More

    HomeNotizieCronacaControlli straordinari del territorio: 2 arresti in Cerignola

    Controlli straordinari del territorio: 2 arresti in Cerignola

    Pubblicato il

    I Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, supportati da personale della Compagnia di Intervento Operativo di Bari ed unità cinofile, hanno eseguito un capillare controllo del territorio. L’attività ha avuto quali finalità la prevenzione ed il contrasto a forme di criminalità predatoria e diffusa, illeciti amministrativi inerenti violazioni del codice della strada e repressione dei reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti nonché il controllo delle aree rurali. 22 gli arresti eseguiti 17 quelli in flagranza di reato.

    ASCOLI SATRIANO: QUATTRO ARRESTI PER TENTATO FURTO DI CAVI ELETTRICI

    I Carabinieri hanno tratto in arresto quattro rumeni: NEAGU Catalin Alin, classe 1991, nullafacente, censurato; MOCANU Marius, classe 1992, VLADIMIRESCU Constantin Ionut, classe 1989 e CIOCAN Lilian Cosmin, classe 1983, tutti abitanti a Cerignola, colti in flagranza di tentato furto aggravato in concorso. I militari operanti li hanno sorpresi mentre tentavano di impossessarsi di cavi in rame smantellando una linea elettrica ubicata in località Fontana del comune di Ascoli Satriano. I Carabinieri hanno rinvenuto nella disponibilità dei quattro tutti gli strumenti occorrenti per tranciare i cavi. I quattro arrestati dopo le formalità di rito sono stati tradotti presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari.

    ASCOLI SATRIANO: UN ARRESTO PER DETENZIONE ILLECITA DI ARMI E MUNIZIONI

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato D’ADAMO Michele, classe 1929, del luogo, per detenzione illegale di munizioni ed arma da fuoco. I militari operanti, nel corso di una perquisizione locale presso la sua abitazione, hanno rinvenuto un fucile cal. 12 a canne sovrapposte, marca Beretta, nonché 5 cartucce dello stesso calibro. Il fucile e le cartucce sono stati sequestrati mentre l’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

    CERIGNOLA: UN ARRESTO PER EVASIONE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato MARRONE Matteo, classe 1991, per il reato di evasione. MARRONE è stato sorpreso da una pattuglia all’esterno della propria abitazione dove si trovava sottoposto al regime degli arresti domiciliari dal 13 giugno scorso per un furto. Al momento del controllo MARRONE alle contestazioni mossegli non ha dato ai Carabinieri alcuna giustificazione del suo comportamento. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa circondariale di Foggia come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

    SAN FERDINANDO DI PUGLIA: UN ARRESTO PER EVASIONE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato PALMIERI Davide, classe 1992, per il reato di evasione. PALMIERI è stato sorpreso dai Carabinieri all’esterno della propria abitazione ove si trovava sottoposto al regime degli arresti domiciliari per due rapine aggravate, commesse rispettivamente il 13.09.2012 ed il 16.09.2013, in San Ferdinando di Puglia. Al momento del controllo PALMIERI non ha dato ai Carabinieri alcuna giustificazione del suo comportamento. Dopo le formalità di rito, PALMIERI è stato associato alla Casa circondariale di Foggia.

    CERIGNOLA: UN ARRESTO PER VIOLAZIONE OBBLIGHI SORVEGLIANZA SPECIALE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato ROMAGNUOLO Vincenzo, classe 1974, del luogo, per inosservanza obblighi inerenti alla sorveglianza speciale p.s. con obbligo soggiorno nel comune di residenza, cui si trovava sottoposto. Una pattuglia ha sorpreso ROMAGNUOLO mentre si trovava alla guida di un ciclomotore in via Cimitero, nel centro abitato di Cerignola, sprovvisto di patente di guida poiché revocata. Dopo le formalità di rito ROMAGNUOLO è stato associato alla Casa Circondariale di Foggia.

    MARGHERITA DI SAVOIA: UN ARRESTO PER VIOLAZIONE OBBLIGHI SORVEGLIANZA SPECIALE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato DAMATO Michele, classe 1982, del luogo, per inosservanza obblighi inerenti alla sorveglianza speciale p.s. con obbligo soggiorno nel comune di residenza, cui si trovava sottoposto. Una pattuglia ha sorpreso DAMATO che in orario non consentito si era allontanato dalla sua abitazione senza alcun preavviso all’Autorità di P.S. Dopo le formalità di rito DAMATO è stato associato alla Casa circondariale di Foggia come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

    OTTO ARRESTI PER FURTO DI ENERGIA ELETTRICA

    I Carabinieri, nel corso di un predisposto servizio, hanno arrestato otto persone per furto aggravato di energia elettrica. Gli stessi, al fine procurare indebitamente energia elettrica alle proprie attività commerciale, illecitamente avevano predisposto dei pericolosi allacci diretti del cavo elettrico alla rete Enel. In particolare: a Cerignola è stato arrestato C. M., classe 1990; a San Ferdinando di Puglia: M. D., classe 1965; a Margherita di Savoia: D. D., classe 1941 e R. F., classe 1982, del luogo; a Candela: D. G., classe 1969 e V. R., classe 1968; a Trinitapoli: F. A. classe 1962 e  M. D. classe 1967. Al momento del controllo i Carabinieri congiuntamente ai tecnici dell’Enel hanno accertato che complessivamente il consumo di energia elettrica sottratto era pari a 551.136 Kw per un danno economico pari a circa € 156.300,00. Gli arrestati dopo le formalità di rito sono stati tradotti presso le proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari.

