More

    HomeEvidenzaMoccia sospeso dall'UdC: scelta definitiva?

    Moccia sospeso dall’UdC: scelta definitiva?

    Pubblicato il

    E’ affidata ad un comunicato stampa la notizia della sospensione del Consigliere Comunale Marcello Moccia dall’Udc. La decisione, come si legge nella nota, è stata presa direttamente dal segretario provinciale Angelo Cera, a causa, pare, di un mancato ‘appoggio’ per l’Udc alla Camera alle scorse elezioni, ‘appoggio’ che sarebbe andato a Scelta Civica.

    «Il segretario Provinciale UDC On.le Angelo Cera – si legge nel comunicato -, dopo un approfondita analisi del voto, ha ufficialmente comunicato al sindaco di Cerignola dott. Antonio Giannatempo e al commissario Cittadino Mariella Cioffi, la sospensione con effetto immediato del consigliere Marcello Moccia per non aver seguito la linea politica del partito dell’Unione di Centro. Il commissario Cittadino Mariella Cioffi che da circa 2 anni ha già aggregato intorno alla sua figura un numero notevole di simpatizzanti ed attivisti di giovani e donne dichiara: “è il momento di voltare pagina dando un segnale forte di cambiamento partendo dalla nostra città che ha molto bisogno di più attenzioni anche a costo di sacrifici personali e familiari. Con le famiglie e soprattutto i giovani cercheremo di costruire insieme una forza politica e sociale capace di operare per il bene di tutti”».

    Interessante l’uso della parola ‘sospensione’ e non ‘espulsione’. Infatti Cera sa benissimo che mancando la presenza in Consiglio Comunale verrebbe sicuramente meno l’assessore. E per un partito che ha preso un bel pacchetto di voti nel 2010, ritrovarsi senza rappresentanti sia in consiglio che in giunta non è certo bello, soprattutto in vista delle prossime competizioni elettorali. La cosa quindi non pare assolutamente definitiva e potrebbe mutare, come sempre accade in politica.