More

    HomeEvidenzaCerignola, intervento per salvare i lecci di via Pavoncelli

    Cerignola, intervento per salvare i lecci di via Pavoncelli

    Pubblicato il

    Una mattinata di lavoro per ridare linfa ad alberi che sono un pezzo della storia di Cerignola. Domenica 2 giugno un gruppo di agricoltori locali procederà alla slupatura dei lecci di via Pavoncelli, eliminerà cioè le parti morte di queste piante, danneggiate da attacchi fungini che causano la carie del legno. Con questa tecnica si mette a nudo la parte sana e la si ricopre con mastici protettivi, dopo averla trattata con prodotti fungicidi o fungistatici. L’iniziativa è del consigliere comunale Salvatore Morano, presidente della Consulta per lo Sviluppo, e di Michele Specchio, direttore dell’Agenzia comunale per l’Agricoltura, i quali, dopo aver constatato il pessimo stato di salute degli alberi, si sono attivati per predisporre un intervento in grado di risistemarli.

    “E’ un peccato vedere ridotti in simili condizioni questi alberi, che hanno un secolo di vita, e la cui presenza fa di via Pavoncelli una delle strade più belle di Cerignola – dice Morano – Abbiamo chiesto ad alcuni agricoltori, esperti del settore, di darci una mano, e la loro è stata una risposta entusiastica. Li ringraziamo per la loro disponibilità, che viene offerta gratuitamente”. I lavori inizieranno alle 8 e dureranno per tutta la mattinata. Se lo stato di salute di questi alberi è pessimo, ciò è dovuto anche alla forte siccità registrata nel nostro territorio lo scorso anno, in particolare tra marzo e agosto. A tale proposito, va detto che il Ministero per le Politiche Agricole ha emanato una nota, dopo una richiesta di chiarimenti da parte della Regione Puglia, in merito alla proroga delle operazioni di credito agrario per gli agricoltori pugliesi le cui produzioni sono state seriamente danneggiate dall’interminabile siccità del 2012. Il Ministero, con un decreto ad hoc emanato lo scorso 4 gennaio, aveva accolto la proposta della Regione di attivare interventi compensativi del Fondo di Solidarietà Nazionale nelle aree colpite per i danni arrecati alle produzioni, comprese le colture non assicurate, in deroga al Piano assicurativo agricolo 2012, vista l’impossibilità per molti agricoltori di stipulare polizze. Aveva dichiarato dunque il carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi nelle sei province pugliesi, stabilendo una misura di aiuto agli agricoltori, cioè la proroga delle rate in scadenza per le operazioni di credito agrario.

    Adesso il Ministero comunica che “questa misura è attivabile sono in caso di danni alle produzioni agricole, e non in caso di danni alle strutture aziendali, per i quali sono previsti soltanto interventi in conto capitale. La misura in questione, inoltre, fa riferimento a tutte le operazioni di credito agrario nonché a tutte le rate in scadenza relative alle operazioni di credito poste in essere dall’impresa danneggiata”. Non si può invece contare sulla proroga, aggiunge il Ministero, “per quanto riguarda anticipazioni su crediti, anticipi su fatture e ricevute bancarie, perché si tratta di operazioni finalizzate ad anticipare delle entrate certe e non a fare fronte a spese che, proprio a causa dei mancati introiti, non possono essere coperte con i flussi finanziari dell’impresa”. “Per quanto concerne lo scoperto di conto – conclude la nota – trattandosi di uno strumento finalizzato a far fronte ad esigenze temporanee di liquidità non vincolanti sia per quanto riguarda la destinazione delle somme utilizzate sia per la scadenza che può anche essere indeterminata, si nutrono forti perplessità sull’ammissibilità di questo sistema di credito alla proroga”.

    1 COMMENT

    1. Un articolo dedicato alla potatura.
      Siamo messi proprio male.
      Mi sembra di stare nel Medioevo.
      E grùss u gùai……….

    Comments are closed.

    Ultimora

    Omicidio Donato Monopoli, ridotte in appello le pene per i due imputati

    Derubricando il reato di omicidio volontario in omicidio preterintenzionale, la Corte d’assise d’appello di...

    Cerignola, iscrizioni aperte per il registro delle imprese storiche

    Cerignola rende omaggio alle radici della sua economia e della sua storia. Il Comune...

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Omicidio Donato Monopoli, ridotte in appello le pene per i due imputati

    Derubricando il reato di omicidio volontario in omicidio preterintenzionale, la Corte d’assise d’appello di...

    Cerignola, iscrizioni aperte per il registro delle imprese storiche

    Cerignola rende omaggio alle radici della sua economia e della sua storia. Il Comune...

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...