More

    HomeEvidenzaSerie D: l'Udas soffre, poi recupera e piega 3-2 il Casalvolley Trinitapoli

    Serie D: l’Udas soffre, poi recupera e piega 3-2 il Casalvolley Trinitapoli

    Pubblicato il

    Una partita attesissima per gli addetti ai lavori, alla vigilia vissuta quasi come un derby, tanti amici da una parte e dall’altra e tanti gli ex in campo. La gara però è iniziata in un’atmosfera di tristezza e profonda commozione, infatti è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare la prematura scomparsa di Fabio Cardillo, un’istruttore di pallavolo sanseverese e di Marialisa Piazzolla, la giovanissima margheritana ch’era una dei tecnici della Casalavolley Trinitapoli e che partecipava al torneo amatoriale di Volley, in corso di svolgimento, organizzato proprio dall’Udas Cerignola. Primo set Gli ospiti scendono in campo con Massaro al palleggio, Penza e Torella di banda, Mennuni, Chieppa, Marziale e Garinella libero agli ordini di Coach Lino Pollo. I leoni padroni di casa guidati da Mr Roberto Ferraro rispondono con Valerio in cabina di regia, Guerrieri opposto, Monaco e Lanzone centrali, Ruggiero e Poli laterali, Scassano libero. La formazione “casalina” parte meglio e va in vantaggio fino al 5-8. Poi è Luigi Poli, il molfettese conteso da entrambe le società nel mercato estivo, a trovare la giusta lucidità e riportare i suoi in parità. L’Udas sembra aver trovato le giuste misure all’avversario e si porta avanti fino al massimo vantaggio (17-14) che costringe Mr Pollo a chiamare il time out. Ma Lanzone prende per mano la sua squadra, Poli invece si iscrive di diritto al club dei fotografi prendendo in pieno un avversario in difesa, con un lungo linea nei 4 metri che porta l’Udas sul 22-17! A questo punto è l’ex udassino Torella a sfoderare i colpi decisivi che portano incredibilmente avanti gli ospiti 22-23 tra lo sbalordimento del pubblico di fede cerignolana; poi è Monaco a sprecare un contrattacco e buttare fuori una palla da schiacciare facilmente con un palleggio inguardabile. Punto e set per Trinitapoli: 22-25!

    Secondo set L’Udas parte col freno psicologico del set precedente. Il Trinitapoli lo sa e cerca subito di creare il “gap” decisivo (massimo vantaggio 6-11): fuori Poli per Favino, out Guerrieri per Raddato, ma la musica non cambia (10-17). Ferraro non sa più a che Santo votarsi: esce Ruggiero per Losurdo ma ormai i bianco-azzurri sembrano fuori partita; una timida ripresa c’è grazie ai nuovi innesti che hanno voglia di far vedere cose buone e cercano di mettere in campo qualcosa in più ma il Casalvolley è lontana, troppo: 19-25 per la compagine bianco-celeste ospite. Terzo set Il sestetto udassino è lo stesso dell’inizio, tranne che “fuori mano” c’è Raddato al posto di uno spento Guerrieri: ed è un ottimo inizio per lo schiacciatore cresciuto tra le fila cerignolane, fa 2 punti su 2 (2-0). Gli ospiti sentono profumo di vittoria ma è il “solito” Raddato a caricarsi la responsabilità dell’attacco sulle spalle e portare avanti l’Udas con personale inerzia (10-7). Gli ofantini ci mettono il cuore e Mr Pollo chiama una pausa per rifiatare sul 15-10, sul massimo vantaggio (20-11), gli ospiti non ci stanno, cercano la rimonta con un ottimo servizio e una precisa ricezione, ma complice l’astuto cambio in prima linea Ruggiero-Favino, i leoni tornano a ruggire e con più soluzioni offensive, l’Udas accorcia le distanze: 25–20!

