More

    HomeNotizieAttualità"Scrivo per..." la sporcizia del circuito utilizzato dai podisti

    “Scrivo per…” la sporcizia del circuito utilizzato dai podisti

    Pubblicato il

    Per la nostra rubrica “Scrivo per…”, riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta firmata dal presidente dell’Associazione podistica “Santo Stefano”, Luigi Mansi. Nella missiva si evidenziano le condizioni di sporcizia dell’ormai noto “circuito di San Marco”, quel tratto di circa 7km fruito dai podisti e da chi in genere vuole fare attività sportiva all’aria aperta. Sottolineando anche la mancanza di una vera pista ciclabile e della pericolosità di certi tratti del percorso podistico, il presidente Mansi sollecita chi di dovere ad intervenire, per rendere più decorosa quella zona utilizzata da molte persone. Di seguito il testo integrale.

    Sono Luigi Mansi Presidente dell’ASD Podistica S. STEFANO, ormai da 17 anni sul territorio, tra le prime 22 società di podismo in Puglia su circa 190. Stiamo ormai stabilmente per gli allenamenti, su tutte le vie di Cerignola, e strade di campagna, ma soprattutto al circuito che gira intorno al bowling, istituto d’arte, centro calcetto Fares, ITIS, questo percorso lungo circa 7km, ormai chiuso all’accesso della sp 931. Abbiamo atteso per molto tempo che si avverasse in questa città la famigerata “pista ciclabile”, poi il “bike sharing”, ma tutto è finito, non a tarallucci e vino, ma ad uno schifo.
    a) pista ciclabile? dove? tra le cozze, cavoli, giornali, bombole di gas, mandarini ecc.
    b) bike sharing? e mi riferisco al tratto che fiancheggia il bowling, di circa 400 metri: pannolini, fazzolettini, cartoni di pizze, bottiglie di birre, panchine divelte, ostacoli di ferro tagliati per agevolare il passaggio di macchine, e cmq pure pericolosi!!!
    Rotti i faretti e sfilati i fili di rame, gli appositi appoggia-bici tagliati e venduti a ferri vecchi, insomma 4° mondo!!!! Buio più buio non si può!! Per non dire che ormai il piazzale dell’ITIS, quello in fondo dove si parcheggia per gli allenamenti e si fa stretching ormai abbandonato, e per terra di tutto!! UNA DISCARICA!!!! Credo che una macchina del Comune, per una pulizia…mensile non “Sia” molto onerosa. Cosa voglio dire è facile intuire, a chi mi rivolgo? a tutti, proprio a TUTTI!!! Ognuno faccia il suo, un po’ di impegno per far migliorare la nostra città e stare bene, non costa niente!!!!
    Gino Mansi

    36 COMMENTS

    1. ecco bravo gino , alla fine hai aggiustato il tiro, ossia chiedere ai cittadini di questa Nostra Bella CERIGNOLA di mantenerla PULITA con uno sforzo minimo L’EDUCAZIONE “LA CITTA’ E’ NOSTRA”
      FORZA CERIGNOLA FORZA PODISTICA SANTO STEFANO

    2. VIAAA la monnezza che ci hanno ridotte-i a MONNEZZA-URGENZA= inCENERItori= TUNMORI-DOLORI-MORTI..

      BUONA SALUTE CERIGNOLA …che FUmMO

    3. Si sono venduti una strada ed un marciapiede per pista ciclabile!
      si sono venduti il bike-sharing agli occhi dei cittadini, come la velo-stazione che poi è diventata la copertura per Gaetano dei torcinelli!
      Noi,cittadini addormentati e disattenti, subiamo tutto questo e in più l’immondizia !
      Quando ci sveglieremo,quando saremo più esigenti con noi stessi e con gli amministratori, questa città cambierà!
      Altrimenti resteremo sempre…da terzo mondo!

    4. Resta il fatto che la nuova generazione, i vari giovani che bivaccano nelle loro auto la sera, fà letteralmente schifo.

