More

    HomeEvidenza«Franco Reddavide non ha messo l'auto sul marciapiede!»

    «Franco Reddavide non ha messo l’auto sul marciapiede!»

    Pubblicato il

    Martedì 2 luglio, poco dopo le 13,00 viene scattata una foto in cui l’autovettura di Franco Reddavide, Assessore alla Sicurezza, giace sul marciapiede. La foto viene inviata Giovedì 4 luglio, ore 17,00, a questa redazione da una mail (ovviamente) fasulla. L’assessore ha infranto la legge. Questo potrebbe essere il titolo di una notizia incompleta, tale perché manchevole del contraddittorio, delle parole (di spiegazione) di Reddavide. Lanotiziaweb.it ha pertanto inteso chiedere spiegazioni all’assessore pidiellino, considerato che è tra i pochi a mettere la cintura di sicurezza alla guida.

    Assessore lei ha parcheggiato su un marciapiede, lo sa che è vietato? «Certo e mi fa piacere poter spiegare l’accaduto. Martedì in comune c’era riunione di Giunta. Laddove la mia auto era regolarmente parcheggiata (non sul marciapiede, ndr) stavano eseguendo lavori i tecnici dell’Enel. Riconoscendo la vettura, sono saliti al secondo piano e hanno chiesto di spostarla. Non potendomi allontanare ho dato le chiavi e ho chiesto la gentilezza di provvedere direttamente. Franco Reddavide non ha messo l’auto sul marciapiede. L’ha messa lì chi l’ha spostata». Quindi lei non ha commesso un’infrazione? «Io direttamente no. Ma considerato che quella è la mia auto è come se l’infrazione l’avessi commessa io». Si aspetta una multa? E’ disposto a pagarla? «Se mi venisse notificata la multa la pagherei di sicuro. Rispondo personalmente».

    Diversi sono però i retroscena di questa foto (Reddavide pare conosca il reporter ignoto, ndr) e del vociare all’interno del Comando dei Vigili e dei Corridoi di Palazzo di Città. Infatti pare che gli agenti di Polizia Municipale abbiano mal digerito la direttiva di Reddavide, che prevede l’uscita dagli uffici per dedicarsi agli incroci. I Vigili lamentano la mancanza di ‘strumentazione’ (le radio in dotazione ad esempio non sono ancora arrivate, ndr) per far fronte alle reali esigenze del paese e contestano l’impossibilità di gestire il traffico degli incroci affidato ad un solo vigile (e non più in coppia). Inoltre pare che la mossa dei Vigili in strada sia uno specchietto per l’opinione pubblica, poiché continua il transito/passaggio di personale di Polizia Municipale a personale amministrativo. Reddavide conferma che non corre buon sangue tra lui e gli agenti, però non si nasconde e commenta con una battuta. «Hanno dimenticato – rivolgendosi agli agenti – tutte le volte che li ho difesi agli occhi dell’opinione pubblica. Ora che sto chiedendo loro di presidiare gli incroci, anche per porre rimedio a certe esigenze del paese, provano a rendermi la vita difficile».

    19 COMMENTS

    1. Via Di Vittorio, salendo dal sottopasso del comune, con un traffico enorme, praticamente ci sono voluti cinque minuti di orologio per arrivare dal sottopasso all’incrocio del corso – circa 100 mt-. Dove i nostri vigili urbani stavano tranquillamente chiacchierando. Nel momento in cui mi sono permesso di invitare uno dei due vigili a far defluire più celermente il traffico visto che non scorreva, la risposta è stata che era la mia richiesta a rallentare il traffico, visto che mi ero fermato un attimo per chiederglielo. Dopo di ciò sono tornati tranquillamente a chiacchierare.. ed il traffico a continuare a passo d’uomo (con code allucinanti proveniente dall’origine di Via di Vittorio).E di questi casi ce ne sono tanti.
      Spiace dirlo perchè le generalizzazioni sono sempre ingiuste, ma altrove i vigili fanno i vigili. Qui a cerignola non è proprio così. tra l’altro è sotto gli occhi di tutti

      • Bisogna rivolgersi a loro sempre e solo con le telecamere accese …sono degli arroganti inetti e nullafacenti … stanno sempre al telefono o a chiacchierare o a fare un po’ di fuma fuma… ridicoli…

