More

    HomeNotizieCronacaCerignola, arrestato per maltrattamenti in famiglia | Foto

    Cerignola, arrestato per maltrattamenti in famiglia | Foto

    Pubblicato il

    Il giorno della vigilia di Natale, gli uomini del Commissariato di Polizia di Cerignola, diretti dal Vice Questore Aggiunto D.ssa Loreta COLASUONNO, hanno notificato un’ordinanza di Custodia Cautelare, agli arresti domiciliari, per S.S., classe 1985, per il reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti dell’ex convivente, dalla quale aveva avuto anche una bambina, di quasi tre anni. L’uomo fin dagli inizi della convivenza, durata circa due anni, aveva cominciato ad avere comportamenti poco consoni nei riguardi della donna, tra l’altro in attesa di una bambina, la quale già dopo due mesi aveva denunciato l’uomo, che anche in quel caso veniva raggiunto da Ordinanza di Custodia Cautelare, agli arresti domiciliari. Poiché durante questo periodo la donna dava alla luce una bambina, figlia del S., con la promessa che l’uomo sarebbe cambiato e che si sarebbe comportato in modo diverso e amorevole, la donna decideva di ritornare a vivere con lui, nella speranza di creare una famiglia e far sentire alla bambina la vicinanza e l’amore di entrambi i genitori.

    Purtroppo le cose non andavano come erano state prospettate; infatti l’uomo, dopo un breve periodo di “buona condotta”, ricominciava a comportarsi in modo violento e minaccioso nei confronti della donna, che dopo aver sopportato questo comportamento per circa un anno, decideva nuovamente di lasciare il S.S., per trasferirsi a casa dei genitori. A questo punto l’uomo più volte si presentava sotto l’abitazione dei genitori della donna, per inveire contro la stessa e i suoi genitori, minacciandoli in più occasioni di morte. In più di una occasione l’uomo si presentava presso l’abitazione dei genitori della donna con la scusa di voler vedere la bambina, cosa questa che avveniva, anche se ad accompagnare la bambina dal S. si presentava la mamma della ragazza, cosa questa che mandava su tutte le furie l’uomo, il quale in una occasione cominciò ad inveire contro la donna, davanti alla bambina, minacciandola che avrebbe fatto in modo di distruggere tutta la famiglia. Di analogo tenore furono le minacce rivolte alle maestre della scuola dell’infanzia frequentata dalla bambina, allorquando, nel mese di settembre di quest’anno, il S. si presentava presso il plesso scolastico pretendendo di prelevare la figlia e allontanarsi con lei, senza aver dato alcun avviso all’ex convivente; le maestre, conoscendo la situazione, si opposero alle richieste dell’uomo che cominciò ad inveire anche contro le maestre, creando panico nei bambini frequentatori la medesima scuola, nonché nella figlioletta.

    Il culmine viene raggiunto quando il S. comincia a minacciare l’ex convivente tramite l’utilizzo di sms o dei moderni sistemi di comunicazione (Whattsup-facebook), arrivando a dire di volersi togliere la vita insieme alla bambina, gettandosi sotto un treno, in modo da far morire la donna di crepacuore. Alla luce di queste minacce e di altre vessazioni, la donna denunciava il tutto presso gli uffici del Commissariato di Polizia di Cerignola, i quali operatori, di fronte ad elementi oggettivi riguardanti i maltrattamenti e le minacce, richiedevano all’autorità giudiziaria l’emissione di Ordinanza di Custodia Cautelare, richiesta puntualmente accolta ed emessa, ordinando agli operatori della Polizia di Stato di sottoporlo agli arresti domiciliari.

    17 COMMENTS

      • Non si dovrebbe giudicare dalla semplice lettura di un articolo di un quotidianetto scritto da chi inventa storie su commissione. Dovreste conoscere i fatti e capirete chi sono i veri carnefici in questa storia. E se i fatti non li conoscete, allora evitate di giudicare come i bifolchi.

    1. Io sono curiosa di sapere un cosa. Ma le donne come fanno ad unirsi a elementi del genere? ??? Voglio dire, nn è che questo qua si è rivelato col tempo. È sempre stato una m…a.
      Mah!!!!

      • BRAVISSIMA !!!!!!!! La stessa cosa la penso io. Poi ci vengono a parlare di “femminicidio”.

