranno giocare a basket, volley, ping pong e fare ginnastica dolce e posturale sia all’interno del Palazzetto che a Torricelli, nel Centro Sociale di Quartiere. Per loro ci sarà anche l’ippoterapia presso il centro di equitazione “Alfredo Ranch” in Contrada Reale Riserva, tra Cerignola Campagna e Borgo Tressanti. Questa attività sarà coordinata dall’istruttore federale Roberto Guerrazzi. Per quanto concerne gli anziani, potranno svolgere attività di ginnastica dolce e posturale, corsi già sperimentati con successo dall’Amministrazione Comunale. I corsi si terranno ogni mattina nel palazzetto: verranno formate cinque classi da venti. I nominativi degli anziani verranno segnalati dai centri sociali presenti sul territorio, dall’Università della Terza Età e dai Servizi sociali del Comune. Gli immigrati (60 uomini e 40 donne) potranno praticare basket, volley, boxe all’interno del palazzetto dello sport, e calcio presso il campo di Tressanti. Le attività avranno una durata equivalente a quella di una normale stagione sportiva, da ottobre a giugno: la partenza è prevista a metà ottobre. I buoni sport verranno utilizzati per corrispondere un rimborso spese agli istruttori, per procedere al regolare tesseramento federale o comunque alla copertura assicurativa dei fruitori, per acquistare le attrezzature necessarie allo svolgimento delle attività e le divise di rappresentanza.

    33 COMMENTS

    1. una iniziativa con valenza sociale rilevante applicata con metodologia inaccettabile. Coinvolgere tutte le associazioni sportive del nostro territorio sarebbe stato giusto e non preferire sempre la stessa associazione(MEDITERRANEA)particolarmente simpatica alla nostra amministrazione.

      • Sig Moccia e l’altro pinco pallino che non ricordo nemmeno il nome e ne tanto meno mi interessa come vi ha già risposto il sig sullivan è l’ invidia che vi fa parlare .Non state sempre a parlare o a guardare quello che fa il Sig Stagni’ ‘visto che dite di essere x lo sport e volete fare dei cambiamenti x la nostra citta’ pero’ solo scrivendo su Facebook volete cambiare la citta’ ! Quindi fateci vedere quanto siete bravi invece di mettere sempre fuori calugne che non porteranno a nessun cambiamento . Sig Moccia vedo che lei sta’ proprio senza far niente dalla mattina alla sera visto che ha sempre voglia di parlare del Sig Stagni’.

        • perchè non si crea uno sport con annessa federazione? parlare di e con stagnì….divertente direi !!!
          però è ridicolissimo trovare tifosi di uno o di un’altra persona…qui non credo si stia parlando di udas, mediterranea o sportmania, si parli di sport, di come lo si fa e del perchè si fa sport.
          non entriamo nei meriti personali ma nei criteri con i quali ci si approccia alle discussioni e ai progetti.
          bisogna essere intellettualmente onesti e capire che non si cambia una città con le sterili discussioni su un sito rispettabilissimo di informazione come questo…!si combatte la criminalità e l’ignoranza nelle palestre e per strada, con lo sport che è un grande strumento sociale prima di tutto!
          credo anche, che chi in queste pagine ci mette del proprio per mettere altra legna sul fuoco della polemica non abbia capito niente di sport.
          Credo che siano chiari i due intendi di Moccia e Lapollo: il primo si chiede come mai tutto ciò che compete agli sportivi su designazione politica va a favore di Stagnì, mentre il secondo si occupa dei principi politici di assegnazione e gestione della cosa pubblica. Opinioni rispettabilissime che potrebbero trovare risposta nell’interlocutore principale (amministrazione comunale) e nel fruitore del progetto o protagonista della polemica, Maurizio Stagnì!

    2. Tranquillo sig Moccia quell associazione sportiva di stampo monarchico assolutista ha preso definitivamente ed inesorabilmente la via del tramonto, basta guardare ciò che è successo al loro interno di recente..
      Questo regalo dei soliti amici rapresenta il canto del cigno

      • Cara lapulce o “lazecca ” non preoccuparti x la Mediterranea e/o al suo tramonto quello che è successo all’interno della Polisportiva non sono cose che le riguardano . A proposito del canto del cigno io ho fatto 6 anni di danza se vuole possiamo fare qualche passo assieme .

