More

    HomeNotizieCronacaControlli straordinari del territorio: 3 arresti e un deferimento a Cerignola

    Controlli straordinari del territorio: 3 arresti e un deferimento a Cerignola

    Pubblicato il

    Intensificati i controlli nella settimana delle festività Natalizie da parte del Comando Provinciale Carabinieri di Foggia che, unitamente alla Compagnia d’Intervento Operativo, coadiuvati da unità cinofile e un elicottero del 6° Nucleo di Bari hanno eseguito nella provincia controlli, posti di blocco e perquisizioni sì da prevenire e reprimere manifestazioni di criminalità predatoria e criminalità diffusa oltre che perseguire gli autori di reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti. 8 arresti (4 in Flagranza), 6 denunce in stato di libertà; 768 persone identificate e 300 veicoli controllati; 32 tra perquisizioni domiciliari, personali e veicolari. Controllate 55 persone tra detenuti domiciliari e sottoposti a misure di prevenzione. 2 persone segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo perché trovate in possesso rispettivamente di marijuana.

    CERIGNOLA DE FEUDIS Antonio, classe 1974, responsabile del reato di evasione è stato tratto in arresto, in flagranza di reato. L’uomo evaso il 7 dicembre scorso dalla propria abitazione dove si trovava in regime di detenzione domiciliare, si è presentato in caserma sentendosi braccato dopo che i Carabinieri lo hanno cercato ininterrottamente, nelle ultime due settimane, nel comune di Cerignola e nei centri limitrofi. DE FEUDIS stava scontando una pena detentiva di 8 anni per una rapina compiuta due anni fa. Ad uno dei controlli fatto dai Carabinieri non è risultato presente e la perquisizione per blocchi di edifici effettuata il 12 dicembre scorso, durante la quale tre persone sono state tratte in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti, era finalizzata proprio al rintraccio di DE FEUDIS che, in quella circostanza, non è stato trovato. Altre perquisizioni sono state effettuate dai Carabinieri nei giorni seguenti presso le abitazioni di suoi parenti e conoscenti fino ad indurlo a costituirsi. C.T., classe 1959, incensurato del luogo è stato arrestato in flagranza di reato per sfruttamento della prostituzione. I Carabinieri in servizio di pattuglia lo hanno notato a bordo della sua auto già in compagnia di una ragazza, fermarsi vicino ad un’altra ragazza dedita al meretricio sulla via Manfredonia, per farla salire a bordo e poi ripartire in direzione del centro cittadino. Insospettiti i Carabinieri hanno seguito a distanza l’auto e notato il veicolo fermarsi davanti ad un esercizio commerciale. Le due ragazze sono scese, hanno effettuato alcuni acquisti e, dopo diversi minuti, sono risalite a bordo dell’autovettura che, ripartita ha percorso alcune strade cittadine. Il veicolo è stato fermato da un’altra pattuglia dei Carabinieri giunta in ausilio; sono stati identificati l’autista e le due giovani rumene non più che ventenni. I tre sono stati condotti in caserma dove è emerso che l’uomo era solito accompagnare le due giovani prostitute da casa al lavoro e viceversa e che era altresì disponibile per le altre loro incombenze. Per ricompensa, usufruiva di prestazioni sessuali elargite gratuitamente dalle ragazze.

    RUSSO Cosimo, classe 1977, è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il provvedimento è stato emesso il 3 dicembre scorso dalla seconda sezione penale della Corte di Appello di Bari in sostituzione della misura degli arresti domiciliari cui questi era già sottoposto. RUSSO era stato tratto in arresto in flagranza di reato il 10 dicembre scorso dai Carabinieri di Cerignola in quanto responsabile del reato di evasione poiché, trovandosi agli arresti domiciliari, non era presente in casa quando i Carabinieri si sono lì recati per controllarlo. V.C., rumeno classe 1974, è stato deferito in stato di libertà per contrabbando di tabacchi lavorati esteri. A seguito di controllo eseguito dalla “gazzella” dell’Aliquota Radiomobile, i Carabinieri accertavano che il cittadino rumeno stava cercando di vendere n. 23 stecche di sigarette di contrabbando di varie marche, per un peso complessivo di kg, 4,6.