    2. Io invece voglio sapere chi scrive questi comunicati. Ma che italiano e’ questo???? Prima di pubblicare, per favore, correggete le bozze……Dante e Zingarelli ringraziano……..

    3. Non e’ la prima volta che questo tri…ne va hai domiciari!!!!io pero’ spezzerei di gambe quella d…..e della compagna!!!!ma come si fa!!!!!!che vergogna e disonore!!!!ma i genitori di lei dormivano???????

      • Mi fate skifo,,, tu, rita, mi fai vergognare di essere donna perke potrebbe capitare anke a noi hai capito? E tu, roberto prendi l ago e cuciti quella bocca,,, i dementi e senza cervello nn dovrebbero commentare questi articoli delicati perke’ nei confronti dinquella ragazza, la compagna, siete stati cattivi, cattivi vergogna se nn vivete ciò ke ha vissuto lei nn potete giudicare attappatevi le bokke e tacete anke nei confronti dei genitori, poveri, già sn preoccupati per il futuro della propria figli e nipote in più scoprono ke in questo mondo esistono ancora skifezze cm voi……..ma sentite e guardate la tv? A quante donne vengono uccise? Denunciano e parlate, nn denunciano e parlatema state zitti ke e’ meglio,, cercate il vostro cervello perke nn ce l avete in testa ok? Iac!

        • Egregia fantomatica Signora Veronica,innanzitutto impari l’italiano visto e considerato che si ha bisogno del traduttore simultaneo per capire quello che scrive.Forse a lei non è chiaro il concetto che la brava gente come noi educata,civile,culturalmente preparata,mai è poi mai si sarebbe sognata di frequentare quel bifolco della foto,di fidanzarsi e persino di procreare!!!!quindi se è in grado tiri lei le conclusioni di questa mia missiva.Concludo ricordandole:Rustica progenies semper villana fuit!!!!!!!!!

          • Lasci perdere sig. Roberto. I criceti che ha in testa la signora hanno litigato anche con l’italiano. Carissima signora io ho sempre tenuto alla larga tipi come questo. Siccome ormai alla maggior parte di voi donne piace la ricchezza facile, questi sono i risultati. Il pensiero è democratico, (se lei sa cosa significa) nn le serve sparare parolacce a destra e manca. Alla fine nn si è capito nulla di quello che ha scritto se non quelle. Mi stia bene.

    4. e una situazione allarmante in italia riguardante lo stalking e femminicidi.uomini che purtroppo non si rassegnano alla fine di fidanzamenti convivenze e matrimoni.e poi e da dire che ci sono ed io personalmente conosco coppie che apparentemente vedi in giro senza ombra di dubbio sereni e tra le mura domestiche si azzuffano cn parolacce e aggressioni anke innanzi ai bambini.nn so se sbaglio ma secondo me qst martirio e dovuto alla precarietà economica ke lo stato ha causato.e talmente dannoso lo stress che ci hanno causato rendendoci l esistenza insopportabile x precarietà lavorativa,molte tasse ecc ke negli ambiti familiari si viene a creare una vita piena di ansia e frustrazioni ke in poki e triste dirlo hanno autocontrollo cn i rispettivi congiunti.x qnd riguarda qst ragazzo lo conosco personalmente nn voglio difenderlo assolutamente e condanno la sua immatura condotta.mi dispiace x lui poike appartiene a famiglia x bene di lavoratori e sn in primis a soffrire x i figli.peccato savino ci sei ricascato a ricommettere l ennesimi errori nn apprezzando la possibilità ridatoti dalla tua compagna.ti auguro x il tuo bene di veramente capovolgere la tua personalità magari facendo una cura psicologica adeguata da nn farti più ricadere e ritornare cn tua moglie e la tua meravigliosa bimba

    5. Trasferire la ragazza e la bimba in una comunità protetta al fine di far crescere questa creatura serenamente con la sua mamma. Tanto animali del genere non cambiano, chi è violento tale resta e se il depravato non si è intenerito difronte alla piccola, figuratevi se in lui c’è la volontà di cambiare.