    3. leggete bene l’articolo prima di dare commenti…la Mediterranea HA PRESENTATO IL PROGETTO DA GIA’ 3 ANNI,e da quanto si legge nessun’altra associazione sportiva o simile ha presentato qualcosa. Evidentemente siete poco aggiornati sulle possibilità di fare sport in un’altra maniera…l’invidia è una brutta bestia…

    4. Bisogna riconoscere probabilmente che se Cerignola è la città in Puglia ad aver ricevuto più benefici, il merito non è assolutamente di “Tonino SEN SEN”, in quanto può decidere una cippa lippa sui fondi regionali. Che la Mediterranea sia stata l’unica ad aver proposto un progetto e che ne abbia i requisiti, nessuno può dire una parola…ma a qualcuno l’Amministrazione l’ha chiesto? Qualcuno è stato mai informato? Il Sindaco poi è ridicolo quando dice che finalmente in questa città tutti possono fare sport…ridicolo è dire poco! Ma è mai entrato in una palestra? E’ mai stato presente durante gli atti vandalici alle diverse strutture comunali? Si è mai interessato a far visita ai giovani sportivi cerignolani? Ha mai chiesto che fanno le nostre squadre(oltre all’Audace di De Cosmo)? Si è mai posto problemi sulle difficoltà pratiche e di convivenza delle associazioni sportive? Ha mai controllato realmente chi fa “sport per tutti” e chi invece ci lucra sopra? Ma di cosa stiamo parlando?

    5. Complimenti alla Mediterranea. Peccato che quando ha presentato il progetto fosse una società unita, coinvolta e parteciapata!
      Oggi ne è solo il ricordo…e soprattutto nel progetto sono evidenziati gli istruttori qualificati? Gli orari di intervento? E se non saranno 100 a farla, il rimborso sarà sempre quella? Perchè l’Amministrazione, con la sua politica a favore dello sport, come dice il Vostro Sindaco, non ha almeno informato le altre associazioni e le ha coinvolte in un progetto che dava sì respiro all’economia associazionistica e poi socialmente un aiuto valido alla città? Come mai ci sono decine di problemi presso le strutture comunali ma nessuno si interessa? E soprattutto…questa grande attenzione per lo sport il Sindaco, perchè non la dimostra nominando un Assessore preposto e incaricando un nuovo Presidente alla Consulta?Perchè…perchè…perchè?
      Si fa più politica che sport!!!

      • Sig Pollo o scusi “Lapollo” la Mediterranea è ancora unita ma di gente che vuole il bene della Societa’ andiamo avanti. Lei si chiede se gli Istruttori sono validi e qualificati , ma lei è qualificato ? Visto che non ha mai capito un fico secco di Basket ? Chissa’ xche’ dall’oggi al domani si interessa di questo Sport ! Sig Pollo o scusi mi confondo sempre Lapollo che poi è uguale manca solo l’articolo vedo che è bravo a parlare del nostro Sindaco e dei problemi delle strutture ma non mi dica che vuole entrare in Politica ? E magari come assessore allo Sport? Sa che bell’aquisto farebbe la nostra citta’ ? Logicamente non si illuda la stavo solo prendendo in giro…..

        • la mia risposta giunge puntuale solo per un motivo. mi hanno insegnato prima l’italiano, poi a chiamare per nome per le persone. ma cone Lei è diverso, ovviamente. strano come le sue opinioni evidentemente di parte. Avrei desiderato confrontarmi con delle opinioni personali ma mi ritrovo a parlare forse con un avvocato dei “fatti” altrui.
          Aldilà di questo, istruttore è una cosa, speaker o appassionato è ben altro. Ho sempre riconosciuto i miei limiti e mai, dico mai, mi sono permesso di dire qualcosa da “esperto” o da “dirigente” visto che di basket, sono il primo a dire che ne capisco poco. Poi non c’è limite alla conoscenza e spero che durante questa stagione, io per primo e ruota tanti altri imparino qualcosa.
          Nella speranza di conoscerLa, accontentandomi anche solo sul web, La saluto cordialmente (anche se non se lo merita)!
          Aldilà di tutto…questo commento è MADE “IN” CERIGNOLA…visto che nemmeno in inglese vi riescono le “figate”!!!!

      • Pierluì lo sai che contro di te non ho niente,e da quanto ho capito sei pure juventino, quindi… 🙂 però il commento fatto sulla Mediterranea te lo potevi risparmiare,non entrare in questioni che non ti riguardano…la Mediterranea va avanti lo stesso,forse anche meglio di prima…

    6. Altra piccola nota stonata!
      Il Presidente Maurizio Stagnì, è completamente in rotta di collissione con il CENTRO SPORTIVO ITALIANO…alta dimostrazione di “baggianaggine” nelle documentazioni. Non partecipa ad alcuna attività di tale ente da diversi anni…e lo so per certo perchè sono un dirigente locale del CSI!
      Fatto ultimo, la non disponibilità a concedere orari presso il VILLAGGIO SPORTIVO GIOVANNI PAOLO II (Palazzetto) da parte del Presidentissimo rispetto a questo importante Ente che da decenni lavora a favore dello sport, soprattutto non agonistico!

    7. E’ fatto ovvio che quando scrivo, ci metto la faccia e parlo a titolo prettamente personale. Preciso, altresì, che quando parlo di “concedere” mi esprimo a favore di una disponibilità che non è stata esposta nella diverse riunioni ufficiali. PASSO E CHIUDO

    8. Carissimo Pierluigi Lapollo posso dirti che se qualcuno comincia a non accetare che le cose vadano sempre alla stessa maniera e che si cominci a mettere la faccia(come dici tu) quando si protesta per giusta causa e soprattutto si dice la verità,significa che qualcosa sta cambiando. le nostre facce le nostre parole presto cambieranno questa città.

