More

    HomeSportBasketLa Castellano Udas chiude il girone d'andata superando Terlizzi (87-74)

    La Castellano Udas chiude il girone d’andata superando Terlizzi (87-74)

    Pubblicato il

    Dopo le due battute d’arresto esterne di fine anno, riprende la marcia della Castellano Udas che batte sul parquet amico la temibile formazione della Barile Flowers Terlizzi, e, complice l’inaspettata battuta d’arresto della Techno Switch Ruvo sul campo della All & More Lecce, riaggancia il terzo posto in classifica. Al Pala Di Leo, come sempre gremito in ogni ordine di posto, sotto la guida di coach Catalano, i baresi schierano in apertura un quintetto con Di Lillo e Sancilio in prima battuta, e De Virgilio, Rinaldi e Sardano sotto plancia, schierati in box & one su Hugo Sierra. Bufo e Totaro rispondono con Susbielles e V. D’Arrissi davanti a Di Nanni, F. D’Arrissi e Sierra, schierati nella tradizionale zona 2-3. L’avvio è tutto per gli ospiti che giocano un basket molto lineare, con una buona circolazione di palla tesa a favorire la conclusione dalla media e lunga distanza. I biancazzurri appaiono un po’ sovraccarichi per gli intensi allenamenti della settimana, e devono inseguire costantemente gli avversari fino al settimo minuto, quando la panchina udassina decide di cambiare modulo, passando ad una inedita zona 1-2-2 più attenta e grintosa sul perimetro. La mossa risulta vincente ed i blu-arancio perdono il filo della gara. Sirena breve sul 25-20, e secondo quarto che si apre con la Castellano Udas decisa a chiudere velocemente la pratica. Susbielles si mette subito in evidenza per l’abilità difensiva sui lunghi avversari, e, con Sierra sempre micidiale dalla distanza, a fare la differenza è Vincenzo D’Arrissi, autore di una prestazione straordinaria, la migliore da quando veste i colori biancazzurri. Al riposo le squadre vanno negli spogliatoi con un inequivocabile 51-32.

    La ripresa si apre con gli udassini evidentemente decisi a gestire il cospicuo vantaggio, ma la scelta stavolta non risulterà fruttuosa, anche perchè gli ospiti proprio non ci stanno a recitare la parte dello ‘sparring partner’. Forti delle abilità realizzative di Sancilio e Sardano, la Barile Flowers approfitta di qualche distrazione di troppo che i padroni di casa si concedono in questa fase, e, stringendo al massimo la marcatura su Sierra (anche stasera top scorer con 36 punti a referto), inizia una buona rimonta che darà appieno i suoi frutti all’inizio dell’ultimo quarto di gara. Chiusa la terza frazione sul 65-51, è infatti all’inizio dell’ultimo quarto che gli ospiti danno il massimo per rientrare in gara e tentare il colpaccio. Bufo e Totaro non tardano oltre a chiamare time-out quando ormai gli avversari si sono fatti minacciosi, avendo ridotto lo svantaggio a soli cinque punti. La strigliata dei tecnici biancazzurri evidenzia immediatamente la sua efficacia. I cannibali udassini riprendono subito in mano le redini della gara e tornano a macinare bel gioco. Con la situazione falli nettamente sfavorevole, i baresi devono arrendersi sulla sirena di chiusura ad una Castellano Udas mostratasi comunque nettamente più forte degli avversari ed in grado di gestire la gara a proprio piacimento.

    TABELLINI:

    Parziali: 1° (25-20); 2° (26-12); 3° (14-19); 4° (22-23).

    REALIZZATORI:
    per la CASTELLANO Udas Cerignola: Sierra 36, V. D’Arrissi 23, F. D’Arrissi 11, Susbielles 9, Di Nanni 6, Rizzi 2.

    Per Barile Flowers Terlizzi: Sancilio 20, Sardano 15, Granieri 13, De Virgilio 11, Rinaldi 7, Lillo e Fracchiolla 4.