    6. si pero e da dire ke le donne a volte mettono alla disperazione gli uomini magari cn il ricatto di nn farci più vedere i bambini o negando cio ke ci spetta a noi uomini dopo la rottura sentimentale.nn prendetemi x maskilista poike e giusto nn pikkiare le donne o maltrattarle ma credetemicerte donne lo meritano essendo ingiuste e traditrici x fortuna nn ttt e poi ci denunciano venendo anke credute dalla giustizia e noi uomini skifati e umiliati ingiustamente. in paese nn si puo fare un apprezzamento o dirle ci possiamo conoscere ke subito alcune donne ti risp vattene ti denuncio e poi sapere ke le stesse tradiscono mariti o fidanzati.

      • Allora filippo se teovi la donna ke ti mette alla disperazione lasciala, lasciala nn ammazzarla oppure nn pikkiarla la lasci punto e basta mica sn tutte cosi le donne

    7. Filippo sono d’accordo in parte su quello che dici, poiché un padre ha lo stesso diritto naturale di crescere i propri figli come la mamma, ma cuore di mamma come si fa a stare tranquilli che un degenerato del genere non faccia male alla piccola? Di casi di folli che per punire le ex hanno fatto male ai figli le cronache sono piene. Inoltre se una donna non vuole conoscere un uomo non è obbligata e, se la stessa è una meschina traditrice, prima o poi il conto le verrà’ presentato. Infine ti voglio dire che le donne anche le più esasperanti non si toccano, se un uomo si sente esasperato da una donna la lascia e va via, ma non la deve picchiare. Anche noi donne spesso ci sentiamo esasperate da voi uomini, che pensate sempre di essere figli e non vi accorgete di essere cresciuti e che potete essere più autonomi, quindi se anche noi donne volessimo dare di matto addio la famiglia. Per cui rifletti.

    8. Robero ma ke cavolo hai scritto? Ahahah mi fai ridere nn ho capito una parola del tuo commento a bello amore de mamma’ meglio essere ignoranti cn l italiano guarda lo preferisco ma almeno su articoli delicati cm questo ho un cuore a bello in questa vita nn bastano 4 paroline da vocabolario e poi sei il primo ignorante, quello ke porta la bandiera sei tu ma vaffan,,,,,,,

    9. U mi scusi sognor roberto nn sapevo ke lei era una brava persona culturalmente preparata,, e lei pensa ke sarebbe impossibile ke lei si potrebbe innamorare della donna sbagliata? A brutto mio può capitare a tutti scendi dal piedistallo perke solo DIo sa tu nn sei nessuno

    Comments are closed.

    Ultimora

    “La porta della Felicità”, prima tappa del progetto al 4° circolo “Battisti” di Cerignola

    Ha preso il via nella mattinata di martedì 23 aprile, con prima tappa al...

    A Cerignola parte il servizio di raccolta dei micro rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

    Il Comune di Cerignola è lieto di presentare l’innovativo servizio di raccolta dei micro...

    Svuotate cassette di sicurezza nel caveau della banca Unicredit a Cerignola

    Decine di cassette di sicurezza sono state ritrovate aperte e svuotate ieri mattina nella...

    Scooter nei giardini del parco della Mezzaluna a Cerignola: emessi sette Daspo urbani | Video

    È di 7 daspo urbani il bilancio dell’operazione condotta, sabato mattina, dalla Polizia Locale...

    ‘Fumo Zero’, a Cerignola studenti coinvolti dai gamelab di Fondazione Veronesi

    Grande entusiasmo e partecipazione lo scorso venerdì nell’aula consiliare di Cerignola per l’evento "Fumo...

    Cerignola, parte al Cercat il progetto “Spazio Aperto”

    “La Comunità Educante di Cerignola verso il Patto Educativo Territoriale”. È il titolo dell’evento...

    Altro su lanotiziaweb.it

    “La porta della Felicità”, prima tappa del progetto al 4° circolo “Battisti” di Cerignola

    Ha preso il via nella mattinata di martedì 23 aprile, con prima tappa al...

    A Cerignola parte il servizio di raccolta dei micro rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

    Il Comune di Cerignola è lieto di presentare l’innovativo servizio di raccolta dei micro...

    Svuotate cassette di sicurezza nel caveau della banca Unicredit a Cerignola

    Decine di cassette di sicurezza sono state ritrovate aperte e svuotate ieri mattina nella...