    Quarto set: partita tesa e giocata punto a punto. Permetteteci l’unica nota stonata della serata è un arbitraggio del genere (da entrambe le parti). L’Udas è ormai trasformata, Monaco sembra aver digerito l’errore fatale del primo parziale e Scassano è un gladiatore in difesa: 15-10. Gli ospiti si rifanno sotto ma è il cuore in queste occasioni a fare la differenza (anche con un arbitraggio ai limiti dello scandalo): 20-18! Gli ospiti sentono la preda a portata di mano e ritrovano energie e pareggio: 22 pari. Poli suona la carica e ringrazia l’Udas per averlo fortemente voluto nella sua rosa e porta i padroni di casa sul 24-22. Favino di nuovo per Ruggiero, che ha il match ball tra le mani, non sbaglia, schiacciando a terra tutta la sua grinta: 25 a 22 e rimonta parzialmente compiuta. Due set pari. Quinto set. Sono passate più di due ore di gioco, l’ambiente è a dir poco surriscaldato, l’arbitro è chiaro, non è lucido nel gestire la gara, l’aria si taglia con un respiro. Partita che si gioca più sugli errori altrui che sui meriti propri, lo spettacolo ne giova: 7-8 al cambio di campo. L’Udas mette la testa avanti, è ancora Favino, appena entrato a siglare il punto del parziale vantaggio: 10-9! Lino Pollo chiama time out, i suoi riordinano le idee e recuperano lo svantaggio e addirittura vanno avanti pericolosamente. Ma i ragazzi di Roberto Ferraro si ricordano il perché sono chiamati “leoni” e ritrovano il pareggio (14 pari). Azioni giocate al cardiopalma, match point sprecati da entrambe le parti, ma i leoni hanno fame e sentono che la preda è lì, ad un passo e portano a casa set, match e punti importanti per la classifica: 17-15 il finale thriller.

    Soddisfatto a fine gara il Dirigente Accompagnatore dell’Udas, Matteo Russo: ”C’ho sempre creduto, anche quando in molti, dopo il secondo set ci davano per sconfitti. Questi ragazzi hanno un gran cuore, e lo dimostrano in ogni partita, in ogni azione. Abbiamo solo bisogno di continuità, ma io, credo che siamo sulla strada giusta, c’è un bel gruppo e sappiamo tutti quanto la stagione sia ancora lunga. Ora lavoriamo sodo in vista della prossima difficilissima trasferta, eppure quando il gioco si fa duro, noi iniziamo a giocare ed anche bene!”. Prossimo impegno per i ragazzi di Mr Ferraro, sabato 22 dicembre alle 18 in casa della prima della classe che però, all’esordio stagionale ha vinto al quinto set al PalaDileo, in una sfida bellissima e contro l’Udas non ancora al completo.

    CLASSIFICA ALLA NONA GIORNATA

    Atletico Pallavolo Noicattaro 20; Medical Tools Asem Bari 18; Grafiche Gadaleta Bari 15; Udas Cerignola, Prg Volley Perotti Bitonto 14; Volley Club Manfredonia 10; Villa Menelao Turi 9; Casalvolley Trinitapoli 8; Materdominivolley.it Castellana Grotte 0.

    8 COMMENTS

    1. FERRARO VATTENE!!….E MICA SOLO LUI…
      NON CAPISCO COME SI POSSA COSTRUIRE UNA SQUADRA DI TUTTI LATERALI 1 E SOLO 1 ALZATORE, SOLAMENTE 2 CENTRALI.. MAMMA MIA INCOMPETENZA ALLO STATO PURO, MI MERAVIGLIO COME I VOSTRI ATLETI RESTINO ANCORA CON VOI…CHISSA’ QUANTO PRENDERANNO..CIA’

      • ogni articolo che leggo accusate sempre ferraro per la sua incompentenza…se siete tanto bravi e vi sentite in grado di gestire una squadra allora fatevi avanti…poi si vedrà cosa riuscerete a fare “voi”…

