More

    HomeNotizieCronacaCerignola: 3 arresti e 3 provvedimenti restrittivi dell'A.G.

    Cerignola: 3 arresti e 3 provvedimenti restrittivi dell’A.G.

    Pubblicato il

    I Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, supportati da personale della Compagnia di Intervento Operativo di Bari ed un velivolo del Nucleo Elicotteri, hanno svolto un servizio di controllo del territorio. Prevenzione e contrasto a forme di criminalità predatoria e diffusa, controllo delle zone rurali e delle aree soggette a furti di rame e materiale ferroso, la repressione dei reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti: i risultati 14 arresti di cui 9 in flagranza di reato.

    CERIGNOLA: NASCONDE UN ARMA SOTTO I SASSI. ARRESTATO 36ENNE DAI CARABINIERI

    CARBONE Rodolfo, classe 1976, è stato arrestato per detenzione illecita di arma da fuoco. I Carabinieri nel corso di un servizio di perlustrazione delle aree rurali, in località Tappia, ad una quindicina di chilometri dal centro abitato di Cerignola, notavano un uomo che scendeva dal proprio veicolo e maneggiare qualcosa nei pressi di una pietraia. I militari decidevano di intervenire e controllare il CARBONE, sotto le pietre che aveva rimosso, venivano trovati due barattoli di vetro al cui interno vi erano una pistola del tipo scacciacani modello Blow mini 8 modificata, idonea quindi ed esplodere colpi come una vera arma e n. 50 cartucce calibro 38. La pistola e le munizioni sono state sequestrate mentre CARBONE è stato dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

    CERIGNOLA: ESTORCE DENARO AI GENITORI ARRESTO DAI CARABINIERI

    DIMEO Angelo, classe 1976, è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in quanto ritenuto responsabile di estorsione, lesioni e maltrattamenti in famiglia. La misura cautelare è stata emessa dall’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Foggia sulla base delle risultanze investigative dai Carabinieri i quali hanno accertato come DIMEO estorcesse continuamente del denaro ai propri familiari per acquistare sostanze stupefacenti. Dette estorsioni erano accompagnate da minacce e violenze perpetrate nei loro confronti.

     STORNARA: 4 ARRESTI PER STUPEFACENTI. SEQUESTRATO HASHISH E MARIJUANA.

    PRETE Giuseppe, classe 1984, RANO Leonardo, classe 1993, DI GAETANO Nicola, classe 1993, MASCIAVE’ Riccardo, classe 1992, sono stati arrestati per il reato di concorso in detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’operazione di polizia giudiziaria si è conclusa all’esito di un’attività info-investigativa condotta dai Carabinieri per fronteggiare il dilagante fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che avveniva proprio nel centro abitato. I Carabinieri, infatti, si sono appostati in punti diversi per monitorare il luogo dello spaccio individuato nei pressi dell’incrocio tra via Marconi e via Castelvecchio. Proprio lì notavano che, in orario serale, quattro giovani, già noti per via dei loro precedenti, venivano avvicinati da altre persone che dopo aver confabulato con loro ed essersi scambiati qualcosa, si allontanavano velocemente dirigendosi sempre in direzioni diverse. I Carabinieri hanno controllato diverse persone che si erano fermate in quel punto e che si erano poi allontanate ed hanno verificato che avevano con sé delle singole dosi di stupefacenti. Dopo aver assistito agli episodi di spaccio, i Carabinieri sono intervenuti ed hanno bloccato i quattro, la loro perquisizione ha permesso di rinvenire 24 grammi di hashish 5 grammi di marijuana oltre alla somma contante di circa € 400,00. I quattro sono stati arrestati e tradotti presso la Casa Circondariale di Foggia. La sostanza stupefacente e la somma in denaro contante ritenuta provento di spaccio è stata sottoposta a sequestro. Gli acquirenti fermati nel corso del servizio di polizia giudiziaria sono stati segnalati quali assuntori di stupefacenti alla competente Prefettura di Foggia.

    CERIGNOLA: ALLA GUIDA DI AUTOVEICOLO SENZA PATENTE. ARRESTATO SORVEGLIATO SPECIALE

    GIORDANO Saverio, classe 1985, è stato arrestato per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno. I militari di pattuglia hanno sorpreso l’uomo alla guida di un’auto lungo una strada del centro abitato di Cerignola, sottoposto a controllo, si accertava che a GIORDANO la patente di guida era stata ritirata il 12 settembre scorso quale prescrizione della misura di prevenzione della sorveglianza di speciale di pubblica sicurezza cui era sottoposto. L’arrestato veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