    9. Caro Sandro, condivido ogni tua singola parola in tal senso.
      Sono dell’idea, che solo rendendo pubbliche certe dimostranze qualcosa potrà cambiare.
      SEMPRE PRESENTE

    10. Mi rendo conto che se qualcuno ha qualcosa da dire, e in questo specifico caso la dice, davvero si vuol cambiare, davvero si può cambiare.
      Lo sport ancora una volta, dimostra che la città vive, o almeno qualcuno cerca di farlo aldilà dei modi di fare di qualcun’altro!

    11. Mi era stato riferito che molte persone, gia in precedeza per altri argomenti, si erano interressate senza cognizione reale dei fatti delle vicende sportive della Polisportiva MEDITERRANEA e di tutto cio che la stessa promuove e sviluppa da 20 anni. Ma innanzi a cotanta ignorante stupidità rispondo per la prima volta attraverso questo canale al sig. Moccia, e agli altri come lui che non hanno gli attributi di affrontare nelle sedi opportune o di persona gli argomenti che gli stanno a cuore. Il Moccia crede che debbano essere sempre gli altri a dover trovare gli strumenti economici e non, per permettere a lui e gli altri sprovveduti come lui, di bivaccare con la scusa di essere fare sport. Il sottoscritto 3 anni fa dopo aver letteralmente scovato la legge Regionale in questione e studiato come poterla attuale a beneficio dei cerignolani, a modulato l’attuale progetto ha proposto l’idea ogni anno all’amministrazione, ora l’attuale Sindaco ne alcun suo collaboratore ha assegnato o quant’altro alcun diritto alla Polisportiva, non ne aveva il potere, ha solo potuto decidere di accettare la partnerscip con la stessa che ne è promotrice. Se poi il sig.MOCCIA vuole sedersi alla tavola e consumare senza doversi sudare ciò che consuma, come suo solito (vedi il contributo comunale ricevuto d anni fa dal ex Assessore Donatiello, senza che il Moggia avesse prodotto richiesta di contributo? ci sono gli atti pubblici che parlano). Puo impegnare il suo tempo anche per trovare nuovi fondi per il bene pubblico dello sport e non solo per per quello personale o almeno farsi consigliare da persone qualificate come il suo commercialista che poi è anche il mio. Per Pierluigi LAPOLLO rispono solo che “QUELLO CHE NON TI UCCIDE, TI FORTIFICA:” è vero che nei mesi scorsi ci sono state tensioni all’interno della Polisportiva, ma come puoi vedere sono ancora al mio posto e la Polisportiva sta sviluppando e incrementando gli stessi progetti pianificati da tempo, alla faccia del canto del cigno. Infine caro Pierluigi per quanto concerne il CSI, di cui come ben sai sono stato per 2 decenni, coordinatore sportivo e/o formativo, chiedi contezza al Presidente A.MASSA. Prima di parlare assicurarsi che il cervello sia acceso, se si è in possesso.

      • Stagni’ non preoccuparti tanto questa è gente che ……….Parla,parla,parla e tu falli parlare xche’ come dici tu il cervello se solo c’è lo avessero un cervello prima di parlare dovrebbero accenderlo e poi connetterlo .Ma evidentemente l’iterruttore non funziona . Quindi loro accendono il computer e parlano tramite Facebook pensando di essere collegati!!!!!!!!

        • carissimo Lupin,
          tu parli, anzi scrivi come un vero ladro della grammatica.
          Complimenti a prescindere, impara a metterci la faccia o almeno il nome…poi accendendo qualsiasi cosa, renditi conto che qui stiamo su “LA NOTIZIA WEB” e non su face! buongiornoooooooooooo 🙂

    12. Mi dispiace che come al solito entri nel personale, ma ognuno, come ben si sa, ha il suo stile.
      Quando mi riferisco al progetto in sè per sè, niente si può dire, tranne che complimentarsi per il lavoro svolto dietro le quinte per assicurarsi il bando, ma la mia critica vuole porre l’accento sulla “non” politica a favore dello sport dell’Amministrazione Comunale, che oggi, usa questo bando per far credere ai molti che sono soldi usati dal bilancio cerignolano…invece che ringraziare la Regione Puglia che investe sullo sport come strumento sociale.
      Inoltre, voglio precisare che quando parlo, il cervello sta acceso…eppure, non mi permetto di dire che lo debbano fare anche gli altri, perchè magari acceso o no, non arriverebbe comunque alle capacità di qualcun altro!
      Tornando al CSI, col Presidente Massa, mi sono sentito e come ribadito anche durante le riunioni ufficiali, presiedute anche dal Sindaco, soprattutto te non hai accettato che il Centro Sportivo Italiano entrasse in una struttura pubblica come il Palazzetto, da diversi anni i tuoi tesserati non partecipano alla attività promosse dal suddetto Ente di Promozione Sportiva e poi lo si usa per avvalersi di titoli agli occhi dei molti? Credevo che la “tua” Polisportiva non avesse bisogno di falsi curriculum, invece devo oggi ricredermi.
      Speriamo che il progetto vada a buon fine, perchè aldilà degli interessi personali, c’è bisogno di queste attività a Cerignola.
      Chiedo scusa se ho rotto le uova nel paniere di qualcuno, ma sono altresì convinto, che visto che ci si gonfia il petto sul web per ricevere il plauso del popolo, è giusto che ci sia il racconto dell’altra parte della medaglia.
      Come dicevano gli antichi “Quello che si fa si sa, quello che non si fa, non lo sa nessuno”!!!!