      Davanti al Righi ci sono i bidoni dell’immondizia ma nessuno li usa.
      Al massimo riescono ad aprire lo sportello dell’auto per lasciare a terra tutto quello che hanno usato e sfruttato. Bottiglie, carta, fazzolettini, contenitori di pizza, patatine e alla fine magari anche un bel preservativo pieno.

      A Cerignola ormai rimarranno solo le bestie, la maggior parte dei giovani appena si diploma è costretta ad emigrare per studiare e per trovare lavoro.
      Non riusciremo mai a far capire ai nostri concittadini il vero valore della nostra terra.

    5. Scrivi per…………………..

      Scrivi per……………….

      Scrivi per……………….

      E I FATTI???????????

      me la dèc.

      Cerignola è destinata a morire e basta.

      Dopotutto ce lo meritiamo no??

    6. SIAMO UN POPOLO DI xxxxxxx CONTENTI.

      VA BENE TUTTO E PER TUTTI.

      SIAMO DEI xxxxxxxxxxx E PER NIENTE PERSONE D’ONORE.

    7. …e pensare che in quelle macchine ci sono anche delle ragazze…che nn consigliano niente agli sporcaccioni che buttano fuori di tutto…..è crisi sociale vera..altro che!

    8. Anche comunicando questi disagi, e un modo per dire non cisto,
      girando per altre citta’ si vedono parchi,e piste ciclabili, dove le persone e le famiglie fanno sport o passeggiate in totale sicurezza, senza avere il timore di essere investiti,o scalciati da cavalli,
      o rincorsi da cani randagi , tutto questo e concatenato al malessere di questa citta’.Lo sport
      e una forma di civilta ,e la nostra Cerignola e’ lontana .
      I nostri amministratori si guardassero intorno, non e’ una questione economica rispettare e fare rispettare le regole.

    9. ma non credete ke quei pochi onesti non si meritino qualcosa di buono, ci rimettono anke loro nelle skifezza culturale di questa cerignola d’oggi!!!!!!!! Si stava meglio quando si stava peggio!!!!!!!

    10. Mettere in evidenza tutto questo è positivo ma il menefreghismo e tanto perché il concetto di civiltà non esiste la cultura e passiva,i controlli ancora di più.Quando tutto questo cambierà?Adeguiamoci agli altri partiamo con la differenziata,collaboriamo tutti il nostro paese non è di meno agli altri,non ci limitiamo solo alle polemiche.

    11. Condivido in pieno tutto quello che ha scritto il sig. Mansi. Infatti, percorrendo x 4 volte la settimana il circuito in questione, si nota il degrado che c’è ai bordi della strada, e non solo, l’asfalto è deteriorato, il rischio di essere investito da macchine è notevole…….insomma i problemi sono molteplici. Sig. Mansi forse è opportuno, far sentire di più la nostra voce coinvolgendo di più le persone, alcuni partiti politici oppure movimenti civici, in modo da sensibilizzare queste persone per una giusta causa……..sport e benessere sono essenziali in una società come la nostra. Mi giova ricordare che, diversi sono i benefici della corsa sull’organismo. Tra questi sicuramente: la prevenzione e la cura delle malattie cardiovascolari e della trombosi, la corsa aiuta nella prevenzione e nella cura di diabete e ipercolesterolemia, migliora il trofismo osseo, contribuisce a ridurre il rischio di osteoporosi e migliora l’efficienza muscolare. Tra i benefici della corsa sull’organismo, anche una maggiore riduzione del colesterolo LDL (la corsa riduce l’indice di rischio, cioè il rapporto tra colesterolo totale e colesterolo buono HDL……..ma anche stare all’aria aperta è qualcosa di straordinario.
      Viva la corsa…….. continuate/mo così sig. Mansi……… pur non essendo un iscritto alla vostra associazione, mi sento molto vicino a voi.
      Saluti e ad maiora

    12. E’ una situazione veramente vergognosa, non ho parole.
      Domenica mattina mi sono recato presso il circuito e ho notato tutto lo schifo denunciato nella missiva del sig. Luigi Mansi.
      Volete scommettere che nulla verrà fatto?
      Personalmente, ho smesso di credere nell’amministrazione da tempo e ritengo che i nostri commenti non serviranno a nulla.
      Peccato, quel circuito poteva, forse, essere motivo di vanto e simbolo di rinascita e per la nostra citta, considerato che ormai siamo veramente in molti a fruire del circuito trash.
      In bocca al lupo a tutti i podisti e occhio ai condom.

