More

    HomeEvidenzaSerie D: l'Udas sfiora l'impresa, l'Asem Bari passa solo al tie break

    Serie D: l’Udas sfiora l’impresa, l’Asem Bari passa solo al tie break

    Pubblicato il

    Una partita attesissima. Una gara di quelle che si vorrebbero vedere ogni domenica sui propri campi. La sfida andata in scena domenica 6 gennaio al Palabasket Nando Dileo di Cerignola è stato un vero e proprio spot per la pallavolo: da una parte la squadra ospite della Medical Tools Asem Bari, vice capo classifica del campionato e dall’altra i leoni dell’Udas Cerignola, padroni di casa. Primo set La squadra ospite guidata da Mr Ricci scende in campo con Chiffi al palleggio e Ciavarella opposto, centrali Terzi e Dionisio, laterali Stragapede ed il capitano Rossini, Romita libero. La formazione di casa di Mr Ferraro rispondono con capitan Valerio in regia, Guerrieri opposto, Ruggiero e Poli laterali, Lanzone e Monaco centrali, Scassano libero. Sin dai primi scambi, il Bari sembra più squadra, ma l’Udas non ci sta e con Poli e Ruggiero in grande spolvero cerca di tenere il passo. Sul 17-14 Mr Ricci chiama il time out, ma serve a poco visto che prima Guerrieri e poi Monaco costruiscono un muro insormontabile per gli ospiti che comporta un netto 24-18! Valerio sbaglia la terza battuta personale del match e permette all’Asem di rientrare in partita, prima che Poli, metta a terra il set ball e porti a casa il set per l’Udas: 25-20. Secondo set Cambio di campo e non solo…cambia anche la musica: 7-10. Poi è una sfida a viso aperto, ottimo il tasso tecnico in campo da ambo le parti con azioni lunghe e difese spettacolari. Sul 14-18 Poli fa spazio a Favino ed è 15-18. In una delle tante azioni è però Domenico Guerrieri ad avere la peggio (la Croce Rossa Italiana interviene e trasporta il giovane schiacciatore udassino presso il locale nosocomio che riscontra una frattura alla spalla destra). In campo entra Raddato per l’infortunato Guerrieri, ma l’Udas è scossa dall’accaduto e Bari vede la luce: 19-25.

    Terzo set La squadra ospite ha preso fiducia e confidenza col campo di gara, mostra più tenacia sin da subito e cerca l’allungo già dai primi scambi: 4-7; Mr Ferraro chiamo subito il “tempo” e arriva la reazione udassina con il sorpasso (9-7) a cura di Ciro Ruggiero che mura “face to face” Ciavarella. Mr Ricci corre ai ripari, chiama time out sperando nella ripresa dei suoi, ma l’Udas ha un gran cuore e continua a giocare come sa. Spettacolo Udas, capitan Valerio sembra Tornatore e nessuno dei suoi “attori” è una comparsa, anzi: 16-10 il massimo vantaggio. Poli sembra un lancia razzi al servizio e Bari che sembra affondare sotto i colpi degli udassini: i leoni sono tornati e pian piano azzannano gli avversari portando a casa il risultato 25-18! Quarto set Il Bari parte in quarta: 0-3! Poli, uno dei migliori in campo, prima inaugura il tabellone bianco-azzurro e poi sbaglia la battuta. Monaco è “in palla”, prima fa male con i suoi astuti attacchi e poi difende coi denti: 4 pari. Gli ospiti non ci stanno (sono sempre i secondi in classifica) e mettono in atto il massimo sforzo. Poli lascia il posto a Favino, che prima fa cose ottime in attacco e poi sbaglia il servizio: 9-14. Sull’11-17, è Ruggiero a infortunarsi, meno gravemente però del compagno di squadra Guerrieri, che però limita comunque il proseguo della gara per lo schiacciatore foggiano d’origine. Bari ha più testa e vince agevolmente il set 17-25.