    2. ho piu’ volte chiarito che non sono di destra e non condivido minimamente l’operato di questa Amministrazione, ma credo che si stia cadendo nel grottesco e nel ridicolo, con tutti i problemi, di ordine pubblico, con la sempre meno osservanza dei minimi requisiti di paese vivibile, con l’inquinamento che ci uccide, con la incapacità amministrativa della Giunta, qualcuno se la prende con Franco Reddavide, Sicuramente è da vigliacchi prendersela con l’anello debole della catena, altri sono i responsabili a piu’ livelli del degrado della città, poi se metti la macchina sul marciapiede caro Franco, altri la mettono addirittura sul duomo. Forse Francuccio è la persona piu’ seria e che maggiormente si espone della Squadra di governo, altri sono in letargo agli occhi della opinione pubblica mentre sotto sotto. Intelligenti pauca. Enzo

    3. I vigili? A Cerignola passano il tempo a gironzolare in macchina o a chiacchierare, per non parlare poi delle vigilasse che non si è ancora capito quali siano le loro mansioni visto che sono tante inette in tutto. Sarebbe più giusto far lavorare chi ha voglia di rendere più vivibile il nostro paese. NB non sono interessato al posto di vigile perché mi occupò di tutt’ altro in maniera proficua e recandomi ogni giorno sul posto di lavoro.

    4. (terza ed ultima parte)

      Ed ancora. I vigili
      distaccati che ora svolgono mansioni amministrative ( pare che ai cinque si sia
      aggiunto uno appena assunto), il suo
      impegno, a mio avviso, dovrebbe essere
      quello di ricollocarli nella loro mansione originaria per cui sono stati assunti.

      Questo è un altro andazzo che va FERMATO per evitare discrasie e malumori all’interno del Corpo di Polizia Municipale.

      La saluto, fiducioso.

      6-7-2013

      Leave a message…

    5. (seconda di tre parti))

      Per quanto riguarda i miei colleghi vigili, capisco che
      passare dal sapore dolce a quello amaro la reazione è più che fisiologica. Essi dovrebbero essere orgogliosi di indossare
      quella divisa, ed essere, anche, consapevoli che non è più possibile continuare
      con questo andazzo. I cittadini non ne possono piu! Del
      resto, è stata una loro scelta spontanea
      quella di fare il vigile urbano.
      Attività più che dignitosa!

      Spero non sia vera la sua ipotesi……. attribuita ad una ritorsione.

    6. (prima di tre parti)

      Egregio Assessore Franco Reddavide, poiché sono certo che una
      scorsa ai commenti la farà, approfitto
      per rammentarLe che ha fatto una promessa. Cioè, quella
      di fare chiarezza sull’episodio cui ha visto coinvolto il Vigile
      Domenico Pistillo ed il Cittadino diversamente abile Toni Occhiello. Lei sa benissimo che una persona seria,
      dignitosa le promesse le onora. E’
      trascorso oltre un mese: E’ mai possibile che non si riesca a definire la
      questione?

      Spero di essere ascoltato. Aborro le cose lasciate a metà!

      In merito all’auto lasciata sul marciapiedi, sono certo
      della dinamica da Lei addotta. Conoscendola,
      è una manovra che mai si sarebbe sognato di fare!

    7. Possiamo solo lamentarci purtroppo, la vita è diventata veramente difficile, anzi l’abbiamo resa difficile. Persone che la mattina escono di casa e non sanno dove andare a lavorare perchè derubati dalla dignità, si gira per il paese esauriti, arrabbiati delusi, aggressivi, il nostro Governo ci sta massacrando in tutto.

      Il Vigile urbano, il poliziotto, il Carabiniere persone che sono riuscite bene o male a trovare un posto di lavoro, devono affrontare situazioni molto ma molto antipatiche, ricoprendo un ruolo abbastanza delicato, certo quando si sbaglia non rispettando il codice della strada sono costretti a fare multe, e in un periodo come questo spillare pure 10 centesimi dalle tasche a persone che già hanno il problema di come andare avanti è dura. Non è assolutamente una giustificazione, però suggerisco a chi svolge determinate mansioni di comportarsi più fraternamente con il prossimo, basterebbe avvolte un sorriso, anche un abbraccio al prossimo , non farebbe per niente male, anzi, creerebbe imabarazzo all’altra parte, lo so è difficile, ma bisogna provarci e investire moltissimo nei rapporti umani.
      Per quanto riguarda il ruolo di Amministratore, bè prima di votare una persona e sto parlando in generale, bisognerebbe guardare, informarsi del curriculum Vitae dello stesso, e poi al limite votarlo, invece da noi funziona diversamente.