    13. x leon

      hai ragione…….ma perchè a Cerignola abbiamo un’amministrazione???….sono solo impegnati per l’approvazione del PRG, ed accontentare i palazzinari…….tanto il tempo della resa dei conti “politica” si avvicina sempre più. Devono sparire, soprattutto, i consiglieri che in teoria sembravano giovani, ma in pratica rappresentano il trapassato remoto della politica……..in poche parole sono già da rottamare!!!!

    14. infatti la sensazione è che quando si porta un problema qui, come ha fatto il signor Mansi, concordiamo con un sacco di proteste, ma tutto poi rimane così com’è. Sembra che le problematiche di Cerignola le commentiamo solo noi e nessuno delle autorità prende un minimo provvedimento. Io ci vado a correre lì, mia moglie pure con le sue amiche, so bene che i problemi fatti notare da Mansi ci sono eccome, anzi aggiungo altri particolari, non ha sottolineato il vai e vieni di imbecilli che si fanno la passeggiatina in auto, i famosi “ricottari”, che vanno a farsi la capatina per veder correre femmine in tuta. Considerando che uno che corre lì, ha bisogno di aria pura nello sforzo e non certo dello smog delle auto o delle moto di questi idioti.
      Tanto dopo i nostri commenti non cambierà nulla, ne sono sicuro.

    15. Il circuito(se così si può chiamare) è l’unico posto”rubato”dai cerignolani per fare un pò di attività fisica all’aperto dal momento che questa amministrazione per la salute dei propri cittadini con i fatti non ha fatto un bel nulla negli ultimi anni,e questa non vuole essere la solita critica nei confronti di chi non fa nulla per il popolo ,bensì l’occasione per ribellarci al fine di ottenere qualcosa di costruttivo e vivibile in questa città alla deriva.Pertanto propongo se possibile,interdire il passaggio delle macchine il sabato e la domenica almeno dalle ore 8 alle 12 (ma c’è un benzinaio? ma si può concedere la licenza in un area agricola per giunta destinata ad altre vocazioni?ma questo è un altro problema),ripristinare quella piccola linea ciclabile a ridosso del Bowling(rastrelliere divelte,qualcuno inoltre per fare passare la macchina ha sradicato i pali che impedivano il passaggio,multare le coppiette che si appartano la sera con la macchina in quell’area ciclabile,PULIRE tutti insieme in accordo con l?Asia tutto quel marciume che vi è ai lati dei 7 KM.Creare un posto dove potere fare attività fisica senza rischiare la vita o perlomeno comprometterla…sarà difficile ma credo non impossibile..Come si può portare il proprio figlio a correre o in bicicletta,con il rischio che qualche incosciente sfrecciando a gran velocità con moto o macchina non ti investa??Basta poco senza spendere tanto,dobbiamo aspettare le prossime elezioni per ottenere qualcosa che ci spetta??Lo sport fa bene alla salute e allo spirito..Signor Sindaco venga una domenica a rendersi conto come siamo messi male! GRAZIE

    16. Mi spiegate cosa c’entra il sindaco ,qui parliamo dell’inciviltã delle persone non diamo sempre colpa all’amministrazione il problema siamo noi,noi paghiamo i rifiuti forse è la Sia che scappa.

    17. …..non conosco personalmente il Sig. Mansi, ma ritengo che sia dalla parte della gente per bene di questa città……. tra l’altro lo sport ha un ruolo universale……..civile…… e mi pare che che la lettera sia molto puntuale in questo senso.