    13. Sig. Lapollo, temo una sua piccante risposta, per questo Le do del Lei e dico che mancano anche due miti come SUPERMAN e SPIDERMAN…ahahahaahahahahah

    14. Per quanto riguarda il “Tifoso della …..” non rispondo a chi non ha il coraggio di firmasi e prendersi le responsabilità delle proprie idee o azioni e vigliaccamente si nascondono dietro degli alias infantili e questo vale anche per coloro che appoggiano o meno il mio operato, se voi siete coloro che voglio cambiare le cose in meglio, nessuno vi prenderà mai in considerazione, continuate a guardare i cartoni animati , almeno il MOCCIA ha l’unica qualità di firmarsi.
      Per quanto rigurda l’appena menzionato PALADINO dell sport, gli consiglio di informarsi meglio degli eventi interni della Mediterranea in quanto se pur non rimasto solo, non sono gli altri che mi hanno abbandonato ma io che mi sono liberato di coloro che erano diventati una zavorra per la Polisportiva; mentre mi risulta che un suo collaboratore dello staff tecnico della scuola calcio lo ha lasciato per passare ad altra associazione a espletare analoga disciplina. Comunque sig. Moccia non si preoccupi se sono solo, in quanto il mio Staff Tecnico che conta ben 25 Tecnici qualificati riescono a soddisfare l’espletamento del Progetto 400 Buoni Sport per Cerignola, quindi qualora lei si voglia candidare a lavorare per questo progetto, non la prenderei mai in considerazione pur essendo un professore ISEF, in quanto non la ritengo capace di espletare attività sportiva se non quella epistolare demenziale.
      Le consiglio di occuparsi della sua struttura sportiva, oh scusi quella è comunale, in quanto mi giungono voci che presto avrà qualche grattacapo, e le assicuro che ne il mandante ne l’esecutore sono io, in quanto io l’aspetto nelle apposite sedi per chiarire tutti le nostre divergenze di opinioni, ora la lascio alle suo attivita moralizzatrici politiche . A Pierluigi dopo la chiacchierata di ieri sera chiedo se ora sta in stenbay (Ho scritto bene questa volta, sono molto ignorante in inglese, e non solo).

    15. Sono ad esporre alcune considerazioni in merito alla vicenda del progetto, visto che sono stato chiamato in causa.
      Sinceramente mi è molto dispiaciuto leggere certe considerazioni, sia da una parte che dall’altra. Molto probabilmente non siamo ancora diventati ….grandi.
      E’ sbagliatissimo andare sul personale. E’ sbagliatissimo commentare certe situazioni pubblicamente, al contrario un buon…bicchiere al bar e certamente il tutto sarebbe stato acclarato diversamente, a quattr’occhi.
      E’ colpa nostra, CSI ed associazioni, non stare con gli occhi aperti e le orecchie tese nele prendere al volo certe manne che ci vengono dal cielo. Vuol dire che qualcun’altro è più attento e ostinato di noi. Non bisogna cricifiggere chi con tenacia e, io dico pure con tanto tempo a disposizione, riesce nel suo intento. Anzi quel qualcuno è riuscito a fare arrivare dei contributi alla nostra bistrattata città. E bisogna darne atto.Staremo più attenti per la prossima volta. Non ce la prendiamo con questo o quello, con l’Amministrazione e con chicchesia. Abbiamo sbagliato noi a non voler approfondire il tutto. Punto e basta.
      Per quanto riguarda, invece, la posizione della Mediterranea con il CSI di Cerignola, voglio ricordare che sino a tre anni fa era regolarmente affiliata, poi per motivi che possono essere anche essere giusti dal punto di vista del Suo Presidente, ma da me non condivisi, ha intrapreso altre strade. Nulla di personale tra me ed il Presidente, anzi siamo rimasti amici più di prima, molto probabilmente, riusciamo a scindere il discorso sportivo da quello personale.
      Nell’occasione del progetto mi ha cjiesto una mano per quanto riguarda l’assicurazione dei propri iscritti. Non sono contrario, anzi da buon cristiano particante ho ravvicinato la vicenda alla parabola della pecorella smarrita. Non ci vedo niente di strano.
      Infine per quanto riguarda l’utilizzo del villaggio sportivo Giovanni Paolo II il CSI non si sente sconfitto. Continuerà la propria battaglia nei luoghi e nei tempi giusti. Noi non siamo abituati a commentare il tutto pubblicamente. Dedichiamo il nostro tempo diversamente.
      Spero di non aver offeso nessuno e se malaguratamente l’ho fatto chiedo scusa.
      Spero e mi auguro che il tutto si ricomponga e insieme…ma…ci incontriamo, discutiamo e cerchiamo di portare in alto le sorti del mondo spostivo cerignolano, ed invece ci dedichiamo a fatti più importanti che affliggono la nostra città.
      Grazie
      Tonino Massa