    TRINITAPOLI: RUMENO ARRESTATO PER TENTATO FURTO

    VARZAR Andrei Constantin, classe 1988, di origine rumena ma domiciliato a Trinitapoli, è stato arrestato in flagranza per il reato di tentato furto. Il rumeno è stato sorpreso dai Carabinieri di pattuglia mentre in via della Transumanza, nei pressi del supermercato Penny, mentre tentava di asportare un’auto d’epoca (una Fiat 126) lì parcheggiata. L’azione delittuosa è stata interrotta dall’arrivo dei Carabinieri alla cui vista il rumeno ha provato a fuggire ma è stato subito bloccato e dichiarato in stato di arresto. All’arrestato venivano concessi gli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

    TRINITAPOLI: VIAGGIANO SUL TRENO SENZA BIGLIETTO ED INSULTANO IL CONTROLLORE. ARESTATI DUE NIGERIANI

    ALGBEDIAN Victor, classe 1977 e TANIS Isah, classe 1970, di origine nigeriana ma domiciliati al Borgo Incoronata (Fg), sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale. I due cittadini africani viaggiavano a bordo del treno regionale Bari-Foggia senza biglietto. Quando il controllore lo ha accertato ha invitato i due a scendere alla prima stazione utile: Trinitapoli. I due, per tutta risposta, hanno iniziato a schernirlo e successivamente, stante l’insistenza del controllore, lo hanno spintonato ed insultato. La bagarre ha attirato l’attenzione di due Carabinieri che viaggiavano in abiti civili sul treno e che sono prontamente intervenuti per calmare gli animi. Qualificatisi sono stati spintonati a loro volta motivo per il quale i nigeriani sono stati bloccati e, giunti a Trinitapoli son stati fatti scendere dal treno ed arrestati.

    CERIGNOLA: ESEGUITI TRE PROVVEDIMENTI DELL’A.G.

    MERRA Gerardo, classe 1970, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di esecuzione di espiazione di pena detentiva agli arresti domiciliari. Il provvedimento restrittivo è stato emesso il 7 maggio scorso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia in quanto ritenuto responsabile di detenzione illecita di sostanze stupefacenti, reato commesso il 13 agosto 2006 a Cerignola. L’arrestato è stato condotto presso la sua abitazione in regime di detenzione domiciliare dove dovrà scontare la pena di 1 anno e 4 mesi. SARACINO Gerardo, classe 1966, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso l’8 maggio scorso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia poiché responsabile di furto aggravato commesso il 27 marzo 2008 a Cerignola. SARACINO è stato condotto presso la Casa Circondariale di Foggia dovrà espierà la pena detentiva di 6 mesi. ALFIERI Giuseppe, classe 1992, è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emesso dalla Corte di Appello di Bari poiché ALFIERI, che si trovava agli arresti domiciliari per una tentata rapina, al momento di un controllo effettuato dai Carabinieri lo scorso 16 marzo, si era reso irreperibile. Dopo le formalità di rito ALFIERI è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

    ZAPPONETA: ESEGUITO ORDINE DI CARCERAZIONE

    DIAFERIO Vincenzo, è stato arrestato in esecuzione di ordine di carcerazione emesso il 2 maggio scorso dal Tribunale di Foggia. L’uomo è ritenuto responsabile di una estorsione commessa in Zapponeta nel 1999. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia dove sconterà la pena di 3 anni e 4 mesi.

    Ultimora

    Saccheggiarono 1500 prosciutti da una azienda udinese: arresti fra Cerignola e la Bat

    Nel corso della mattinata, nelle province di Milano, Foggia e Barletta-Andria-Trani, i Carabinieri della...

    La Scuola di Teatro del Roma di Cerignola in scena dal 28 al 31 maggio

    Dopo il grande successo della Stagione Teatrale il sipario del Roma Teatro di Cerignola...

    Rianimazione a rischio chiusura a Cerignola? L’allarme del Tribunale del Malato

    Cittadinanzattiva APS Puglia apprende proprio in queste ultime ore che il reparto di Rianimazione...

    Seminario di aggiornamento per le forze di Polizia e personale tecnico degli Umc a Cerignola

    Seminario di aggiornamento rivolto alle forze di polizia ed al personale tecnico degli UMC...

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Saccheggiarono 1500 prosciutti da una azienda udinese: arresti fra Cerignola e la Bat

    Nel corso della mattinata, nelle province di Milano, Foggia e Barletta-Andria-Trani, i Carabinieri della...

    La Scuola di Teatro del Roma di Cerignola in scena dal 28 al 31 maggio

    Dopo il grande successo della Stagione Teatrale il sipario del Roma Teatro di Cerignola...

    Rianimazione a rischio chiusura a Cerignola? L’allarme del Tribunale del Malato

    Cittadinanzattiva APS Puglia apprende proprio in queste ultime ore che il reparto di Rianimazione...