More

    HomeNotizieAttualitàSesso a 15 anni. A Cerignola come a Bari

    Sesso a 15 anni. A Cerignola come a Bari

    Pubblicato il

    “Sesso subito: a Bari l’età media è a 15 anni”. Così titola un articolo dello scorso 13 gennaio uscito su Go Bari. Il tutto parte da una ricerca dell’Associazione pugliese Biologi ambientalisti e dai corsisti del master in Tecniche di Bioinformatica e Epidemiologia molecolare applicate alle malattie infettive condotta in 21 scuole di Bari. «Il primo dato rileva – si legge nel pezzo della redazione barese – che a 15 anni in media gli adolescenti baresi hanno avuto il loro primo rapporto sessuale». E ancora. «Circa il 40% del campione di studenti intervistati non utilizza il preservativo. Inoltre, sebbene il 58% lo utilizzi, il preservativo viene percepito solo come metodo anticoncezionale, per evitare gravidanze indesiderate, e non come forma di prevenzione di eventuali contagi. Il 2% degli adolescenti coinvolti nello studio utilizza la pillola in forma precauzionale».

    Se questo è il dato di Bari, Cerignola non si attesta certo su risultati tanto differenti. Infatti è ancora alto il numero di ragazze adolescenti in età scolare che “diventa mamma”. Così come il numero delle “fughe d’amore” in giovanissima età di certo non si arresta. A questo si aggiungano le dichiarazioni esplicite (seppur anonime considerato l’argomento, ndr) che tre ragazzi di 16 anni ci hanno rilasciato lunedì mattina prima di entrare a scuola.

    A che età hai fatto sesso la prima volta? «Quest’estate». «L’anno scorso, a 15 anni». «A 15 anni».

    E i tuoi amici più o meno a che età lo fanno o lo hanno fatto la prima volta? «Come me». «Quindici sedici anni». «Alla mia età, ma alcuni anche prima. Anche a 13 anni».

    Usi il preservativo? «Si». «Si, certo». «Quasi sempre, poi quando non c’è l’ho sto attento».

    Senza addurre a indagine statistica le brevi risposte di questi giovani studenti cerignolani, e senza alcun giudizio morale, appare chiaro come ciò che stupisce è semplicemente il dato, ovvero il fatto che in giovanissima età si abbiano rapporti sessuali a volte anche non protetti. E i genitori cosa ne pensano? Gli insegnanti? Proveremo a chiederglielo.

    17 COMMENTS

    1. ma si ke fa pure a 14 anni tanto va ttt a rotoli qst altro deve essere,e poi fare sesso e un vero toccasana ,i medici lo consigliano di fare almeno 3 volte al giorno,skerzo a settimana,ma di qst tempi di crisi nemmeno qllo si ha piu voglia di fare,almeno io parlo di me ke nonostante la giovane eta cn i problemi a volte scarseggia la voglia e l erezione,ormai siconduce una vita da disperati,peccato ke i maya si siano sbagliati…..

    2. Ci vogliono programmi educativi in televisione , VERA collaborazione tra famiglia e scuola, bisognerebbe abolire Facebook, tanti tasselli negativi che messi assieme formano il disagio sociale, l’azzeramento dei valori, e tutto questo porterà loro a soffrire per tutta la vita.
      Ci vorrebbe una vera programmazione televisiva educativa.
      Sarebbe inutile stare qui a commentare e raccontare i nostri tempi vissuti con gioia e naturalezza in tutte le cose, quei tempi secondo me, non torneranno MAI PIU’.
      Questi giovani, ritengo che non hanno nessuna colpa, in quanto hanno ereditato da noi questa società, questo progresso che sicuramente sta portanto ad un regresso sociale ed economico.
      Se si continuerà ancora, questi giovani condurranno con i loro figli una vita da inferno, nel vero senso della parola.
      Un abbraccio forte alle nuove generazioni, augurandovi un mondo di bene.
      Saluti a tutti.

    3. Sono daccordo in parte con il commento sopra,
      in quanto ritengo , anzi sono sicuro, CHE NON E’ MAI TROPPO TARDI.
      Ma il tutto dipende e dipenderà solo da noi esseri mortali.