    LESINA (FG). ESTORSIONI AL GESTORE DI UNA SALA GIOCHI. ARRESTATO NUOVAMENTE L’AUTORE.

    I Carabinieri di Lesina hanno tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa per il reato estorsione continuata dal Tribunale di Bari, il lesinese AMORUSO Ivan, classe 90, personaggio già noto alle forze dell’ordine. L’arresto è stato ordinato dal Tribunale di Bari dopo aver accolto il ricorso opposto dal P.M. della Procura della Repubblica di Lucera alla revoca della misura cautelare in carcere del giovane, arrestato lo scorso agosto su o.c.c. sulla base di indagini svolte dai Carabinieri a seguito di una denuncia per estorsione sporta da un commerciante locale. La vittima, titolare di una sala giochi del centro lacuale dell’Alto Tavoliere, era stata costretta a consegnare gratuitamente al giovane – che l’aveva minacciata di distruggerle il locale se non avesse assecondato le sue richieste – una tessera prepagata per giocare al videopoker, tessera che veniva costretta a ricaricare più volte –spaventata dalle sempre più pesanti minacce – per importi di alcune centinaia di euro. I militari dell’Arma avevano posto in essere una serie di attività d’indagine che permettevano di dare pieno riscontro a quanto riferito dalla vittima, evidenziando importanti ed incontrovertibili elementi di responsabilità a carico del pregiudicato. Sulla scorta di tali elementi il GIP del Tribunale di Lucera aveva emesso lo scorso luglio a carico di AMORUSO la misura cautelare in carcere, poi revocata in favore di misure meno afflittive, provvedimento impugnato con successo dal PM della Procura della Repubblica di Lucera che riusciva ad ottenere dalla Terza Sezione del Tribunale di Bari il ripristino della custodia cautelare in carcere.

    CHIEUTI (FG). ARRESTATO DAI CARABINIERI SU MANDATO DI ARRESTO EUROPEO.

    I Carabinieri della Stazione di Serracapriola hanno tratto in arresto in esecuzione di Mandato d’Arresto Europeo per il reato di rapina POLCE Nicola, classe ’85, originario di Chieuti (FG). L’uomo è stato colpito dal provvedimento di cattura internazionale su richiesta delle autorità austriache dopo aver commesso lo scorso marzo una rapina in un centro scommesse di Weiz, in Austria, ove, dopo aver minacciato e scaraventato al suolo una dipendente, provocandole un ematoma, aveva portato via 360 euro dalle casse. POLCE è stato rintracciato dai Carabinieri a Chieuti, suo paese d’origine e arrestato. Rischia una pena fino di 10 anni di carcere.

    DUE ARRESTI PER ORDINI DI CARCERAZIONE

    A San Severo, i Carabinieri della Compagnia hanno tratto in arresto il pregiudicato sanseverese CIPRIANI Salvatore, classe 76, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bari per un residuo di pena di otto mesi di reclusione a seguito di condanna per una tentata rapina commessa a San Severo nel dicembre 2009. A Lesina i Carabinieri della locale Stazione hanno sottoposto alla detenzione domiciliare per 15 giorni P.V.P., classe 66, destinatario di un ordine di esecuzione della pena della permanenza domiciliare per i reati di minacce, percosse, e ingiurie.

    TORRE MILETO: SANZIONI PER 3 PARCHEGGIATORI ABUSIVI.

    I Carabinieri della Stazione di San Nicandro Garganico hanno proceduto a sanzionare per l’attività abusiva di parcheggiatore tre giovani locali che vestiti di casacche fluorescenti e falsi cartellini, chiedevano indebitamente soldi per il posteggio dei veicoli ai turisti che in questi giorni affollano le spiagge della località balneare di “Torre Mileto”. Oltre alla elevazione della sanzione amministrativa prevista sono stati sequestrati soldi, casacche e bigliettini.

    CANDELA: SEQUESTRATI 600 KG DI RAME RUBATO

    I Carabinieri nel corso di un servizio di perlustrazione delle aree rurali nei pressi dello scalo ferroviario Candela-Rocchetta hanno rinvenuto 17 matasse di rame del peso di circa 600 kg e del valore complessivo di € 3.500,00. Il materiale era stato sottratto dalla linea elettrica dello scalo Rocchetta Sant’Antonio. Sono incorso le indagini da parte dei Carabinieri per identificare gli autori del furto.

    Ultimora

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...

    Cerignola, nuovo appuntamento informativo sul “Dopo di Noi”

    Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 17, presso l’auletta conferenze del Comune...

    Raccolta rifiuti, Bonito: «Inammissibile scaricare sui cittadini le questioni aziendali di Tekra»

    Le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle aree più distanti dal...

    “Fumo Zero: un respiro di salute” per il futuro di Cerignola

    Venerdì 19 aprile alle 10:00, nell'Aula Consiliare di Palazzo di Città a Cerignola, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...