    16. IO non conosco il signor stagnì però so per certo che è una persona che si e dato molto da fare per lo sport a cerignola e che e una persona preparata ed e ingiusto criticarlo in questo modo al contrario di moccia che è un presuntuoso e non a fatto niente per lo sport tranne guardare ai suoi introiti da quando si e messo dietro a metta si e montato la testa forse speri di avere una stuttura piu grande visto che dove ti trovi e un buco nemmeno tuo ma del comune vuoi mangiare anche tu come tutti gli altri tuoi amici della cicogna volete cambiare la citta a chiacchiere voi volete mangiare come tutti gli altri come ne avrete occasione lo dimostrerete.Andate a lavorare

    17. Per Roberto e altri… se non conosci il sig. Stagnì come fai ad esprimere un parere su di lui? Conosci Moccia? Si, no, così così? Secondo me siete un pò tutti fuori strada ed andate molto sul personale perchè, di fatto, dello sport non ve ne frega un ca…volo altrimenti stareste a discutere di progetti ed iniziative. Io sono un genitore che da ragazzo ha praticato sport a livello nazionale, si dico bene, a livello nazionale… e che ora sta cercando di trasmettere ai propri figli l’amore per lo sport, l’aggregazione, le regole e via trascorrendo. Purtroppo, e ribadisco purtroppo, in questo paese anche lo sport è nelle mani di persone incompetenti. Mi risulta che l’assessore allo sport è il sindaco dott. Giannatempo (ginecologo) che di sport non sa una pippa, poi non so come riesce a trovare il tempo per amministrare la città e nel contempo curare lo sport…bho? Mi hanno detto che è ha delegato un certo Francesco Casamassina alla gestione delle strutture sportive e della attivitità da svolgere in queste, ma mi hanno anche detto che, “purtroppo”, è una bravissima persona onesta e disponibile con tutti ma che ha le “mani legate” perchè non riesce a decidere mai di suo in quanto è il sindaco che decide se contentare o meno i suoi amici titolari di associazioni sportive (leggasi progetto per 400 persone, campo di calcio Monterisi, strutture di Torricelli, spartizione degli spazi al Palazzetto dello sport, ecc. ecc.). Ora basta con il sentito dire (anche se il proverbio recita: voce di popolo voce di dio..) e passiamo alla mia esperienza personale a Cerignola: come dicevo ho praticato sport a livello nazionale dopodichè da circa 20 anni mi sono ritrasferito a Cerignola, ho due figli, un maschio ed una ragazza. Il ragazzo ha frequentato la scuola calcio di un noto personaggio dopodichè ha tirato 4 calci in varie squadre locali: in conclusione ha lasciato questa disciplina perchè gli “addetti ai lavori” erano più attenti alla riscossione della quota mensile ed ai vari cartellini e tesseramenti, che alla crescita sportiva del ragazzo, ora mio figlio è diventato un mago di facebook e delle serate al mercadante grazie a questi strani educatori allo sport. La ragazzina, invece, su consiglio di amici addentrati nel settore, mi dissero che la ragazza era portata per la pallavolo, che aveva la giusta fisicità, che avrebbe fatto strada, quindi un paio di anni fa l’ho iscritta alla Mediterranea con il semplice intento di farla innamorare del fantastico mondo dello sport, parlai con Stagnì, mi assicurò che avrebbe trovato l’ambiente ideale, che gli istruttori erano altamente qualificati, che la polisportiva era attrezzata in tutto e per tutto. Pagai la mia quota dopodichè la ragazzina cominciò gli allenamenti. Ogni tanto mi fermavo in palestra per verificare che tutto andasse per il meglio (Roberto, se hai figli mi capisci…) e notavo che i cosiddetti