More

    HomeEvidenzaAvviso selezione di imprese per l'incubatore di Cerignola

    Avviso selezione di imprese per l’incubatore di Cerignola

    Pubblicato il

    Il Comune di Cerignola ha indetto un Avviso Pubblico per la selezione di imprese da insediare nell’incubatore di Cerignola – zona Pap 2° Fase, in virtù della convenzione stipulata nell’aprile del 2011 con Invitalia-Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. L’Avviso è pubblicato sul sito Internet del Comune, www.comune.cerignola.fg.it

    Possono partecipare le micro imprese, in forma profit o no profit, nuove (con meno di 5 anni di attività) o operative che prevedono di avviare o sviluppare un progetto di ricerca industriale ovvero per l’introduzione di un’innovazione tecnologica, finalizzato all’offerta di servizi correlati al settore agroalimentare o affini allo stesso. Non possono essere ammesse le imprese che al momento della domanda operino nel settore della commercializzazione di beni; non siano in regola con il pagamento di imposte e tasse; non rispettino i contratti collettivi di lavoro o gli obblighi previdenziali, assistenziali e assicurativi; non seguano le prescrizioni in materia ambientale e di sicurezza ed igiene del lavoro. Le domande e la documentazione a corredo dovranno pervenire presso la sede del Comune di Cerignola – presso SUAP – piazza della Repubblica 71042 Cerignola entro le ore 12.30 del 18 febbraio 2013, in plico chiuso e sigillato a mezzo del servizio postale ovvero per posta celere ovvero a mano, riportando sulla busta la seguente dicitura “Avviso pubblico per la selezione di imprese da insediare nell’incubatore di Cerignola”. In caso di consegna a mano gli orari di ricevimento sono quelli dell’Ufficio Protocollo ovvero dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30 e martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.00.

    A valutare le domande sarà una apposita Commissione, che sarà nominata con atto della Giunta Comunale: Il punteggio verrà assegnato sulla base della capacità imprenditoriali del soggetto proponente (max 12 punti); del carattere innovativo dell’iniziativa proposta (max 12 punti); dell’eventuale costituzione dell’impresa come spin-off di un centro ricerca, pubblico o privato (5 punti); della capacità del progetto, o del nuovo investimento, di generare, anche in modo indotto, occupazione e sviluppo, favorendo, eventualmente, la creazione di attività a “valle” e/o il completamento di filiere produttive locali (max 11 punti); della prospettive di mercato del settore cui l’iniziativa si riferisce (max 5 punti); e della validità economica e finanziaria del progetto imprenditoriale (max 5 punti); A parità di punteggio vi sarà preferenza per le imprese con maggioranza del capitale sociale detenuto dai soci di sesso femminile o da giovani di età non superiore a 35 anni. La graduatoria definitiva sarà approvata con un atto di giunta comunale.

    10 COMMENTS

    1. questa notizia è di un comico assoluto ! c’è crisi dappertutto le aziende chiudono e loro indicono questo avviso pubblico solo per far vedere a MPC che sanno fare qualcosa …prima di capodanno!!!