    FALLI: Out Susbielles al 37°.

    CLASSIFICA ALLA QUINDICESIMA GIORNATA

    Bk Ceglie, Andrea Pasca Nardò 26; Tecno Switch Ruvo, Castellano Udas Cerignola 22; Adria Bari, Valentino Castellaneta 20; Barile Terlizzi, Murgia Santeramo 16; Eagles Brindisi, Bk Fasano 14; Invicta Brindisi, New Basket Lecce 12; Athletic Castellana 10; Fbk Trani 6; Bari Bk College, Assi Brindisi 0.

    7 COMMENTS

    1. Caro Mimmo,a quanto pare anche tu dimentichi le cose.
      se non sbaglio nel secondo quarto , a difendere è entrato (debuttando ) un ragazzo di CERIGNOLA, che tu neanche hai menzionato nel tuo articolo , RIZZI DOMENICO,che a quanto pare è stato arruolato proprio perchè si difende poco nell’udas.
      Comunque siamo alle solite,gli stranieri sono fenomeni,i nostri si dimenticano……..bravo mimmo bravo

    2. Lucia ma come puoi paragonare un giocatore mediocre a giocatori come hugo o seba .e poi difende?ma lo hai visto? Fa numero e basta.sinceramente non si capisce perche lo hanno preso. forse paga per giocare

    3. caro hugo (già da come ti fai chiamare sei tutto un programma) mi sà che di basket tu devi essere molto esperto, sicuramente sei uno dei tanti che si è avvicinato alla pallacnestro solo adesso ,tanto per stare vicino a qualcuno per farsi notare,ti posso solo dire che lo hanno voluto fortemente a quel ragazzo che tu da xxxxxxx insulti ,ma non insulti solo lui,insulti tutto lo staff dell’udas,perchè se non serve a niente vuol dire che,sempre dalla tua xxxxxxxxxxxx,allenatore e tutto il resto nn capiscono un tubo…….il basket non è solo fare canestro caro Hugo …..comunque la mamma dell’xxxxxxxx è sempre incinta………HUGO

    4. Domenico è entrato la PRIMA VOLTA domenica, ne avrà di tempo per mettersi in mostra, per dimostrare quanto vale e per essere menzionato negli articoli. Abbiate pazienza, le critiche, quantomeno fatele costruttive. Ne guadagnerebbero tutti, Domenico compreso visto che è un ragazzo così forte e umile.
      Ah, nel caso vi fosse sfuggito (diciamo così e non diciamo che vi piace solo dar fiato alla bocca) nel “commento del tifoso” che l’udas pubblica ogni settimana sulle bacheche di mezzo mondo, Domenico è applaudito e menzionato quale gran giocatore.
      Mi viene da dire una cosa sola: la povertà della vostra mente nel voler a tutti i costi criticare sarà la distruzione delle cose belle del nostro paese.
      Tanti auguri a entrambi, uno peggio dell’altro.

    5. Cito testualmente dal commento del tifoso:
      “E anche stavolta è stato spettacolo vero!
      In verità di aspettative aggiunte per vedere questa partita ce n’erano, e grosse!
      La prima, la fondamentale, era assistere al debutto di Mimmo Rizzi, il gigante dalla stoppata facile, neo acquisto della corazzata udassina che non si è lasciata scappare l’occasione per rinforzare i suoi ranghi, in vista di un girone di ritorno per palati buoni.
      E non vi nascondo che, al piacere di vederlo con noi”!

      ….non aggiungo altro, vi commentate da soli!

    6. venite a tifare domenica che sarà un’altra bella partita ….. e lo Sport sano di Cerignola ha bisogno di meno polemiche e più coesione!
      p.s. Domenico Rizzi è un grande atleta di Cerignola, ci mette sempre il cuore quando gioca a prescindere dalla maglia che indossa , figuriamoci per una squadra di casa propria.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...