istruttori qualificati che Stagnì mi aveva assicurato erano tali Vincenzo e se non ricordo male tale Angelita. Credimi roberto, di allenatori e prepaparatori non avevano proprio nulla (ora è l’uomo di sport che parla, non il genitore…), sembrava di aver iscritto mia figlia ad una ludoteca. Poi piano piano mi sono reso conto che anche la tanto amata e bistrattata Polisportiva Mediterranea non era altro che un carrozzone che dalla sua ha solo numeri fittizzi di iscritti e istruttori qualificati solo sulla carta (qui è di nuovo l’uomo di sport che parla…). Ovviamente mia figlia si è ritirata con il mio consenso… Volete sapere mia figlia ora cosa fa? E’ anche lei campionessa su facebook e tra un pò anche lei prenderà la residenza al Mercadante. E pensare che mi dicevano che entrambi i miei figli avrebbero fatto strada nello sport… Volete sapere Stagnì cosa ha fatto quando non ho più iscritto mia figlia alla Mediterranea? Mi ha chiamato a casa per avvisarmi che la quota di iscrizione era aumentata!!! Assurdo!!! Del fatto che mia figlia si fosse ritirata prima della conclusione della stagione (ed era una delle migliori giocatrici della sua categoria) non mi ha chiesto nulla, non si è neanche preoccupato di chiedermi il motivo, nemmeno mi ha chiesto se i suoi “istruttori qualificati” avevano fatto bene il loro lavoro …..quindi, ragazzi, traete voi le conclusioni!! Sto invitando anche altri genitori, che hanno ritirato e non reiscritto i propri figli alla Mediterranea o altre associazioni, a scrivere la loro esperienza su questo blog, purtroppo molti genitori che intendono avviare i propri figli allo sport, non sono a conoscenza della vera realtà dello sport a Cerignola. In questi giorni darò un’occhiata ai lavori dell’UDAS, mi hanno detto che è un pò meglio ma stavolta voglio verificare prima di mettere mia figlia nuovamente nelle mani di gente inesperta che potrebbe fare più danni che benefici… capisci Roberto? Io le conclusioni sulla base delle mie esperienze le ho tirate: AL COMUNE DELLO SPORT INTESO COME ATTIVITA’ SPORTIVA NON SE NE FREGA UN BEL NIENTE NESSUNO SE NON PER ACCONTENTARE GLI AMICI E GLI AMICI DEGLI AMICI CON LA SPERANZA DI UN RITORNO PERSONALE; CHI GESTISCE IL CALCIO A CERIGNOLA E’ GENTE SPROVVEDUTA ED INCOMPETENTE MA MOLTO ATTENTA ALLA RISCOSSIONE DEL MENSILE E DEL VALORE DEL CARTELLINO E, PERCHE’ NO, QUALCHE EURO INCOLLATO AL PALMO DELLA MANO; LA MEDITERRANEA IN NOME DI STAGNI’ (ricordo solo il cognome) E’ UN CARROZZONE MANGIASOLDI A FAVORE DELLO STESSO STAGNI’ IL QUALE ANTEPONE I SUOI INTERESSI PERSONALI A QUELLI DELLO SPORT, E CHE QUEST’ANNO, PER RISPARMIARE, HA AFFIDATO IL SETTORE GIOVANILE DEL VOLLEY E DEL BASKET A PERSONE INCOMPETENTI DEI QUALI, ALCUNI DI LORO LI CONOSCO PERSONALMENTE, ATTENTI GENITORI!!! (mi hanno detto anche che è riuscito a farsi scappare la serie C di volley femminile per via della sua incompetenza a campionati di questi livelli e questa categoria e della sua ingordigia di danaro, mi hanno detto anche che questa squadra è stata salvata da tre o quattro persone di Cerignola che stanno facendo sacrifici per mantenere la serie C a Cerignola. Se fosse vero non mi meraviglierei affatto per Stagnì, ma vorrei congratularmi con queste tre o quattro persone che hanno salvato questa illustre categoria a Cerignola e stanno facendo un ottimo lavoro, io so cose vuol dire affrontare questo campionato, sia sotto il punto di vista economico che della organizzazione. Bravi ragazzi, non so chi siete ma di persone come voi a Cerignola ce ne vorrebbero molte di più. firmato un genitore schifato