    18. ma infatti, che centra “da che parte sta”? dobbiamo sempre voltare in caciara politica ogni argomento?
      qui si parla innanzitutto dell’inciviltà della gente.
      il piazzale dove si fa stretching e si parcheggiano le auto, per fare footing nel circuito, è sempre pieno di cartoni di pizza da asporto, bottiglie di birra consumate, fazzolettini e preservativi usati..

    19. Un suggerimento: Perchè non obbligare l’Amministrazione Comunale ad installare delle videocamere che funzionino realmente 24/24 – 7 giorni alla settimana; 12 mesi all’anno per riprendere chi sfascia e/o sporca (al limite anche delle webcam da parte di privati che poi porteranno i filmati a chi di dovere). Poi prendere i vandali e obbligarli a ripulire o a riparare a spese loro quanto da loro danneggiato? Inoltre organizzare solo per un certo periodo di tempo delle ronde notturne per difendere il Bene Comune. Chi non è d’accordo con questi provvedimenti vuol dire che – o sono loro stessi dei vandali – oppure sono complici dei vandali

    20. Per POWER RANGER..Il Signor Sindaco (e nel caso sopra L’assessore alla sicurezza del quale non faccio commento sul suo operato,ammesso che vi sia il suo operato) è responsabile dell’inciviltà dei suoi cittadini e la sua responsabilità aumenta quando non fa nulla per reprimerla e sanzionarla adeguatamente…altrimenti a cosa serve la sua carica ..solo a mettere firme???Deve prendere di petto la situazione e qualora non sia possibile creare un’area alternativa a questa per realizzare una pista ciclabile degna di essere chiamata tale,con tutti i paramatri di sicurezza adeguati,deve fare in modo che il circuito San Marco sia fruibile dai suoi concittadini senza rischiare la salute ed altro…Mi sembra il minimo e l’occasione per uno scatto di orgoglio per fare vedere che ci tiene al bene dei cerignolani che hanno 2 sfortune,la prima di vivere in una città che offre servizi inadeguati alla propria comunità,la 2° è di avere politici locali incompetenti e inadeguati alle cariche che ricoprono,il cui risultato della propria azione amministrativa è sotto gli occhi di tutti e questo,loro malgrado,non lo possono certo mascherare anche se fanno di tutto per occultarlo durante i Consigli oramai monotematici!! Ricordiamocelo alle prossime elezioni,se quello che hanno fatto è degno per ri-votarli.
      Ci vuole dignità nella vita e voglia di fare..quello che molti di loro non hanno,purtroppo. e chi ne paga le conseguenze,siamo sempre e solo NOI! GRAZIE

      • Condivido pienamente.
        Il sindaco e la giunta hanno il DOVERE di agire nei confronti delle inefficienze e storture anche contro gli stessi cittadini che evidentemente necessitano di sanzione per correggere la propria mancanza di civiltà.

    21. Mi riferisco a Gianluca almeno Gaetano e molto più pulito degli altri, cosa che voi non fate.

    22. Condivido l’iniziativa presa dal Sig Mansi ma il problema dell’inciviltã è un po’ ovunque vedi Viale di levante ritornata peggio di prima ridotti i cassonetti il resto sui marciapiedi.Tempo perso solo commenti tanto questo problema e indifferente a tutti ,in questi quartieri loro non ci vivono.Viva Cerignola.

    23. Specificate il nome e cognome di Mansi, qualcuon può interpretare male, in quanto c’è un Manzi che non dà nè di carne e nè di pesce.