    Quinto set. L’aria è tesissima, la partita è davvero bella grazie a tutti i giocatori in campo e in panchina. Si ritorna sul parquet dopo quasi due ore di gioco. Il Bari parte alla grande, portandosi subito 0 a 4, poi Lanzone mette in campo tutto il suo migliore repertorio: 6 pari. I leoni udassini ci sono ancora ed al cambio campo sono addirittura avanti (8-7). Poli è davvero in una delle sue migliori serate cerignolane e sembra mettere al tappeto gli ospiti portando l’Udas sull’11-7, la squadra di casa c’è, Poli continua nel martellare i baresi fino al 13-9. Mr Ricci si trasforma in stregone, e vogliamo credere che anche San Nicola sia sceso in campo con la squadra della “sua” città, dopo il time out c’è la veemente reazione dei vice leader del campionato: 13-12, poi capitan Rossini tiene ancora a galla i suoi dopo il punto del sempre presente Lanzone: 14-13. L’Udas riceve, ancora una volta ottimamente (la ricezione è stata la fase di gioco in assoluto più soddisfacente della serata), Valerio finta l’alzata in posto 4 e serve indietro per l’opposto in prima linea Raddato, che con l’uno contro uno, s’inventa un pallonetto talmente corto da non sfiorare nemmeno la rete. Nello sgomento generale, Bari pareggia. Negli ultimi scambi l’Udas ripiomba nella paura di sbagliare ed è ancora lo schiacciatore cerignolano a regalare i punti vittoria agli ospiti che portano a casa un’insperata vittoria, meritata sicuramente per la tenacia dimostrata, che per lunghi tratti hanno sofferto la bella pallavolo dell’Udas Cerignola.

    Al termine della gara, al di là delle smorfie di rammarico per la sconfitta, si è atteso il responso ortopedico di Guerrieri, che purtroppo dovrà rimanere fuori dal campo di gioco per un po’: frattura composta della spalla. A lui tutta la vicinanza della Dirigenza Udas, dei tifosi e degli appassionati cerignolani di pallavolo per una pronta guarigione. Nel prossimo impegno, l’Udas andrà in campo di quel di Castellana, contro la giovanissima formazione di casa, fanalino di coda del girone. Una partita che non riserva grandi preoccupazioni, ma che visti i recenti infortuni deve essere preparata con il dovuto rispetto per una formazione, quella padrona di casa che come scuola pallavolistica non è seconda a nessuno.

    CLASSIFICA ALL’UNDICESIMA GIORNATA

    Atletico Pallavolo Noicattaro 25; Medical Tools Asem Bari 23; Prg Volley Perotti Bitonto 20; Grafiche Gadaleta Bari 16; Udas Cerignola 15; Villa Menelao Turi 12; Casalvolley Trinitapoli 11; Volley Club Manfredonia 10; Materdominivolley.it Castellana Grotte 0.

    8 COMMENTS

      • Ottimo lavoro, mi piacerebbe averla come giornalista nella mia Bentley corporation.
        Mr. Bentley

    1. non è INVIDIA…. ma articoli di cronaca sportiva non si scrivono cosi’…è un oscenità…

    2. Ma che centra San Nicola! articolista rilassati un pò prima di scrivere certe cavolate. gli udassini mi sembrano un pò tutti campioni senza umiltà e spirito di gruppo.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Saccheggiarono 1500 prosciutti da una azienda udinese: arresti fra Cerignola e la Bat

    Nel corso della mattinata, nelle province di Milano, Foggia e Barletta-Andria-Trani, i Carabinieri della...

    La Scuola di Teatro del Roma di Cerignola in scena dal 28 al 31 maggio

    Dopo il grande successo della Stagione Teatrale il sipario del Roma Teatro di Cerignola...

    Rianimazione a rischio chiusura a Cerignola? L’allarme del Tribunale del Malato

    Cittadinanzattiva APS Puglia apprende proprio in queste ultime ore che il reparto di Rianimazione...

    Seminario di aggiornamento per le forze di Polizia e personale tecnico degli Umc a Cerignola

    Seminario di aggiornamento rivolto alle forze di polizia ed al personale tecnico degli UMC...

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Saccheggiarono 1500 prosciutti da una azienda udinese: arresti fra Cerignola e la Bat

    Nel corso della mattinata, nelle province di Milano, Foggia e Barletta-Andria-Trani, i Carabinieri della...

    La Scuola di Teatro del Roma di Cerignola in scena dal 28 al 31 maggio

    Dopo il grande successo della Stagione Teatrale il sipario del Roma Teatro di Cerignola...

    Rianimazione a rischio chiusura a Cerignola? L’allarme del Tribunale del Malato

    Cittadinanzattiva APS Puglia apprende proprio in queste ultime ore che il reparto di Rianimazione...