    18. Non intervengo mai nei forum, ma sono questa volta costretto a ripristinare un minimo di verità sui buoni sport. Ero Presidente della Consulta per lo sport e Maurizio mi fece presente che c’era questa possibilità. Immediatamente mi attivai e feci in modo che la possibilità fosse data a tutte le associazioni. Fu pubblicato un bando sul sito internet del Comune l’8/3/2011 che invitava tutte le associazioni sportive a manifestare la propisa volontà di partecipare al progetto, formalizzando la loro proposta entro il 31/03/2011. Il comunicato stampa del bando è stato pubblicato su tutte le testate locali, comrpeso quella che ci ospita. Basta fare una ricerca su google digitando “buoni sport comune di cerignola” e rinverrete il comunciato stampa e le varie pubblicazioni. Il 31 marzo aveva aderito la sola Mediterranea, con la quale abbiamo partecipato al progetto.
      Non mi meraviglio che il sig. Moccia speculi politicamente sulla vicenda, lo fa chiaramente non da uomo di sport ma da dirigente di un movimento politico. Tuttavia, credo, che l’uomo politico abbia il dovere di informarsi prima di determinare inutili polemiche con conseguenti brutte figure.
      Oggi non sono più Presidente della Consulta per lo sport, ma conservo un ricordo splendido di quel periodo e delle tante iniziative che abbiamo realizzato con le associazioni sportive tutte. Dall’UDAS alla Mediterranea, passando per il CSI, l’Audace, il San Matteo, la podistica Santo Stefano, Le Ali del Tavoliere, tutte le associaizoni di arti marizali e via discorrendo. Rimango convinto, e lo sanno bene gli amici che hanno scritto su questo forum (da Maurizio a Pierluigi, passando per Tonino) che l’unione fà la forza e che queste polemich non servono a far crescere una Città che, come giustamente scrive il genitore qui sopra, ha necessità di progredire. Vi ringrazio per l’ospitalità e confermo il mio impegno, pur non occupandomi più direttamente di sport, per fare in modo che le strutture comunali siano utilizzate da tutti in modo lecito e plurale. Questo purtroppo non avviene spesso. Dopo aver valorizzato il Palazzetto dobbiamo ridare alla Città il campo Michele Cianci e l’impianto sportivo Sportmania, ad oggi discutibilmente gestiti in modo che personalmente non condoivido e con frutti per la collettività del tutto inesistenti. Vi ringrazio per l’attenzione.
      Michele Allamprese

    19. Caro genitore schifato, ore se pur avrai fatto sport a livello nazionale credo che come atleta sarai stato di poco conto forse eri l’addetto all’acqua, in quanto uno dei valori principli che lo sport ti insegna è la leltà e l’onore verso se stessi e verso gli altri, ma da quanto leggo dalle due bugiarde parole, tu oltre a non conoscere tali valori sei di pessimo esempio ai tuoi figli perchè scrivere di me chè sono una persona interessata ai soldi, fa ridere di con tanta stupidità intellettuale sia me e sia tutti coloro che mi conoscono, in quanto di tanti miei difetti su cui avresti potuti attaccarmi, hai scritto uno dei pochi pregi che ho, anche perche quando chiamo a inizio anno gli iscritti comunico solo l’inizio attivita e gli orari di svolgimento per coloro che sono interessati a continuare mentre non parlo mai della quota di gestione che solo quest’anno dopo 5 anni è aumentata da 200 a 220 comprensiva di tutto e quando dico tutto considero assicurazione, espletamento attività sportiva almeno 2 volte la settimana seguita da 2 istruttori , costi campionati, trasferte, feste associative, costi per visite mediche pe chi espleta attivita agonistica, borsone o zaino, pantaloncino o ciclistino, maglietta d’allenamento, pallone da minibasket o da minivolley, e dall’ultimo anno anche le ginocchiere e la tuta. Quindi come puoi leggere il Kit che noi diamo è comprensivo nella quota che come tale è al disotto statisticamente del 50% dai costi a livello nazionale (servono dai 400 ai 450 euro per espletare analoga attività sportiva) come pubblcato dalla Gazzetta dello sport lo scorso
      anno, e comunque ben al disotto delle quote che altre associazioni sportive cittadine di analoga costituzione fanno pagare già da anni con un servizio nettamente diverso e come tu ai evidenziato nominando i 2 miei allenatori che sono entrambi a livello Federale FIPAV di 1° grado con specialità giovanile, qualifica che si ottiene dopo 3 anni di corso a Foggia e dopo aver superato 2 esami, ci può stare che forse qualcosa la possono sbagliare (se possono commettere errori professionisti del calibro di LIPPI, BENITEZ …..) ma non accetto che si dicano bugie sulla professionalità dei miei collaboratori e sull’operto della polisportiva che io rappresento con onore a pieno, poi se avresti voluto potevi partecipare all’assemblea di fine anno sportivo che di solito teniamo il 2° sabato di giugno ove noi invitiamo tutti gli atleti e genitori, per rendicontare economicamente e sportivamante l’anno sportivo conclusosi e in tale occassione io invito tutti i genitori che correttamante non hanno snobbato l’invito a partecipare, ha manifestare non gli eventuali elogi e gioie dell’annata trascorsa ma bensì a segnalare tutte le cose o i difetti che secondo loro o i loro figli atleti hanno evidenziato durante ‘anno. Ora non ricordo che alcuno in tali riunioni, ha sollevato le sue problematiche quindi è segno che o lei non era presete se pur iscritto da noi per 2 anni, o che non ha avuto gli attributi di segnalare in pubblico e nella sede idonea a discutere queste sue pseudo lamentele o quello che scrive sono emerite ca….te, cosa sicuramente probabile da uno che vigliaccamente scrive un testo lungo pieno di bugie e sproloqui ma non il suo nome e cognome come il sottoscritto fa. (che bell’insegnamento di leale viltà da ai suoi figli che come lei dice sono dei maghi in facebook, spero per lei che non hanno letto e dovuto riflettere sul suo operato in quanto l’insegnamento da genitore che lei gli ha dato, dire pessimo e poco, ma comunque forse parlare con lei di tali valori e tempo perso, si rinchiuda nel suo anonimato e ricordi che noi quanto prendiamo un ragazzo/a non guardiamo ne al portafoglio del suo genitore ne a se può diventare un campione ma cerchiemo di instaurare un rapporto umano attraverso lo sport e le esperienze extrasportive che proponiamo come feste, gite e partecipazioni a sfilate di Carnevale, soggetto che a lei sicuramente le si addice, se vuole puo partecipare con noi anche lei tanto non ha bisogno di venire in maschera venga al natural.
      Un ultima cosa non è vero che per risparmiare(come lei dice) ho dato via i settori giovanili della Pallavolo e del Basket, continuano a far parte completamente della Polisportiva Mediterranea e quindi da me gestiti, mentre per quanto riguarda la serie C, vada pure a congratularsi con le persone che ritiene abbiano salvato la squadra, forse le diranno la vera verità, se ………. non si preoccupi di celarsi sotto un alias so come riuscire a individuarla e a difendermi dalle sue calunnie in termini di legge. Buon rosicamento a lei.