    2. PASQUALE POLLO IN ARTE LINO POLLO ALLA GUIDA DELLA CASALVOLLEY TRINITAPOLI? AHAHAHAH ANCORA NON LO DIMETTONO? E TORELLA EX UDASSINO CHE CI FA IN UNA SQUADRA VERGOGNOSA COME IL TRINITAPOLI? TORELLA ERA MEGLIO PER TE SE TORNAVI IN PATRIA A GIOCARE ANZICHE’ PORTARE ANCHE TUO FRATELLO NELLE MANI DEL “POLLO”… UDAS CERIGNOLA LODATE TROPPO ALCUNI ATLETI NEGLI ARTICOLI FACENDO SI’ CHE SI MONTANO TROPPO QUANDO POI IN CAMPO ALCUNI DOVREBBERO ESSER TOLTI E CONTINUANO A GIOCARE

      • Squadra vergognosa come il trinitapoli è un tantino esagerato. Per essere un attento osservatore ti sfugge qualche particolare, io sono di Trinitapoli quindi la mia patria. Addirittura conosci mio fratello quindi suppongo che noi ci conosciamo; abbiamo giocato insieme oppure fai parte dello staff dell’UDAS. Voglio precisare che per me l’UDAS è come una famiglia, mi sono trovato bene con tutti loro e non mi dispiaicerebbe tornare ma per vari motivi che non sto qui ad elencare ho deciso di giocare nella “mia patria”. Questo cmq è successo in altri tempi dell’UDAS, quando contavano soprattutto tanto divertimento e amicizia, di certo oggigiorno qualcosa della vera UDAS è andato perso e molti possono confermare.
        Sono d’accordo con te sul non lodare troppo certi atleti che si montano troppo facilmente la testa.
        Domenica è stata una bella partita, certo avrei voluto vedere un altro risultato, ma cmq è stato bello rivedere i miei cari amici dell’UDAS.

    3. PS: IL SIGNOR MISTER FERRARO SA’ IL FATTO SUO… QUINDI BASTA CRITICARLO..SE SIETE TANTO BRAVI FATEVI AVANTI …

    4. Qualcuno sa se l’UDAS Volley ha un sito web per poterlo consultare per conoscere notizie varie? GRAZIE!

    5. Ciao Davide, amico mio, prendo spunto dal tuo commento per fare alcune precisazioni e tranquillizzarti.
      Non so se è la prima volta che leggi i commenti sulle nostre partite ma spesso ci capita di prenderci in giro anche con pseudonimi e sfottò perchè io pènso lo sport non vada preso così tanto sul serio ed a volte è bello anche sdrammatizzare.
      Diverso però, e su questo ti do ragione, quando qualcuno, vedi sopra, si permette di offendere o entrare nel personale in più prendendo di mira una squadra come il Trinitapoli i cui giocatori sono nostri amici da sempre e penso a te, a tuo fratello, ad Antonio, a Peppe, e allo stesso mister con cui abbiamo condiviso per anni i corridoi del nostro palazzetto; a questo proposito voglio rassicurarti che chi offende non è certo un atleta, un membro o semplicemente un amico dell’Udas perchè come tu sai questo non appartiene al nostro modo di fare sport.
      Inoltre voglio puntualizzare che L’Udas seppur in crescita, con diversi campionati disputati, seppur con un maggiore seguito di gente è sempre la stessa associazione che tu conosci.
      Siamo noi sempre noi sempre gli stessi… Quel gruppo di amici a cui tu appartieni che si ritrovano ancora a giocare insieme, ad organizzare eventi, a festeggiare compleanni o semplicemene a bere una birra… Siamo sempre la stessa famiglia di cui tu fai parte.
      A presto cumbà!!!!

    Comments are closed.

    Ultimora

    Omicidio Donato Monopoli, ridotte in appello le pene per i due imputati

    Derubricando il reato di omicidio volontario in omicidio preterintenzionale, la Corte d’assise d’appello di...

    Cerignola, iscrizioni aperte per il registro delle imprese storiche

    Cerignola rende omaggio alle radici della sua economia e della sua storia. Il Comune...

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Omicidio Donato Monopoli, ridotte in appello le pene per i due imputati

    Derubricando il reato di omicidio volontario in omicidio preterintenzionale, la Corte d’assise d’appello di...

    Cerignola, iscrizioni aperte per il registro delle imprese storiche

    Cerignola rende omaggio alle radici della sua economia e della sua storia. Il Comune...

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...