      CHI VUOLE IL SUO MALE PIANGA SE STESSO.

    8. Condivido quanto scritto dal sig.Enzo, il sig.Reddavide e’uno dei pochi che ci mette la faccia sempre e comunque.
      Le foto andrebbero fatte a chi arriva alle dieci al lavoro,con il giornale sotto braccio e la faccia ”ciotta ciotta” di sonno…………

    9. Buongiorno a tutti.

      Visto che le tasse le paghiamo, E PUNTUALI, è giusto capire cosa si faccia con i NOSTRI soldi.

      Mi chiedevo dunque, in merito alla carenza di Agenti di Polizia Municipale ed al passaggio di alcuni negli uffici, ci costa più (sono soldi nostri!!) indire un concorso pubblico per assumere personale oppure riparare i semafori piantati negli incroci?
      Buon fine settimana a tutti!!!

    10. Scusate scopro una cosa nuova in questo articolo
      MA CI SONO I VIGILI URBANI A CERIGNOLA???????

    11. Per quanto riguarda l’inefficienza del Corpo dei Vigili Urbani,non tutti sanno che quando è stato fatto il concorso per i stagionali che poi molti di loro sono passati di ruolo,chi erano i componenti della commissione???con quale criterio venivano fatte le domande?Chi controllava il numero che usciva???..Adesso teniamoceli e alle prossime elezioni ricordatevelo”” BUONA DOMENICA!!!!

    12. Leave

      Non conosco la persona che si cela dietro lo pseudonimo “La
      verità”. Sicuramente mai fu tanto
      appropriato questo nome! E’ la verità
      ciò che e stata detta o scritta.

      Condivido parola per parola il contenuto del commento. Ne sono veramente colpito. Facciamone tesoro, tutti !.

      Complimenti al Sig. Anonimo” La verità”.

      6-7-2013

      a message…

    13. Mi spiace contraddire il signor Reddavide, ma le cose non sono andate come racconta.
      Dopo che un tecnico della ditta di appalto che lavora per l’Enel ha chiesto di spostare l’auto al sig. Reddavide, dove dovevano effettuare uno scavo, lo stesso rispondeva che massimo 10 minuti sarebbe andato via da lì.
      Questo non è successo, e dopo vari tentativi da parte dei lavoratori, ai Vigili che transitavano dal luogo, che chiedevano di far spostare l’auto che ingombrava, una persona di cui non conosco le generalità, ma sicuramente non un dipendente Enel e tantomeno della ditta appaltatrice, usciva dal Comune con le chiavi dell’auto, erano le 15 circa, e spostava l’auto, mettendola dove è stata fotografata.
      Non ho nulla contro il signor Reddavide, anzi mi sta pure simpatico, ma non coinvolga in fatti suoi privati altre persone che non centrano nulla.

    14. Interloquisco con il Sig. Ciro Caggiani:

      Sig. Caggiani, dopo aver letto il suo commento, ove sono stati citati dettagli ben precisi,
      deduco che la sua presenza sul posto era giustificata in quanto o dipendente ENEL, o dipendente della ditta
      appaltatrice . Diversamente non so darmi un’altra motivazione. E’ così o mi sbaglio? Ciò, glielo chiedo solo al fine di immaginare meglio il quadro della
      situazione.

      Ringrazio salutandoLa.

      7-7-2013

    15. Perché veramente pensate che Reddavide possa aver lui parcheggiato l’auto sul marciapiedi?
      Io invece credo a quanto, in disamina affermato dal malcapitato, in quanto se ciò che è stato documentalmente dimostrato non fosse la verità, sarebbe una gravissima ingenuità che non è da lui. Per i commenti in veste folcroristica e macchiettistica, sono da far cadere nell’oblio della pseudo-comicità e pseudo-satira. I mettiani si divertono con poco e se quel poco viene dagli stessi autoprodotto, si divertono ancora di più…..vedessi che risate nel loro portale quando attorno ad un tavolo si scompisciano, mancano solo un fiasco di vino qualche bicchiere e la ….passatella…. è compiuta. Divertentissimi….. solo che credo si divertano solo loro….!!!!!!