    20. Guarda genitore ho l’impressione che avendo praticato spotr a livello nazionale forse ti aspettavi dai tuoi figli troppo sportivamente parlando, e forse i tuoi figli non erano dei talenti come tu volevi per esperienza personale fate fare i figli cio che vogliono nel campo dello sport fateli soprattutto divertire non vi mischiate voi nella vita sportiva dei vostri figli guarda ci sono dei genitori frustrati che pretendono dai figli troppo e poi giustamente i figli assillati lasciano completamente tutte le attivita sportive.Per quando riguarda le persone politiche pseudo sportive credetemi vogliono solo ed eslusivamente il tornaconto proprio senza faticare molto e non faccio nomi ma sono molti prendete esempio dal presidente deli’audacecerignola sig. dinisi che per amore del calcio ci rimette un sacco di soldi però lavora abbastanza bene per i giovani e per i bambini dovrebbero affidare a lui gli impianti di torricelli e non al suo vice che non lo nomino che è meglio fatemi stare zitto su di quello.Ciao ragazzi e viva lo sport dei bambini che quello dei grandi fa schifo.

    21. ritornando in questa pagina dopo giorni e giorni…mi ritrovo a leggere una caterba di commenti pro e contro stagnì. ma cosi paura questa persona?possibile?e perchè soprattutto?porca miseria che fatica a leggere sia lui che roberto…un italiano maccheronico nemmeno fossero due immigrati appena arrivati in Italia!!!caro roberto…dire che lo sport dei grandi fa schifo è una blasfema riflessione, se permetti, perchè sono i grandi che attirano la nostra attenzione, riempiono gli stadi e i palazzetti, attirano gli sponsor e i mass media…!!!pur di sparlare di qualcuno si dicono certe cappellate!!!

    22. Dato che gli ultimi commenti postati contravvengono alla nostra raccomandazione di non utilizzare per le proprie opinioni offese e sproloqui, chiudiamo qui la possibilità di commentare in maniera costruttiva senza andare nel personale o nell’offenedere altrui persone. Grazie,staff

    Comments are closed.

    Ultimora

    Cerignola: rinnova Sainz-Maza, ai dettagli per l’arrivo di Vono

    Prima operazione relativa ai contratti in scadenza andata a buon fine: l’Audace Cerignola ha...

    Letture in Villa, torna il “Bic Nic” della Biblioteca di Comunità a Cerignola

    La biblioteca di comunità di Cerignola è lieta di annunciare il ritorno dell'iniziativa estiva...

    Cerignola si tinge d’azzurro con “Italia in Piazza”

    Il Comune di Cerignola organizza "Italia in Piazza”: tre serate dedicate alla visione comunitaria...

    I Vescovi di Puglia scrivono ai Capi di Stato del G7: «C’è bisogno di speranza, siate audaci»

    I Vescovi della Chiesa Cattolica di Puglia scrivono ai Capi di Stato del G7,...

    Francesco Sgarbi resta sulla panchina della Pallavolo Cerignola

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola ssd arl è lieta di annunciare il rinnovo di Francesco...

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Cerignola: rinnova Sainz-Maza, ai dettagli per l’arrivo di Vono

    Prima operazione relativa ai contratti in scadenza andata a buon fine: l’Audace Cerignola ha...

    Letture in Villa, torna il “Bic Nic” della Biblioteca di Comunità a Cerignola

    La biblioteca di comunità di Cerignola è lieta di annunciare il ritorno dell'iniziativa estiva...

    Cerignola si tinge d’azzurro con “Italia in Piazza”

    Il Comune di Cerignola organizza "Italia in Piazza”: tre serate dedicate alla visione comunitaria...