    ASCOLI SATRIANO: STAZIONE Gerardo, classe 1992, è stato tratto in arresto, in flagranza di reato. I Carabinieri della Stazione del sub Appennino Dauno hanno eseguito alcuni controlli presso i luoghi dove di frequente sono state controllate persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti. A seguito di perquisizione personale dello STAZIONE hanno rinvenuto, in una tasca del suo giubbotto, una busta di cellophane con all’interno circa 5 grammi di hashish ed un piccolo coltello con tracce di sostanza resinosa sulla lama. Nel portafogli il ragazzo aveva 1.000,00 euro in contanti ritenuta provento dello spaccio. Lo STAZIONE è stato dichiarato in arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio, la sostanza stupefacente, il coltello utilizzato per preparare le singole dosi e la somma di denaro sono state sottoposte a sequestro.

    SAN FERDINANDO DI PUGLIA: Ad HOCA Petru, classe 1977, censurato di origine rumena ma residente nel centro Ofantino, è stato notificato un mandato di arresto europeo. I Carabinieri appresa la notizia della presenza sul territorio di un trafficante di sostanze stupefacenti di origine rumena, dopo una serie di controlli hanno individuato e fermato HOCA che a seguito di interrogazione alla banca dati FF.PP. è risultato destinatario di un mandato di arresto europeo risalente all’11 giugno scorso emesso dal Tribunale di HUNEDOARA, in Romania, per traffico illegale di sostanze stupefacenti. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la casa circondariale di Foggia.

    STORNARA: SPECCHIO Nicola, classe 1986, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso il 13 dicembre scorso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia dovendo espiare una pena di 2 anni e 10 mesi di reclusione come cumulo pene per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

    VIESTE: E. G., classe 1969, è stato tratto in arresto in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Foggia in quanto ritenuto responsabile di atti persecutori. L’Autorità Giudiziaria ha concordato con le risultanze investigative della Tenenza Carabinieri che ha accertato e documentato i reiterati comportamenti vessatori, consistenti in minacce e molestie, posti in essere dall’EGIZI nei confronti dell’ex moglie. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia. ZILLO Luca, classe 1988, è stato arrestato in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di attività info investigativa, i Carabinieri hanno posto in essere un prolungato servizio di osservazione nei pressi dell’abitazione del ZILLO al termine del quale hanno effettuato una perquisizione domiciliare, rinvenendo un involucro in cellophane al cui interno vi erano 30 grammi di marijuana e un bilancino elettronico di precisione. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia. Durante l’attività di polizia giudiziaria due fratelli sono stati segnalati alla Prefettura di Foggia, quali assuntori di sostanze stupefacenti per uso non terapeutico, in quanto a seguito di perquisizione personale sono stati trovati in possesso di grammi 5 e 3,5 grammi di marijuana.

    2 COMMENTS

    1. Liberate l’incensurato del 1959.
      Non ha fatto niente più di un altro che ora si candida per essere il presidente del consiglio dei ministri italiano.

    2. Carabinieri, Polizia e Finanza fanno sempre il loro dovere straordinario e non.
      Mentre sull’ordinario dei vigili nostrani ecco la mia testimonianza:
      Venerdi sera ore 20 via Trinitapoli nei pressi del supermercato Alter, fila di macchine parcheggiate a destra, fila di macchine parcheggiate a sinistra e coda di auto in transito nei due sensi di marcia. Tre, quattro minuti, dieci minuti di attesa. Pensavo: “se ci fossero i vigili qualcosa farebbero!” Erano lì nel traffico pure loro nella stilo di servizio. L’agente passeggero visibilmente sovrappensiero mentre quello alla guida senza cintura e visibilmente impegnato in una conversazione al suo cellulare. Che hanno fatto? hanno atteso, come tutti, poi sono andati via.
      La legge non è uguale per tutti, la coda in auto si.
      Buon Natale, signor sindaco.
      Buon Natale opposizione.
      Non preoccupatevi di prendere impegni per Cerignola, non preoccupatevi di farvi derubare le nostre tasse, non preoccupatevi dell’ordine pubblico, non preoccupatevi delle voragini nelle strade, non preoccupatevi della raccolta differenziata, non preoccupatevi della legalità. Tanto prima o poi la profezia maya s’avvererà.
      Perché lavorare di più?

    Comments are closed.

    Ultimora

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Aria di addio fra l’Audace Cerignola e Giancarlo Malcore

    È giunta al capolinea l’avventura di Giancarlo Malcore con la maglia dell’Audace Cerignola? L’interrogativo...

    Sgarro (Noi): protocollata mozione per l’istituzione di un salario minimo comunale

    Pubblichiamo di seguito e integralmente un comunicato stampa del consigliere comunale di opposizione, Tommaso...

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Altro su lanotiziaweb.it

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...