    4. IO CREDO CHE IL SESSO E’ QUALCOSA CHE VA SCOPERTO PIAN PIANO TENENDO PRESENTE SEMPRE IL VALORE DEL PROPRIO CORPO CHE NON E’ QUALCOSA DA SVENDERE ALLA PRIMA RICHIESTA MA DA CONSIDERARLO COME DONO INESTIMABILE

    5. Forse qualcuno ha dimenticato che le nostre nonne a 16 anni erano già madri..
      Probabilmente l’età media si è alzata..
      Comunque a parte questa considerazione,credo,non esista un’età perfetta.credo invece che si tratti di una scelta seria per questo consiglierei agli adolescenti di utilizzare piuttosto il cervello e di capire se realmente sia arrivato il momento giusto..
      Poi purtroppo le indicazioni dei genitori non sempre vengono accolte anzi ritornano al mittente come un boomerang..
      Questo ragazzini spesso hanno voglia di crescere in fretta e di scoprire il mondo prima del tempo..
      Che Dio ce la mandi buona!!
      Confido in questo..

    6. Cara Sig.ra Pidiellina, è vero che le nostre nonne a 16 anni erano già mamme, e pur vero che i figli avevano un solo papà.
      Per farla breve.
      Oggi purtroppo, si fa sesso con diversi partner e presumo anche per sport. O mi sbaglio???

    7. xkè mi cancellate i commenti? cioè voi con due interviste avete il coraggio di dire che a cerignola si fa sesso a 15 anni? ma siete degli incompetenti

    8. concordo con Dorotea
      sono indagini a campione che lasciano il tempo che trovano.
      quella dell’età dove ci si appresta a fare sesso è una considerazione troppo vaga e relativa ai caratteri delle persone e dall’educazione familiare. Se non bastasse questo ci si aggiunge che contano anche i fattori di esperienza di vita dell’adolescente e dalle amicizie che lo circondano.
      troppi fattori che mandano a monte tutti i dati che si possono raccogliere, secondo me.

    9. Sono un’insegnante dell’Istituto Righi di Cerignola.Quest’anno in collaborazione con il Consultorio familiare della Asl di Cerignola sta per partire un progetto di informazione sulle malattie sessualmente trasmesse.
      La novità sarà l’allestimento di uno SPAZIO GIOVANI all’interno del consultorio e la collaborazione con le scuole per le informazioni e per la formazione di un gruppo di ragazzi che trasmetteranno le informazioni tra pari con una metodologia sperimentale chiamata appunto ” education peer to peer”.
      Ho scritto alla redazione per sottolineare che l’azione è rivolta agli alunni delle classi seconde dunque l’indagine è in linea con i risultati del sondaggio non solo barese bensì internazionale.
      Non ci meravigliamo dei risultati dei sondaggi ,piuttosto aiutiamo i ragazzi a prendere consapevolezza delle loro azioni (senza prediche e visioni ottuse).

    10. Vorrei precisare che l’unico istituto che quest’anno parte con la sperimentazione è l’Istituto Righi .
      Ci sarà un team di docenti e operatori del consultorio.
      La speranza è che i ragazzi conoscano e facciano conoscere….
      e che il lavoro continui nel tempo.

    11. Ma pensate che far sesso in giovane età sia davvero un problema esistenziale?

      Almeno quella è rimasta l’unica cosa gratis, almeno per molti, e divertente.

      Ok malattie e cavolate varie, ma qui se ne fa un problema esistenziale, tanto le ragazzine che vogliono rimanere in cinta perché hanno beccato il fesso riccone di turno ci saranno semrpe 😉

    Comments are closed.

    Ultimora

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Parte l’iniziativa “Game in Capitanata”, un mare di giochi e sport

    La Provincia di Foggia è lieta di annunciare il lancio del progetto "Game In...

    Concorso “Umberto Giordano”, terzo posto nella sezione cori per la “Marconi” di Cerignola

    Un'altra scuola cerignolana ha ottenuto un prestigioso riconoscimento alla XVI edizione del concorso musicale...

    Cerignola, sequestrati fitofarmaci illegali per un valore di 220mila euro

    Una rilevante attività finalizzata alla vendita di fitofarmaci illegali è stata scoperta a Cerignola...

    Domani pomeriggio in Duomo a Cerignola i funerali dell’ing. Ambrogio Giordano

    Lutto per il Polo di Ricerca e Studi Universitari ERSAF di Cerignola, a causa...

    Giornata della Legalità, il programma delle celebrazioni a Cerignola

    La Città di Cerignola, in collaborazione con la Curia Vescovile, Confindustria Foggia e Neverland...

    Altro su lanotiziaweb.it

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Parte l’iniziativa “Game in Capitanata”, un mare di giochi e sport

    La Provincia di Foggia è lieta di annunciare il lancio del progetto "Game In...

    Concorso “Umberto Giordano”, terzo posto nella sezione cori per la “Marconi” di Cerignola

    Un'altra scuola cerignolana ha ottenuto un prestigioso riconoscimento alla XVI edizione del concorso musicale...