More

    HomeEvidenzaPer La Cicogna EcoCapitanata riaprirà. Sarà vero?

    Per La Cicogna EcoCapitanata riaprirà. Sarà vero?

    Pubblicato il

    Di nuovo al centro del dibattito politico-ambientale c’è un inceneritore, quello sito in zona industriale, il presunto inquina cibi: EcoCapitanata. Ne annuncia la riapertura La Cicogna per bocca di Antonio Lionetti. Nella nota integrale di seguito l’ipotesi.

    L’inceneritore Ecocapitanata riaprirà! Prima di quanto si possa immaginare.
    Lo scorso 9 gennaio si è tenuta una conferenza di servizi presso la Regione Puglia dove si è rilevato che, a seguito delle risultanze del campionamento di alcuni punti significativi delle aree circostanti l’impianto di incenerimento, i valori riscontrati per il parametro diossine sono ampiamente al di sotto delle concentrazioni soglia previsti dalla legge. Tutto nella norma…sembrerebbe. Solo che i punti ritenuti significativi e dove, pertanto, sono stati effettuati i campionamenti li ha stabiliti Ecocapitanata. Inoltre, le analisi sono state eseguite da un laboratorio di fiducia della Ecocapitanata e l’ARPA non ha effettuato alcun campionamento, limitandosi a ritenere rispondenti ai criteri di legge i risultati del laboratorio scelto dall’azienda. Il controllato sceglie da chi farsi controllare. Abitudine tanto consolidata quanto inopportuna. Nulla da eccepire per il nostro assessore all’ambiente Palladino, il quale si è limitato a chiedere solo se fossero ammissibili le analisi presentati da un laboratorio scelto dalla stessa azienda da ispezionare. Un piccolo “colpo di tosse” dell’assessore, che non ha infastidito più di tanto i partecipanti alla conferenza. Il disturbo lo hanno attribuito ad una semplice irritazione…di gola. Ma come mai nessun comunicato stampa? Come mai non si porta a conoscenza dei cittadini quanto è emerso in sede di conferenza di servizi. Ma soprattutto, come mai le analisi non le ha effettuate l’ARPA? Non molto tempo fa l’assessore diceva di fidarsi solo dell’ARPA adesso sembra essersi ricreduto. Lo scorso 12 dicembre il nostro sindaco dichiarava che «EcoCapitanata non la faccio riaprire. Ho chiesto alla Regione di ricontrollare tutto l’iter autorizzativo. Se ciò non dovesse bastare e se, cioè, EcoCapitanata otterrà il nulla osta definitivo, non mi fermerò qui. Per legge, infatti, nessun inceneritore può essere installato in zone industriali di secondo tipo. E la zona industriale di Cerignola, che all’epoca non lo era, oggi è di secondo tipo». Ci si potrà fidare??? Scusate ma a me scappa da ridere.