More

    HomeEvidenzaGrandi ascolti per la prima serata di Sanremo | Le pagelle

    Grandi ascolti per la prima serata di Sanremo | Le pagelle

    Pubblicato il

    Oltre 14 milioni di spettatori pari al 47.61% di share per il festival di Fabio Fazio, occupato a placare anche chi ha inveito contro l’ospite Maurizio Crozza. Gli ascolti della prima serata del Festival «sono stati alti, sono andati oltre le più ottimistiche aspettative. Siamo felici e anche più tranquilli e rilassati per le serate a seguire». È il commento che Fabio Fazio ha fatto in conferenza stampa a proposito della risposta del pubblico televisivo ieri in occasione dell’avvio della 63ma edizione del Festival. Fazio ha poi detto che «la scommessa sulle canzoni era seria», ed ha quindi avuto parole di ringraziamento per la squadra Rai «per l’eccellente lavoro» (dichiarazioni tratte da La Stampa.it). Il conduttore ha poi commentato con una battuta le polemiche che hanno accompagnato l’esibizione di Maurizio Crozza: «Bastava aspettare per vedere che, ovviamente, chi fa spettacolo non è `contro´ – ha detto – c’era sicuramente qualche prevenzione, ma tutto si è risolto». Molto contenta si è detta anche Luciana Littizzetto. «Sono un po’ stanca – ha scherzato l’attrice – perché ho passato la notte con Toto Cutugno con l’armata rossa che ci guardava».

    Lutto al Festival Alessio Gatti, figlio 23enne di Franco Gatti, il baffuto cantante dei Ricchi e Poveri, è stato trovato morto. Secondo i primi accertamenti, il decesso sarebbe da ricondurre ad un’overdose di stupefacenti, presumibilmente di cocaina. Annullata la loro esibizione prevista stasera a Sanremo.

    Le Pagelle de lanotiziaweb.it

    MARCO MENGONI (7): Bella la voce, meno le scelte artistiche (arrangiamento e concept dei brani).

    RAPHAEL GUALAZZI (9): Due brani poco da Sanremo carichi di stile e talento. Il gusto di Fabrizio Bosso nel solo del primo brano vale il prezzo del biglietto.

    DANIELE SILVESTRI (7,5): Interessante in toto il primo brano. Ad abbassare la media il secondo, fotocopia sbiadita di alcuni successi precedenti.

    SIMONA MOLINARI & PETER CINCOTTI (8): Buono il swing, meno il groove. L’italo-americano contribuisce in maniera determinante.

    MARTA SUI TUBI (8): Brani elaborati e originali, a disagio su un palco inadeguato al genere.

    MARIA NAZIONALE (6): Poco nazionale, molto regionale. Forte l’influenza neomelodica.

    CHIARA GALLIAZZO (7): Alla ricerca di una identità sua. Spesso una buona voce e delle belle canzoni non bastano.

    1 COMMENT

    1. I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA.
      SANREMO?
      NON C’E’ MALE!!!
      ERA MEGLIO CON CELENTANO, MASSIMO RANIERI,CLAUDIO VILLA,DOMENICO MODUGNO, ALBANO, GIANNI MORANDI e tanti ma tanti altri.

    Comments are closed.