    16. Buongiorno a tutti,

      è inutile parlare o criticare l’operato dell’assessore: con il bene che posso volergli è troppo arroccato sulle sue posizioni, non capace di svolgere appieno una funzione ferma, decisa; invischiato in beghe di palazzo che lo allontanano dai seri problemi della nostra città. Ma forse neanche un assessore alla ” Rambo ” riuscirebbe a risolvere i nostri problemi…che ne sono veramente tanti. Anche se noti, pochi esempi: l’unico paese i cui semafori sono perennemente spenti, il cerignolano doc non conosce assolutamente la sua funzione e come interpetrare i tre colori…( ovviamente ci hanno marciato sopra a livello di gestione…); il controsenso, l’andare senza casco, il superare i limiti di velocità in paese fà parte della voglia di emergere sempre del suddetto doc; ad oggi anche la presenza delle bici inizia ad essere un tantino problematica…ragazzini che sfrecciano in mezzo alle auto, senza fanali, di sera, anche in strade trafficate a controsenso…migliora i riflessi ed accuisce i sensi del cerignolano doc…fintanto non ci scapperà qualche investito…o fin quando non capiranno che si può racimolare qualcosa da scontro bici auto…per ultimo il drive shift ed ” l’allenarsi ad una ruota ” con i Tmax nei pressi di Via Tamma…per non parlare delle auto e motorini che sfrecciano sul percorso podistico Tiro Assegno/Fares…migliora la capacità di scansare ostacoli…

      Insomma un paese delle meraviglie e posso dire che in virtù di pochi vigili, di poca polizia, di pochi carabinieri ( …piccolo inciso: macellai, contadini, belle signorine si lemantano che sono stati fermati ad orari mattutini o notturni dalle forze dell’ordine…alla ovvia domanda ma che ho fatto, ne passano tanti combinati peggio di me…la risposta…mi dia i documenti…!?! )

      Cosa voglio o spero: che i semafori, presidiati da telecamere funzionanti, inizino a lampeggiare, autogestiti da ragazzi seri e non dalla solita società…che vi siano controlli tranquilli, fatti da persone tranquille, non stressate per tanti motivi…senza casco, senza documenti, con mezzo truccato…una semplice confisca e nulla più…che no si rincorri il drive shift di turno o lo sgommatore di Tmax…si prende la targa si và a casa sua e si confisca il mezzo…la segnaletica stradale deve essere rifatta e rispettata…io non voglio le ” fosse ” cementificate ma avrei voluto quei soldi per rendere civile e vivibile le nostre strade…sinceramente è già molto che il cerignolano doc continui comunque ad avere un briciolo di decoro per le strade…

      La civiltà nasce dal rispetto delle regole, la civiltà nasce dalla certezza della pena…sempre e comunque…non avrei voluto un Rambo come assessore ma almeno una persona seria che si circondasse di persone serie e capaci…ma questa è un’altra storia…

    Comments are closed.

    Ultimora

    Nove titoli regionali a Bari per l’Asd Skating Cerignola

    Nel weekend del 13 e 14 aprile, presso il Palazzetto Capocasale di Bari, si...

    Cerignola, vandalizzata la fontana del Parco “Baden Powell”: marmi divelti e gettati in acqua

    Interi pezzi di marmo spaccati, divelti e gettati in acqua: è quanto accaduto nei...

    Dercole sull’amministrazione Bonito: «ennesimo episodio di parentopoli»

    «Ennesimo episodio di parentopoli dell’Amministrazione della legalità: assunto in Comune il cugino del vice...

    Campi assetati in tutta la regione, CIA Puglia: “La siccità sta ‘bruciando’ la nostra agricoltura”

    Dalla punta più a nord della regione al lembo di terra più a sud,...

    Tratto Foggia-Cerignola della statale 16, Conversano: «Si faccia manutenzione al più presto»

    Pubblichiamo di seguito e integralmente, una nota stampa del consigliere di maggioranza del Comune...

    Audace Cerignola, tris alla Virtus Francavilla che tiene vive le speranze playoff

    Riassapora il successo l’Audace Cerignola, con una prestazione autoritaria davanti al pubblico del “Monterisi”...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Nove titoli regionali a Bari per l’Asd Skating Cerignola

    Nel weekend del 13 e 14 aprile, presso il Palazzetto Capocasale di Bari, si...

    Cerignola, vandalizzata la fontana del Parco “Baden Powell”: marmi divelti e gettati in acqua

    Interi pezzi di marmo spaccati, divelti e gettati in acqua: è quanto accaduto nei...

    Dercole sull’amministrazione Bonito: «ennesimo episodio di parentopoli»

    «Ennesimo episodio di parentopoli dell’Amministrazione della legalità: assunto in Comune il cugino del vice...