    24. Anche io da alcuni mesi ho intrapreso l’attività podistica scoprendo un mondo nuovo dopo anni di palestra.Non vi è paragone tra la palestra e l’attività all’aria aperta. Camminare e/o correre guardando la campagna con il mutare dei colori nelle varie stagioni è uno spettacolo che non ha eguali! Si assiste alla raccolta, alla semina, al lavoro dei campi.
      Mi chiedo,dunque,perché l’inciviltà e l’incuria devono intralciare o meglio dire limitare la libertà di chi vuole fare attività fisica all’aperto.
      Non attribuiamo colpe solo ed esclusivamente alle autorità di qualunque colore politico siano.
      La verità è che c’è in giro troppa gente che dopo aver usufruito di uno spazio “pubblico”,cioè di tutti,non ha cura di riportare la situazione allo status quo ovvero come l’ha trovato.
      E’ chiaro che oggi c’è una situazione di degrado ma non ci è stato consegnato così!! e se al posto dei pali di metallo usassimo la pietra di romana memoria( dopo averla ben piantata nel terreno)?
      Voglio vedere che vanno a vendere!
      Magari possiamo decidere di dedicare una giornata alla pulizia della strada,tutti insieme gli habituè e l’associazione lega ambiente di Cerignola?
      Che ne dite?

    25. Vedo con molto piacere commenti costruttivi sull’argomento, ma soprattutto, per lo sport che esercitiamo, anche pareri medici e questo è un ulteriore passo in avanti nell’evoluzione della nostra vita personale e dell’intero popolo che divertendosi incontra i benefici che cita sopra “il podista x passione”.
      A “farfallina” dico solo che non è importante il mio colore politico, l’importante è non avere pregiudizi politici, e che nello sport, tutti siano messi nella condizione ottimale da qualsiasi Amministrazione.
      Non ho menzionato volutamente il caos che si incontra sul circuito, per evitare, come nel passato è successo nei miei confronti, di ritorsioni e minacce ricevute per qualche provvedimento preso dall’allora Sindaco Valentino.
      DOPO AVER LETTO TANTISSIMI COMMENTI, NON SOLO SU “LANOTIZIAWEB”, VI FACCIO UNA PROPOSTA, VOGLIAMO INCONTRARCI PER FARE INIZIATIVE CONDIVISE E MAGARI METTERE SU’ UNA RACCOLTA DI FIRME, UN MOVIMENTO, CHE VADA IN QUESTA DIREZIONE, OPPURE UNA PAGINA SU FB???
      Ciao

    26. Perchè tutti i concittadini che praticano questo sport ma anche chi non lo pratica,una domenica di nostra iniziativa non la dedichiamo a ripulire il percorso?Qualcuno potrebbe mettere a disposizione qualche furgone ,poi basta armarsi di buste guanti e pazienza.
      Questo si, sarebbe agire in barba a tutto il ”sistema ”che non funziona.
      Io sono a disposizione e voi?

      saluti

    27. SCUSATE RITIRO LA PROPOSTA !NON AVEVO LETTO DELLA PRESENZA DI PRESERVATIVI E FAZZOLETTINI.

    28. Corro “per diletto” ormai da qualche anno e anche se non faccio parte dell’associazione del sig. Mansi, incrocio spesso lui e i suoi iscritti sul quel circuito, spazio “rubato” da chi come me, non si arrende e si ostina a trovare i suoi spazi per praticare sport all’aria aperta, in un paesane (chiamare Cerignola “città” è dargli troppa importanza) che da sempre ha cercato di espellere come un corpo estraneo chi non si uniforma alle sue pessime abitudini. Quando anni fa ho cominciato a correre per le varie stradine di campagna, mi sono dovuto sentire i commenti ironici dei contadini al lavoro, poi sono venuti quelli degli idioti in motorino o in macchina (quando non cercavano di farti spaventare passandoti a tutta birra “al pelo”), gli sguardi infastiditi delle coppie in auto che passavano in cerca d’intimità e che vedevano la loro alcova ancora popolata di corridori (diamine, ma andate ad imboscarvi almeno dopo il tramonto!), ecc., insomma, c’è voluta tanta pazienza.

      Ora, con questo circuito, finalmente, la situazione sembrava maturata e serena, ma è arrivata l’apertura della stazione di servizio a complicare la sicurezza di chi corre. Pazienza, dico io, la strada è di tutti… se ognuno segue il codice della strada (sia pedoni che automobilisti), i rischi si minimizzano… ma io vedo auto sfrecciare ad 80 km/h, su una stradina di campagna sempre affollata di pedoni e ciclisti, e solo per andare a far benzina! Quindi, dopo anni mi chiedo: ma l’idiozia sarà mica genetica?

      Correndo su quel circuito ho visto di tutto, indumenti vecchi, cartoni di pizza, fazzoletti e preservati usati, giornali vecchi, contenitori vuoti di fertilizzanti, pezzi di macchine agricole e tante, tante buste di plastica. Qualcuno ce le avrà pur buttate…?! Qui ho letto molte opinioni, ognuno pronto a puntare il dito sugli “altri” che sporcano, vandalizzano… ma proprio tu che mi stai leggendo in questo momento, puoi affermare, in tutta onestà, di esserti comportato sempre in maniera civile? Ognuno è convinto che a sporcare sia sempre qualcun’altro, che l’incivile sia uno sconosciuto che si aggira di notte, ma girando per Cerignola vedo che ognuno dà spessissimo il suo (solo apparentemente) piccolo contributo al peggioramento della situazione: lo scontrino buttato a terra con noncuranza, il mozzicone di sigaretta, la gomma da masticare, l’auto parcheggiata in doppia fila o davanti ad uno scivolo, il motorino sul marciapiede, la precedenza non data, la fila all’ufficio saltata.

      Allora vi dico: ciascuno faccia il suo compito, lo insegni ai suoi figli, lo ricordi ai suoi amici. Sempre. Non “qualche volta”, neppure “spesso” è sufficiente, solo “sempre” può portarci, poco per volta, fuori dal medioevo in cui siamo da decenni.

      Altrimenti ognuno resti in silenzio a subire la Cerignola che ha contribuito a costruire.

    29. E’ la prima volta che commento una notizia, ma è anche una delle pochissime volte che leggo commenti che convergono su una realta ossia sulla inciviltà che regna sovrana.Oltretutto insegnando all’ITIS chi meglio di me e della mia collega Irma può testimoniare l’immondia abbandonata quotidianamente.
      Ma la proposta di un movimento civico forse non sarebbe male posso affermare con sicurezza che anche i nostri allievi sarebbere ben felici di partecipare ad iniziative di RIpuliamo il Mondo.
      Coraggio … riconquistiamoci il mondo e sopratutto facciamo riconquistare il mondo ai nostri figli.

    30. Sono d’accordo formiamo un comitato ripuliamo la ns città .Oggi mi è arrivata notizia che Trinitapoli e un anno che è partita la differenziata e va tutto bene,anche Margherita di Savoia parte con la differenziata ma perché Cerignola un paese grande quasi il doppio NO?Tutto questo é deprimevole.Ci sono delle videocamere per il corso visto che i soldi l’amministrazione li spende a vuoto installasse le videocamere in tutto il paese almeno è un buon investimento così le multe sono meritate a che infrange le regole.

    31. Rosario Padovano
      concordo al 100% con ciò che sostieni.
      ma ti racconto una cosa, tempo fa mi trovavo nella stazione ferroviaria di Losanna, in Svizzera. notai una cosa che mi lasciò di stucco, i fumatori non gettavano la cenere per terra, (cenere non mozziconi)parlo dei marciapiedi, (non dell’interno dei treni). Quella stazione sembrava la sala di casa mia.
      Quando però incontri uno Svizzero che esce dal suo Paese, diventa il più sporcaccione che esiste, getta qualsiasi cosa per terra, senza rispetti di regole. E no ho incontrati molti in vacanza, sia al mare che sulle piste sciistiche.
      Ciò mi fa pensare che in parte dipende dall’educazione della persona, ma molto anche dalla rigidità, e dalla severità dei controlli.
      ti saluto, buona serata

    32. Per Ciro Gaggiani sostieni pure tu,ci vuole la rigidità e controlli allora vogliamo incitare questo tutti insieme?

    33. power ranger è più facile far crescere vegetazione nel deserto del Sahara, che organizzare qualcuno che faccia rispettare ordine e pulizia in Cerignola

    Comments are closed.

    Ultimora

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...